Cima di Fojorina - Torrione N - Cima q.1725m - Cima Mosè(-9m) - Winter tour da Cimadera


Publiziert von gbal , 2. März 2013 um 23:27.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Sottoceneri
Tour Datum: 1 März 2013
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT3 - Anspruchsvolle Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo San Lucio-Monte Boglia 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 1034 m
Abstieg: 1034 m
Strecke:11 km
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Varese-Gaggiolo-A2-Lugano Nord-Villa Luganese-Cimadera
Kartennummer:Swiss Topo V2

La recente pubblicazione di stellino mi ha fornito l’ispirazione per la gita di questa settimana, ennesima solitaria in attesa di combinare qualcosa con gli amici. Certo, Stellino & C si sono divertiti salendo e scendendo Cima di Fojorina con gli sci; io dovevo trovare il mio divertimento con le ciaspole e così….ho allargato il giro. Avevo apprezzato la zona in occasione del mio Tour al Sasso Grande e sono stato ben contento di tornarvi. Purtroppo il diavolo ci ha messo lo zampino perché, dopo segni di malfunzionamento già dati recentemente, stamattina il GPS non ne ha voluto sapere nè di guidarmi né di registrare la mia traccia né di mostrarmi la mappa! Semplicemente….si spegneva da solo (Nota 1). Bella roba….comunque il percorso lo avevo studiato a memoria e l’avevo ben fisso in mente; segnalazioni ce n’erano a sufficienza per cui….via lo stesso. Per registrare la traccia ho avviato un GPS sullo smartphone, ma solo quando mi sono accorto della “morte” del mio GPS (Nota 2). La giornata era stupenda, neve buona sul versante Nord ma pessima, soffice e ariosa una volta in cresta e sul versante Sud; ciaspole ai piedi percorro una bella mulattiera che mi conduce sotto al Passo di Pianca Bella e, anche se l’originaria intenzione era di proseguire fino alla Bocchetta di San Bernardo, l’assenza di qualunque pista mi fa decidere per salire direttamente al Passo e per fortuna! Una volta in vetta alla Cima di Fojorina mi sono accorto che avrei dovuto pistare anche tutto il tratto dalla Bocchetta fino alla Cima. Invece così la marcia è stata dura comunque ma almeno ho potuto seguire la pista tracciata dagli skialper fino al Passo e poi alla Cima di Fojorina. Ridotto a più miti consigli dalla fatica finora fatta do un’occhiata al Torrione (1805m) che mi illudevo di poter tentare e subito escludo questa possibilità; faccio per andarmene….lo riguardo….cavolo è troppo bello! Ma non si può, davvero. Allora mi do un contentino: forse potrei arrivare al Torrione Nord, una sorta di antecima quotata 1809m che mi appare anch’esso invitante pur valutando che sarà una bella lotta. Mi decido e parto seguendo la cresta con estrema attenzione perché una scivolata costerebbe cara; ci sono zone dove devo lavorare alla grande con le ciaspole per via della neve tipo “panna montata”, certamente lungi dall’essere trasformata, e in alcune circostanza uso i pini mughi per “tirarmi” su. Alla fine arrivo in vetta e noto una seconda vetta poco più in là, quindi “conquisto” anche quella e poi mi godo la vista ravvicinata del Torrione cime E e W, belle e sicuramente fattibili ma senza tutta questa neve. Ritorno alla Cima di Fojorina e poi al Passo di Pianca Bella. Lì decido di seguire l’idea originaria di proseguire fin dopo Cima dell’Oress per poi iniziare a scendere di lì verso Cimadera,  tentando di salire tutto ciò che avrei incontrato lungo il percorso. Purtroppo l’assenza del GPS non mi aiuta e salgo una Cima quotata 1725m credendo che fosse Cima Mosè. Pazienza! Proseguo verso la prossima cima, questa sì, Cima Mosè 1727m ma la costeggio alla base per trovare un varco verso la vetta, poi lascio il sentiero e inizio pian piano a salire. E più salgo più faccio fatica, la neve mi ostacola sempre più, è alta e soffice; è come salire su una enorme coperta di ovatta. Spesso mi arriva alla cintura e ci nuoto dentro; memore della salita al Torrione cerco di fare lo stesso usando i pini mughi come appigli o addirittura cerco di camminare sopra di loro. La vetta è lì a due passi ma 9m sotto la cima….getto la spugna e mi rassegno. Non la sento come una sconfitta perché so che quello che potevo dare l’ho dato, ci ho messo l’anima e le poche forze restanti. Torno giù e….l’avventura è finita! Costeggio alla base la Cima dell’Oress e non mi sfiora neanche l’idea di provarci; come potrei più? Dopo un po’ scollino e inizio a scendere in vista della Catelina e continuando così arrivo poco sopra alla Capanna Pairolo dove prendo il sentiero che in poco più di mezz’ora mi conduce a Cimadera.

Il bilancio del giro è positivo e sono soddisfatto; certamente alcuni desideri ti rimangono dentro ma si sa: sarà per una prossima volta.


Nota 1: Per gli interessati preciso che il mio GPS non è defunto, anzi l’ho rianimato giunto a casa con una operazione di “hard reset” che nel mio Dakota 20 si fa accendendolo mentre si tocca l’angolo superiore sx del display. Questo provoca una “pulizia” delle impostazioni e, evidentemente, anche di qualcosa che disturba il suo corretto funzionamento. E’ la terza volta in due anni che faccio questo.

