Piz Platta (3392 m) dalla Val d'Avers


Published by Laura. , 21 April 2013, 22h36. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Grisons » Avers
Date of the hike:18 April 2013
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Ski grading: AD+
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 10:00
Height gain: 1500 m 4920 ft.
Height loss: 1500 m 4920 ft.
Route:Cresta-sentiero per Bansee-passare per Glettli a qt 2514 a dx, salire per ripidi pendii fino a qt 2950 -tenendo la sx nel piccolo anfiteatro individuare il primo canale(40/50%)nella parte finale-a qt 3140 si sbuca sul Vadret da piz Plata e con un semicerchio verso sx ci si porta lla base del secondo canale con pendenze simili al primo,lo si segue fino a che declina sulla vetta qt3392
Access to start point:Tunnel S.Bernardino-uscire per Val Ferrera-Cresta
Maps:Swisstopo 44 Passo del Maloja Swisstopo 268 Julierpass / Pass dal Güglia Swisstopo 1256 Bivio

laura: Le temperature elevate di questi giorni rendono difficile organizzare uscite con gli sci,  però noi non ci diamo per vinti e tiriamo fuori dal cassetto le carte del Platta.
Arriviamo a Cresta alle prime luci dell'alba e subito capiamo che ci aspetterà una giornata da "lotta con l'alpe"...siamo a 2000 metri e...i prati sono in fiore...!
Carichiamo gli sci in spalla e cominciamo a salire, considerando che forse sarebbe stato meglio partire da Purt, perchè nonostante i pendii siano più sostenuti, c'è ancora neve...in discesa passeremo di lì.
Dopo circa un'ora di salita, riusciamo a calzare definitivamente gli sci e cominciamo a salire,  verso il Täligra t,  i pendii sono tutti scaricati, dando all'ambiente circostante un'aria selvaggia e un pò inquietante. Arriviamo all'attacco del canale, che sulle guide è definito il punto chiave delle salita dalla Val d'Avers (ci sono tratti a 45°), e ci ramponiamo...beng picca e calcio, beng picca e calcio, la neve è buona e saliamo bene ci spostiamo a destra per uscire dal canale dove la cornice è valicabile e ci ritroviamo sul ghiacciaio, davanti a noi il Platta, ora ci aspetta un traverso e poi un altro canale da risalire...
Sono passate da poco le 9.00, ma la neve è già in condizioni pessime, ma siamo a 3000 m e abbiamo la speranza che salendo le condizioni miglioreranno. Arriviamo al secondo canale lo risaliamo con gli sci fin dove è possibile, poi li togliamo...non tanto per la pendenza, ma perchè si sprofonda impietosamente e salire( eppoi scendere)  con gli sci e la neve in queste condizioni non sarebbe sicuro, per cui li lasciamo lì e iniziamo a salire, sprofondando fino alla vita, tenendoci il più possibile e destra, per poter raggiungere, una zona di roccette libera da neve e da lì raggiungiamo la vetta e la sua croce.Guardo l'ora...incredibile, abbiamo impiegato due ore e mezzo per salire quest'ultimo tratto!!! Siamo sfiniti ma felici di essere lì...mangiamo, ci riposiamo qualche minuto e iniziamo a scendere percorrendo a ritroso la via di salita e, ovviamente, una volta finite le roccette, la discesa sulla neve è ancora più dura della salita, poi calzati gli sci arriviamo all'altro canale, dove, per fortuna, la neve è ancora in buone condizioni e, di picca e ramponi, lo scendiamo fino circa a metà, poi finalmente spelliamo e calziamo gli sci...la neve è buona e ci regala qualche minuto esaltante, ma arrivati al ripido pendio salito al mattino ci rendiamo subito conto che non è praticabile e così ci spostiamo verso i pendii già scaricati e li scendiamo su neve slavinata, abbandonando l'idea di rientrare  verso Purt, a causa delle condizioni della neve, restiamo sul sentiero percorso al mattino, tutto sommato felici di poter portare per un pò gli sci in spalla. Arrivati all'auto ci guardiamo...siamo bruciati dal sole, ma in faccia abbiamo scritto a caratteri cubitali: abbiamo fatto il Platta!!!

