Pizzo del Fornalino (2562 m) – Skitour


Publiziert von tapio , 17. Februar 2013 um 21:35. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:16 Februar 2013
Ski Schwierigkeit: ZS
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 6:45
Aufstieg: 1150 m
Abstieg: 1150 m
Strecke:Alpe Cheggio (1470 m) – Alpe Meri sup. (1851 m) – Passo del Fornalino (2345 m) – traverso sul lato di Val Bognanco – canale Est – Pizzo del Fornalino, vetta (2562 m) – ritorno per la stessa via
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Superstrada dell’Ossola. Da Villadossola si sale percorrendo tutta la Valle Antrona. Ad Antronapiana prendere a destra in direzione dell’Alpe Cheggio. Ampi parcheggi.
Kartennummer:CNS 284 Mischabel

tapio: Siamo in tre a vivere questa emozionante giornata, tignoelino, Fabrizio ed io. L’ampio vallone che porta al Passo del Fornalino, già di per sé attrattivo, non lascia immaginare quello che ci aspetta “dopo”, ma, come anticipato, l’adrenalina oggi non verrà lesinata. La salita al Passo è di quelle classiche, senza grosse difficoltà. Ad un certo punto mettiamo i rampanti per guadagnare in sicurezza la croce del Passo, visto che i pendii terminali presentano  una certa pendenza. Qui termina la parte sciistica e comincia “la grande nuotata”. Depositiamo gli sci e ramponi ai piedi scendiamo moderatamente sul pendio, altrettanto bello, che proviene dalla Val Bognanco. La neve “non porta”, quindi si procede a fatica. Forse un po’ troppo presto imbocchiamo un bel canale che, a parte il tratto iniziale, si presenta godibile. Arrivati in cresta ci rendiamo conto che siamo saliti troppo presto, la cavalcata di cresta sarebbe forse possibile in estiva, ma attualmente appare proibitiva. Scendiamo con un taglio verso sinistra, e dopo un traverso (a mio giudizio) veramente sgradevole, con neve fino all’inguine, siamo pronti ad affrontare il canale, quello vero, non prima di aver effettuato anche un deposito zaini. Duecentocinquanta metri di dislivello con una pendenza mai inferiore ai 45° e con punte presumibilmente di 55° verso la fine: due i punti critici, all’inizio e nei pressi dello sbocco sulla cupola sommitale, a causa della neve polverosa che ci impegna non poco per trovare l’appoggio giusto. Qualche roccetta, in entrambi i casi, ci dà però una mano. La parte centrale del canale è invece portante e si procede di buon passo (ah, se fosse stato tutto così…!).

Superato l’ultimo scoglio (neve polverosa con un buco che ci fa aguzzare l’ingegno per salire al di sopra), arriviamo alla bocchetta a NE della vetta che adduce al plateau finale. Nessuna difficoltà ci separa più dalla vetta, che agguantiamo con visibile e dirompente soddisfazione. Quello che tignolino aveva promesso, ora è lì davanti a noi. È tutto vero, non aveva esagerato!

In mancanza di vettovaglie (visto che è rimasto tutto negli zaini) ed essendo consci che la discesa richiederà un certo impegno (eufemismo…) limitiamo la nostra permanenza in vetta alla sola contemplazione (non troppo breve, però…) e con grande circospezione ripercorriamo a ritroso tutto il canale, il traverso e la breve salita che ci riporta al Passo del Fornalino. Qui naturalmente innaffiamo le operazioni propedeutiche alla discesa con una bella birra. Forse grazie a questa, forse grazie all’adrenalina che abbiamo accumulato, ci gustiamo la discesa nel vallone su di una neve primaverile che, nonostante l’ora avanzata, non è ancora abbastanza molle ma che tuttavia ci consente di scendere piacevolmente. Concludiamo la giornata al Rifugio Città di Novara davanti ad un bel tagliere di ottimi salumi misti, umettati da un buon bicchiere di rosso.

