Parque Nacional Nahuel Huapi - Lago Gutiérrez e Cascada de los Duendes


Publiziert von ale84 , 7. April 2013 um 14:30.

Region: Welt » Argentinien
Tour Datum:16 Februar 2013
Wandern Schwierigkeit: T1 - Wandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: RA 
Zeitbedarf: 2:00
Strecke:Los Coihues - Lago Gutiérrez - campeggio - Cascada de los Duendes
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Bariloche prendere la Linea 50 del bus fino al paesino di Los Coihues.
Unterkunftmöglichkeiten:Hotel Tirol, San Carlos de Bariloche, Argentina

C’è chi si accontenta di vedere le cose sui libri o sul web e c’è chi, come me, deve poterle toccare con mano. Ciò che sicuramente hanno capito le persone che mi conoscono bene è che se dico di voler fare qualcosa, non importa quanto ci vorrà, presto o tardi riuscirò a mandarla a buon fine. Così è stato anche per questo viaggio, un’idea nata e cresciuta col tempo, rimandata per più anni a causa di impedimenti sul lavoro, rimandata per un soffio anche lo scorso anno a causa del vulcano cileno Puyehue che con le sue ceneri minacciava il buon esito dei voli, un sogno che si è finalmente trasformato in realtà tra il 14 febbraio ed il 9 marzo 2013! VIAGGIO IN PATAGONIA!
 
Per riuscire a sfruttare al massimo i giorni a nostra disposizione abbiamo, come al solito, cercato di pianificare il viaggio nei minimi dettagli. Per cominciare, abbiamo riservato gli 8 voli per il Sud America ad inizio agosto 2012, ancora prima di partire per gli Stati Uniti…bello andare in vacanza già sapendo che dopo sei mesi partirai di nuovo! Questo ci ha permesso indubbiamente di risparmiare un bel gruzzoletto.  
Organizzare il tutto comunque non è stato facile, ci siamo affidati alla Lonley Planet “Trekking in Patagonia”, ma per altre numerose informazioni ci siamo dovuti servire di internet dove però non è sempre stato evidente trovare quello che cercavamo.
Non essendo mai stata prima in Sud America sono partita con qualche pregiudizio legato all’inaffidabilità, del tipo bus che non arrivano agli orari prestabiliti o che non arrivano proprio, riservazioni sparite nel nulla, gente che cerca di fregarti e via dicendo. Mi sono dovuta ricredere, perché tutto è filato liscio e le persone incontrate sono quasi sempre state gentili e disponibili.
La prima tappa del nostro viaggio da Nord a Sud è stata San Carlos de Bariloche, cittadina che si trova nella Regione dei Laghi della Patagonia Argentina nella Provincia di Río Negro, raggiunta dopo tre voli (Milano–Madrid / Madrid–Buenos Aires / Buenos Aires–S. Carlos de Bariloche) e 30 ore di viaggio complessive…un calvario! Del resto ci siamo spostati dalla Svizzera alla Fin del Mundo, non poteva essere altrimenti!
 