Una montagna superba, in invernale una gita che, per l'alternarsi di tratti ripidi e tratti alpinistici  richiede un impegno fisico notevole.

domenico...Andiamo al Platta domani? Una domanda che se rivolta a Laura può avere una sola risposta: Sl! (anche perchè era da tempo che se ne parlava).
Alle sei, in leggero ritardo abbiamo gli sci in spalla perché la neve a parte un'illusione del primo tratto di sentiero svanisce,la ritroviamo continua dopo un'ora ca. Il rigelo è minimo però tiene, i ripidi pendii che portano sotto il Talihorn sono in gran parte scaricati, saliamo lungo corridoi ancora integri con rampanti indispensabili fino al piccolo anfiteatro e,individuato l attacco del canale, lo risaliamo fin dove è possibile sci ai piedi, poi calziamo i ramponi sci nello zaino continuiamo a salire fino a sbucare sul ghiacciaio del Platta dove sono evidenti le molta tracce(vecchie) di chi sale da Mulegens.Si rimettono gli sci,la neve gia inizia a inumidirsi. Decidiamo , comunque, di proseguire fino in vetta, sapendo che poi pagheremo lo scotto del caldo in discesa e infatti così è: al ritorno, solo il canale risalito per primo è ancora in buone condizioni e sciabile da un certo punto, per il resto da qt 2900 ca scendiamo lungo i corridoi scaricati; lungo la Talli un unico pensiero: arrivare ai prati e camminare!
Alla fine della gita ci guardiamo indietro...il Platta ce lo ricorderemo sia per la sua bellezza che per la fatica fatta!!!

Hike partners: Laura.


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5 I
T6 PD+ III
T6 PD- II
T5+ II
AD
8 Mar 14
Piz Platta · Merida

Comments (15)


Post a comment

Francesco says: ...No Casablanca !!!!!
Sent 22 April 2013, 09h00
....Se la vita mi concede un'altra chance, vorrei esser donna!!!!!

lunari says: RE:...No Casablanca !!!!!
Sent 22 April 2013, 09h49
Ciao ,questa non l ho capita!!

Francesco says: RE:...No Casablanca !!!!!
Sent 22 April 2013, 11h35
...Troppo lunga da spiegare Domenico.

é comunque una'ironia.

Amedeo says: RE:...No Casablanca !!!!!
Sent 22 April 2013, 15h52
.........lo so io!! Così si divertirebbe a fare impazzire gli uomini!!

siso Pro says:
Sent 22 April 2013, 12h01
Grande Laura!
Complimenti ad entrambi per l'importante impresa!
siso

Laura. says: RE:
Sent 22 April 2013, 16h12
grazie, è stata una bella tirata, ma ne valeva la pena.

scarabeo84 says: V.C.
Sent 22 April 2013, 12h19
VERY COMPLIMENTI.
Peppo

Laura. says: RE:V.C.
Sent 22 April 2013, 12h33
Grazie.
Tic......

scarabeo84 says: RE:V.C.
Sent 22 April 2013, 20h32
prego
Tac

veget says:
Sent 22 April 2013, 13h10
Ormai è impossibile (per me ) trovare aggettivi nuovi. Accontentati!!!!
Bravissima!!!Complimenti anche a Domenico.......Ambienti Super!!!!
Ciao
Eugenio

Laura. says: RE:
Sent 22 April 2013, 16h14
sempre gentile e presente e questi sono i più bei complimenti.

Amedeo says: ...capisco!!
Sent 22 April 2013, 15h54
......adesso capisco tante cose.....giustamente!!! Bella montagna il Piz Platta!!
Ciao
Amedeo

Laura. says: RE:...capisco!!
Sent 22 April 2013, 16h17
la montagna e femmina e, quindi, per definizione imprevedibile!

Amedeo says: RE:...capisco!!
Sent 22 April 2013, 16h21
Mia nonna che era saggia mi diceva "un bel tacer non fu mai scritto" ....quindi mi astengo dal commentare!!hahaha

Daniele66 says: Val d'Avers
Sent 22 April 2013, 21h04
Lunghe fatiche appagate da splendide discese
complimenti Daniele66


Post a comment»