Grazie Roberto, grazie Fabrizio: è stata davvero una grande giornata di montagna!
 

PS: Abbiamo indicato “AD” come difficoltà in questo senso: la parte sciistica non va oltre un PD. La parte alpinistica, come dice Loris Bonavia (“la salita dal Passo alla vetta deve essere intrapresa solo valutando sul posto le condizioni della montagna, essendo il tratto alpinistico non del tutto semplice”), indipendentemente dalle condizioni che abbiamo trovato, non è uno scherzo, data la pendenza sostenuta. Per tagliare la testa al toro valutiamo complessivamente la gita come AD. Perché chi parte deve sapere che, per la vetta, il solo PD sciistico non basta.
 

PS II Nota informativa (ad uso esclusivo degli amanti dello sci estremo): tenere gli sci in discesa nel canale (a mio giudizio, impossibile, ma magari qualcuno ce la fa, chissà) porterebbe la difficoltà sciistica almeno ad ED, i cui 4 criteri, lo ricordo, sono: pendenza > 50°, esposizione estrema in caso di caduta, canali con nessuna possibilità di riposo durante la discesa, passaggi obbligati lunghi e molto ripidi con bande rocciose, possibile solo scivolare o saltare. Tutte condizioni ben presenti in questo couloir.

 

tignoelino:Anche oggi, giornata superlativa sia per la meteo che per la cima.
Come sempre, relazione impeccabile di u Tapio: aggiungerò solo dei particolari.
ll terzetto è collaudato ma, oggi, abbiamo dovuto dare fondo alle nostre doti di
caparbietà, causa le condizioni oggettive del percorso e della neve.
Essendoci già stato con l' Amico Adrimiglio qualche anno fà, non avrei dovuto
cannare il primo canale di salita (demenza senile??), però poi mi sono rifatto
nell' ultimo tratto.
L' immagine più bella, l' evidente gioia di Fabio alla fine della gita.
Grazie, Amici, ho una settimana per studiarne un' altra. 

 

 


Tourengänger: tapio, tignoelino


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (25)


Kommentar hinzufügen

beppe hat gesagt: BRAVI
Gesendet am 17. Februar 2013 um 21:44
Semplicemente complimenti
Ciao
Beppe

tapio hat gesagt: RE:BRAVI
Gesendet am 17. Februar 2013 um 22:30
Grazie Beppe,
sempre molto gentile!

Ciao, Fabio

ciolly hat gesagt:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 21:55
Sempre bello il Fornalino... Bravi, In pochi salgono anche il canale.

Ciao, Ciolly

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 22:33
Ciao Adriano,
grazie mille! Sì, il canale avrebbe potuto essere in migliori condizioni (forse in stagione un po' più avanzata...) ma non ci possiamo lamentare. È andata!

Ciao, Fabio

veget hat gesagt:
Gesendet am 17. Februar 2013 um 22:54
Complimenti al Trio ,ancora una volta grande itinerario. Già problematico
in estate !!!!!!! (salito una sola volta ).visto ora,è ancora più .........
E come promesso da tignolino,ne vedremo altre belle.
Vi seguo sempre con ammirazione.
Ciao a Tutti
Eugenio

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 08:27
Grazie Eugenio, sei sempre molto gentile.
Ciao, a presto, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 20:10
bella tosta, Eu, spero che il Tuo naso stia meglio.
ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 09:28
Non posso non ripetere che Roby, quando gioca in casa, ne sa una più del diavolo! Poi ci pensa il suo drappello a rendere eccitante l'escursione.
Complimenti a tutti

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 12:28
Grazie mille,

ciao, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 20:23
ciao, G, sai bene che il buon esito della
gita è merito del gruppo.
ciao

adrimiglio hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 10:35
Ciao Ragazzi

Bravo Roby, l'hai detto che l'avresti ripetuta e hai tenuto fede alla promessa, l'anticipo del canale potrebbe essere causato dalla neve sfondosa, evidentemente non vedevi l'ora di salire per cercare un fondo più consistente...