16 febbraio 2013, siamo a San Carlos de Bariloche che qui viene chiamata semplicemente Bariloche, la prima giornata effettiva di vacanza in terra argentina non è meteorologicamente delle migliori ma di starcene con le mani in mano non se ne parla proprio!
La padrona del hotel dove alloggiamo ci suggerisce di fare qualcosa di breve, a tal proposito c’è una piccola cascata vicino al Lago Gutiérrez ad una ventina di chilometri dalla città che si potrebbe andare a vedere, tale Cascada de los Duendes. Decidiamo di fare così.
Il luogo si trova all'interno del Parque Nacional Nahuel Huapi, il primo dei 4 parchi nazionali che vedremo nel corso del nostro viaggio.
ll sentiero per raggiungere la cascata parte dal piccolo paesino di Los Coihues e per arrivarci dobbiamo prendere la linea 50 dei bus cittadini, come gentilmente spiegatoci dalla signora del Centro informazioni turistiche con la quale siamo riusciti a comunicare un po'a gesti e con un po'di "spagnolo-italianizzato"...infatti pensavamo di cavercela con l'inglese ma ci siamo resi conto subito che qui non va molto di moda! Ovviamente dobbiamo sfatare il mito che per parlare lo spagnolo è sufficiente aggiungere una "S" alla fine di ogni vocabolo...non funziona!
Tornando al bus...la stazione principale degli autobus si trova nella via chiamata "Moreno", il ticket si può acquistare all'ufficio della ditta "Omnibus 3 de Mayo" che sta proprio di fronte alla fermata.
Dopo 20 minuti di attesa arriva il mezzo, facciamo un breve slalom tra le vie trafficate del centro cittadino e poi arriva il verde, la zona che circonda Bariloche è piena di abeti e non solo, ad arricchire il panorama c'è pure il grande Lago Nahuel Huapi. Dopo circa 30 minuti di viaggio a velocità sostenuta arriviamo a Los Coihues dove imbocchiamo immediatamente una strada sterrata che costeggia il Lago Gutiérrez.
La meteo non è per niente buona, inizia a piovigginare, poi smette, poi ricomincia...uffi!
Lungo la strada ci tocca fare lo slalom tra i cani randagi, sarà una costante di tutto il viaggio, ne vedremo ovunque ma mai ci daranno fastidio, sono educati e hanno capito da un pezzo come funziona la vitaccia...cercano solo qualche carezza, qualcuno che gli tiri un bastone per giocare e probabilmente...chiodo fisso...del cibo.
Dopo mezz'ora di cammino arriviamo ad un campeggio e lì vicino notiamo due curiosi micetti di circa tre mesi che ci fissano, che carini pelosetti...tante foto! 
Al campeggio dei cartelli informano gli escursionisti sui sentieri della zona, noi imbocchiamo quello per la Cascada de los Duendes che raggiungiamo dopo circa 15 minuti di cammino all'interno di un fitto bosco. Inutile dire che la cascata non ci colpisce affatto, anzi direi che definirla tale è quasi troppo! Del resto non ne avevamo mai sentito parlare prima di oggi e un valido motivo doveva ben esserci!
Visto che ha ricominciato a piovere con più insistenza facciamo dietro-front e torniamo al campeggio, lì attendiamo inutilmente sotto una baracca per quasi 20 minuti che smetta di diluviare, poi riprendiamo la sterrata verso Los Coihues sempre sotto l'acqua, arriviamo alla fermata giusto in tempo per vedere il bus n. 50 che se ne sta andando! Mannaggia!
Altri 30 minuti d'attesa per il bus successivo e poi rientro a Bariloche.
All'arrivo in città siamo bagnati come pulcini o come cani randagi, così ci infiliamo nella prima cioccolateria (qui ce ne sono parecchie) per riscaldarci con una cioccolata calda e qualche dolcetto!
Prima giornata poco soddisfacente ma domani dovrebbe uscire il sole...

Altre foto del nostro viaggio in Patagonia sul sito di Mauro:  www.ariafina.ch

Tourengänger: ale84, Mauro78


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
22 Nov 10
Refugio Frey · Elju

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt:
Gesendet am 7. April 2013 um 17:25
Complimenti Ale & Co. Ci fai fare un bel balzo con i tuoi "viaggetti". Pensa che quelli dei parchi Usa li ho segnalati ad un'amica che "seguirà" le vs. tracce a Giugno.
Sicuramente brava ad organizzare il tutto e immagino che parecchio del piacere lo trarrai proprio nel disporre tutto.ciò che serve.
Hasta la vista (non so neanche se è gusto!)

ale84 hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. April 2013 um 12:17
Al motto di «finché non si fa, non si sa ! » spero di riuscire a girare il mondo! :-)

Certo che quando ti metti ad organizzare un viaggio così lontano riservando diverse cose via internet e poi vedi che fila tutto liscio, è una bella soddisfazione. Comunque il calcolo delle probabilità dice che presto o tardi prenderemo anche noi qualche cantonata, non può sempre andar bene.
Ciao Giulio e grazie per i tuoi sempre apprezzati commenti. Sono felice se posso essere d'ispirazione e sicuro la tua amica farà uno stupendo viaggio negli USA!

Ale


Kommentar hinzufügen»