Nota 2: La parte mancante della traccia (ca. 1 km iniziale) l’ho ricostruita a mano basandomi sulla traccia di discesa.

 

Pillole….di sudore e di fatica:

 

Dislivello salita         1034m (saliscendi compresi)

Dislivello discesa      1034m

Lunghezza totale       11.06 km

Tempo totale lordo    6h24’

Tempo totale netto    5h55’

Soste varie                 30’


Tourengänger: gbal


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 14910.gpx Parte ricostruita
 14912.gpx Parte registrata

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (17)


Kommentar hinzufügen

Rosa hat gesagt:
Gesendet am 3. März 2013 um 18:32
Complimenti Giulio, ma non è prudente andare in montagna da soli....stai attento!!!
e poi è bello condividere le emozioni di una salita , di un paesaggio, di una cima raggiunta...
ciao

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. März 2013 um 18:52
Il tuo commento mi fa molto piacere Rosa. Quanto alla sicurezza e al condividere le emozioni hai ragione (James Cain: In due si canta meglio, un bel libro letto tanti anni fa). Però non mi è sempre possibile "associarmi" per diversi motivi per cui piuttosto che rinunciare alla gita mi armo di "prudenza" e di fiducia nella buona stella e vado da solo.
Ciao, grazie e.....aspetto tue relazioni!

zar hat gesagt: RE:
Gesendet am 4. März 2013 um 18:11
approvazione e partecipazione...ovviamente non è l'approccio migliore al gesto ma, oltre tutte le belle intenzioni, ci sono gli impegni della vita reale...
bella battaglia, Giulio...bravo!!!
ciao
Luca

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 4. März 2013 um 21:37
Grazie Luca, con la saggezza che ti conosco hai intuito quelli che sono gli impedimenti potenziali. Se non si vuole rinunciare alla montagna bisogna accontentarsi, salvo gioire per le rare occasioni che ci si offrono per escursioni in compagnia.
Ciao
Giulio

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 3. März 2013 um 20:40
un perfetto allenamento per la
prossima!!
vai, Giulio!!
aspetto Tue nuove.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. März 2013 um 21:19
Grazie Roby, l'idea era proprio quella come leggi tra le righe. Purtroppo nubi nere sono annunciate......chissà? Speriamo si sbaglino (i meteo prof).
Ciao!
P.S.: Chissà cosa non hai combinato ieri con Tapio....leggerò!

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. März 2013 um 21:30
il giorno ideale, martedì, il resto, già in edicola.

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 3. März 2013 um 21:11
Ciao Giulio,hai fatto una bella ascesa bravissimo,poi coi saliscendi noi dobbiamo farli per la linea.
ciao

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. März 2013 um 21:21
Ciao Luciano, grazie.
Hai proprio ragione, non ti puoi distrarre un attimo, mangiare una pastarella di troppo e saltare una gita e subito il giro vita....aumenta. Ma per ora mi pare che noi Hikers lo controlliamo bene!
Un saluto caro

stellino hat gesagt: Bel giro!
Gesendet am 4. März 2013 um 07:39
Bel giro, anzi, in una giornata così direi pure stupendo !!! complimenti !!!!

vedo anche che altra gente si è cimentata con gli sci...

gbal hat gesagt: RE:Bel giro!
Gesendet am 4. März 2013 um 09:09
Grazie per i complimenti e grazie a te per l'ispirazione.
Ho parlato con un paio di skialper incontrati sulla Cima e ti confesso.....li ho molto invidiati. Oltretutto ho trovato molto più traccia di sci che di ciaspole. Nella prossima vita mi arruolerò anche io in questo piccolo esercito di fortunati.
Ciao

veget hat gesagt:
Gesendet am 5. März 2013 um 15:04
Non conosco la zona,ma dai commenti, sembra sia stata tosta,Ultimamente ci stai abituando a cose serie. Circolo spesso anch'io solo soletto .Ieri Cazzola (skialp), questa mattina Cossogno, Monte Todum,.....tracciati conosciutissimi, ma mai banali,a me sembrano sempre nuovi.
A presto
Eugenio

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 5. März 2013 um 16:58
Ciao Eugenio. Tosta ma solo per via della neve poco "domabile". Quanto alle cose serie, tutti noi le facciamo; mi pare che per salire sulla cima che eleggiamo a nostra meta del giorno ci impegnamo tutti quanti.
Quindi solitario anche te. Raggiungeremo l'elevazione dello spirito a furia di parlare con noi stessi :):):)
Scherzi a parte....segue mail
Ciao e grazie x l'intervento.
Giulio

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 8. März 2013 um 11:06
Chiedo venia per il ritardo...bravo come al solito e con l'attenzione e lo spirito giusto.
Vedi di fare il BRAVO anche alla prossima.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. März 2013 um 14:59
Cara Laura, cito: "Beati gli ultimi perchè loro è il regno dei Cieli". A parte questa citazione irriverente....mi fa piacere il tuo commento e te ne ringrazio molto.
Prometto.....sarò bravo!

Amadeus hat gesagt: Arrivo anche io.
Gesendet am 13. März 2013 um 14:51
Sono il 231o lettore, cmq BRAVO e caparbio come un.....mulo(appunto).

gbal hat gesagt: RE:Arrivo anche io.
Gesendet am 13. März 2013 um 15:01
Caro 213° lettore, nonchè fratello di sangue (e latte), grazie!
Voglio leggere qualcosa di tuo sui monti del Nord-Est, ora!
Ciao


Kommentar hinzufügen»