Bravo Fabio bella e tecnica (come sempre) la tua relazione, la valutazione della gita è sicuramente corretta, io mi ero limitato a stimare il tratto di salita fino al colle, anche perchè in pochissimi salgono fino alla cima, pure la classificazione della pendenza del canale a mio parere è giusta, dagli studi topografici che feci il tratto finale dovrebbe aggirarsi sui 55°.

Bravo Fabry, con l'esperienza accumulata in questi anni in compagnia di Roby il tuo grado di capacità in salita si è elevato notevolmente, mentre in discesa non hai di certo niente da imparare...

Adry

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 12:35
Ciao Adry,

ti ringrazio e senza dubbio quanto dici mi conforta: ad occhio non è sempre facile stimare una pendenza ed in particolare rifuggo dall'idea di voler sovrastimare le difficoltà.
A questo punto i complimenti sono reciproci, visto che anche tu, quel canale lo conosci bene. E tra l'altro le foto della tua relazione mi hanno permesso, la sera prima, di farmi un'idea di quello che avrei trovato sul terreno il giorno dopo.

Ciao, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 20:16
se Tu fossi stato con noi, avresti sicuramente
pronunciato, a ragion veduta, la mitica frase:
" ragazzi, non ci sono le condizioni".
ciao, Adry

Laura. hat gesagt: super
Gesendet am 18. Februar 2013 um 15:12
Un terzetto da inchino!!!
bravissimi

tapio hat gesagt: RE:super
Gesendet am 18. Februar 2013 um 15:23
Grazie Laura,
speriamo di non fare la fine di Schettino...

Laura. hat gesagt: x Roby:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 15:13
Non c'è due senza tre...

tignoelino hat gesagt: RE:x Roby:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 20:19
ed il quattro vien da sè.
sono sicuro che Ti saresti divertita su per
quel budello.
ciao

skiboy1969 hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 18:26
Mi unisco ai complimenti, cari ragazzi!!!! a questo punto, speriamo che non sia come il virus dei sopravvissuti!!!!
ciao
M

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 18:45
Grazie Marco, so kind from you!
Qui bisogna esorcizzare: sia la parola "virus" che anche "sopravvissuti" hanno un non so che di sinistro, che solo una bella birra può portare via...
Ciao, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 20:17
finchè c' è Spaten, c' è speranza.
ciao, Marco

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 23:04
Questa entrerà di diritto nelle citazioni storiche!!!
Anzi, se mi autorizzi, la inserisco immediatamente nella pagina delle citazioni di Hikr (cioè, qui). Sublime!

bigblue hat gesagt:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 21:32
...mi "aggrego" con i complimenti in linea con quelli di Ciolly....sempre bello il Fornalino e il canale che porta alla vetta molto divertente, pochi lo salgono ma è un valore aggiunto al percorso in sky! Ciao Fabio e complimenti a tutto il trio e alle foto che in una giornata come quella rendono ancor meglio quell' angolo della Valle Antrona, che tanto mi piace. Pg

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Februar 2013 um 23:18
Hai ragione Pia, è proprio un valore aggiunto! La meteo e la compagnia hanno poi reso ancora più perfetta la giornata, in questo angolo di Antrona che tuttora conosco molto poco, ma che andrà sicuramente approfondito.
Ciao, Fabio

paoloski Pro hat gesagt:
Gesendet am 26. April 2013 um 20:53
Ciao Fabio,
gran gita, ma dal testo non ho capito: di chi erano i cani? Vostri? Vi hanno seguito fino in cima?
Ciao, buone gite, Paolo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. April 2013 um 21:08
Ciao Paolo!
Grazie per i complimenti... No, i cani li abbiamo incontrati al nostro ritorno al Passo. Anche loro, assieme ai loro accompagnatori umani, si stavano godendo una piccola pausa prima della discesa.
Buone gite anche a te, ciao, Fabio


Kommentar hinzufügen»