Chamonix-Zermatt


Publiziert von Michele71 , 13. April 2013 um 19:14.

Region: Welt » Schweiz » Wallis » Mittelwallis
Tour Datum:31 Juli 2011
Wandern Schwierigkeit: T5- - anspruchsvolles Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: ZS+
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I   F 
Zeitbedarf: 7 Tage
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Chamonix (Francia)
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Zermatt

 
La classica attraversata alpina: la haute route Chamonix-Zermatt in estate.

Giorno 1: Chamonix
Partiti dal villaggio di Tour (1453) con seggiovia poi Col de Balme e da li salita alla Capanna Albert 1er (2702 m). Capanna un po' vecchia con refettorio piccolo che impone 2 turni. Stanzoni vecchi e grandi con  molti russatori...

Durata : 2.5h
Salita + : 550m
Altezza max : 2702m
Pernottamento: Refuge Albert 1er.
 

Giorno 2: il Col Supérieur du Tour, il ghiacciaio du Trient e Champex
Primo giorno durante il quale usiamo i ramponi e la corda soprattutto per salire il Col Supérieir du Tour: tempo stupendo, salita abbastanza impegnativa, poi scendiamo entrando in Svizzera sul ghiacciaio du Trient. Decidiamo di affrontare la lunga discesa su Champex senza usare la teleferica...
È il 1. Agosto e quindi grande festa per festeggiare la patria!

Durata : 7h
Salita + : 750m
Discesa - : 2000m
Altitudine max : 3289m
Pernottamento a Champex in un piccolo albergo.


Giorno 3: Salita alla capanna Chanrion (2462 m)
Piccolo aiutino con un traposrto in pulmino fino alla Diga Mauvoisin. Salita alla Capanna Chanrion (2462m) con vista su:  Grand Combin e il Mont Gelé. Sulla via vi sono anche molte Edelweis. Giornata calda che ci involgia a fare un bagno nel laghetto vicino alla capanna! La sera ci lasciamo andare con un po' di birrette...

Durata : 4h30
Salita + : 550m
Altezza Max : 2462m
Pernottamento: capanna Chanrion.


Giorno 4: Il ghiacciaio d'Otemma e la salita alla capanna Vignettes 3158m
Il ghiacciaio d'Otemma molto esteso 22km2 e lungo 10km. Le birrette di ieri sera si fanno sentire, anche perchè il ghiacciaio da attraversare è lungo con i ramponi ma senza corde. La giornata iniziata col sole si copre durante l'ultimo tratto, quello più impegnativo. Siamo in cordata e ci raggiunge un temporale. A 3000m con ramponi e picozze non è proprio piacevole: tuoni, lampi e grandine a 15 min dalla capanna, ma quanto basta per bagnarci. Arriviamo e meritiamo una doccia calda (o almeno sulla carta). Gettone ci da diritto a 10 secondi poi pausa per insaponarsi ed altri 20 secondi di acqua calda....
La capanna è molto bella e la cena eccellente!

Durata : 6h
Salita + : 850m
Discesa- : 150m
Altitudine Max : 3158m
Pernottamento : Capanna Vignettes


Giorno 5: il Ghiacciaio d'Arolla e la capanna de Bertol a 3311 m
Partenza prima dell'alba con le luci delle sole nostre lampade in testa. Giornata che prennuncia sole e sole sarà per tutto il percorso. Il Col de l'Evêque (3392 m), col Collon (3087 m), poi l'alto ghiacciaio d'Arolla. Salita impegnativa ma regolare assieme alle altre cordate che ormai incontriamo ogni giorno. Poi discesa della vallata del ghiacciaio per poi iniziare l'ultimo strappo della giornata verso la capanna de Bertol (3311 m). Gli ultimi 700m sono sul ghiaccio, la salita è ripida, quindi ramponi, picozza e cordata. La vista della capanna dal basso appollaiata su una roccia è impressionante ed averla davanti agli occhi non aiuta la salita. E poi per raggiungerla occorre salire in verticale per una cinquantina di metri aiutati da delle scale di ferro... Non proprio adatta a chi soffre di vertigini, ma non ci sono molte alternative per dormire al caldo...
Capanna bella e da li si vede il Cervino!

Durata : 6.5h
Salita + : 1150m
Discesa- : 1000m
Altitudine Max : 3392m
Pernottamento : Cabane de Bertol
 

Giorno 6: Salita alla Tête Blanche (3724 m)
Con vista eccezionale sulla Dent d'Hérens e la Dent Blanche ed il Cervino partiamo ancora col buio per salite alla Tête Blance. Vortunatamente il tempo è anche oggi bello se no avremmo dovuto rinunciare visto che alcuni passaggi sul ghiacciaio sono resi difficili da alcuni crepacci. Salita piacevole anche se l'ultimo pezzo è impegnativo. Raggiungiamo la vetta dove è posata una croce di ferro alla quale attacco le bandierine nepalesi che avevo portato l'ultima volta che ero stato in Nepal promettendo allo sherpa di metterle su la prima cima importante che avrei raggiunto (chissà se ci sono ancora?).
Discesa verso la vallata di Zermatt (un passaggio impone le corde per scendere in verticale una ventina di metri), ma ci fermiamo ancora alla Capanna Schönbiel (2694 m) dove festeggiamop egregiamente con abbondanti birre non prima di aver fatto un bagno rigeneratore nella fontana accanto alla capanna.

Durata : 6.5h
Salita + : 650m
Discesa - : 1100m
Altitudine Max : 3724m
 

Giorno 7: Discesa su Zermatt (1616 m)
La discesa finale con il cervino che si staglia davanti a noi è magnifica. Arriviamo in paese prima di mezzogiorno felici per l'impresa fatta.

Durata : 3h
Discesa - : 1100m
Altitudine Max : 2694m

Stupenda settimana di alta montagna tra innumerevoli ghiacciai del Vallese! Ringrazio la guida ed gli amici che hanno camminato con me.

In vista dell'estate la consiglio a tutti gli amici di Hikr


Tourengänger: Michele71


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»