Chüebodenhorn (3070 m)


Publiziert von Sky , 21. Februar 2013 um 12:10. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:10 Februar 2013
Hochtouren Schwierigkeit: L
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT5 - Alpine Schneeschuhtour
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   CH-VS   Gruppo Pizzo Rotondo 

Vista da Sky

Finalmente dopo tantissimo tempo, riusciamo a combinare una giornata in montagna insieme col mio socio lupo7.

La meta che ci proponiamo è ambiziosa.. il Chüebodenhorn. Io l’ho già salito in estate, ma d’inverno è tutta un’altra cosa..

Le previsioni del tempo sono buone, almeno fino al pomeriggio. Alla partenza da All’Acqua ci sono -17°C.. Prepararsi è un problema !

Ci dirigiamo verso Piansecco seguendo il sentiero nel bosco. Arrivati alla capanna, seguiamo degli scialpinisti, che però poi proseguono per il Rotondo. Abbandoniamo quindi la loro traccia e ci dirigiamo, con un lunghissimo traverso in neve fresca, verso sinistra.

Il mio socio è un po’ lento, ma non si ferma mai.. Io sto davanti a battere e mi fermo ogni tanto per aspettarlo.. Nel frattempo, ci sorpassano un po’ di scialpinisti, alcuni saliti con una traccia più diretta della nostra. Al Gerenpass, lupo7 si ferma. Per lui è un grande risultato già essere arrivato fin qui. Io sono un po’ in dubbio.. fermarmi anch’io o proseguire per una delle cime intorno.. il Chüebodenhorn o la cima P2815 del Poncione di Cassina Baggio. Il mio socio mi dice di fare il primo, mentre lui intanto sarebbe disceso con calma.

Parto quindi per il Chubo.. La salita è più dura di quello che prevedevo.. Arrivato ad un certo punto tolgo le ciaspole e metto i ramponi. Arrivo in vetta ! Due chiacchiere con un ragazzo e poi scendo subito. Il mio amico mi aspetta (se tardavo, gli ho detto di aspettarmi a Piansecco..).

Per il primo tratto tengo su i ramponi e piccozza (e seguo la discesa degli scialpinisti), poi però metto le ciaspole perché sprofondo. Arrivo in un punto in cui la pendenza diventa importante (38°). Mi fermo, mi preparo, parto.. ma dopo un metro incomincio a scivolare.. Con la neve dura, le ciaspole di traverso non frenano. Il GPS segnalerà 20 km/h. 100 m di dislivello più sotto, un pianoro. Lo vedo. Mi fermo, miracolosamente. Dei ragazzi francesi mi chiedono come sto. Neanche un graffio, ma adrenalina a mille. Con le gambe tremanti, scendo al Gerenpass. Arrivato lì, mi dico, è fatta. Mai più.

La discesa a Piansecco, fatta seguendo una traccia più diretta, è rilassante. Il mio amico, un po’ in apprensione per me, mi chiama mentre sto scendendo. Decisamente, avevamo sottostimato il tempo della mia salita.. Quasi 400 m di dislivello, dal Gerenpass alla cima, non sono uno scherzo.. Lo raggiungo in capanna, poi da lì la discesa a valle lungo la direttissima.


Penso che attaccherò i ramponi al chiodo.. Una cima in più non vale la vita..


Tourengänger: Sky, lupo7


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WS
11 Apr 15
Chüebodenhorn 3070 m · marc73
ZS-
5 Jan 15
Chüebodenhorn · Dolmar
L WT4
L WT4
5 Apr 14
Chüebodenhorn m.3070 · Poncione
WS
28 Mär 14
Chüebodenhorn 3070m · Pere

Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

beppe hat gesagt:
Gesendet am 21. Februar 2013 um 13:22
Ciao Luca meglio cose più tranquille e essere più rilassati la vita è una pensaci bene
Ciao
Beppe

Amedeo hat gesagt: Succede
Gesendet am 21. Februar 2013 um 15:12
Purtroppo i rischi ci sono, ma anche questa "scivolaata" fa parte delle esperienze...... finite bene!! Non demoralizzarti......sarai un pò più prudente e scusa, mi ripeto, ma meglio andare sempre almeno in due in certe situazioni. E poi tra un pò ti tornerà la voglia di osare un pò di più......ma non dimenticherai l'esperienza avuta. Come dice bene Beppe magari per un pò fai cose più tranquille......(mi sa che sarà per poco)!!
A presto
Amedeo

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 21. Februar 2013 um 15:21
Con tutta la simpatia che sai che ho per te ...
Quando ho letto il titolo, ho pensato che ci sono pochi, che dico pochi pochissimi "fuori di testa" capaci di una cosa del genere, e appena aperta la relazione, ho avuto conferma.
Sono contento che ti è andata bene ... sicuramente i complimenti, ma fai tesoro delle esperienze ..............
Ciao ;-)

Pippo76 hat gesagt:
Gesendet am 21. Februar 2013 um 18:53
Da tutte le esperienze, anche da quelle brutte, si impara qualcosa. Un famoso alpinista, non ricordo chi, ha scritto che in montagna è importante:
1. Tornare a casa
2. Tornare sani
3. Tornare amici
4. Salire in cima
Esattamente in quest'ordine!

Complimenti e saluti a tutti e due.
Giancarlo

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 21. Februar 2013 um 18:54
Grande Grande ciao Daniele66

igor hat gesagt:
Gesendet am 22. Februar 2013 um 17:35
grande sky,il lupo perde il pelo ma non il vizio.....bella meta
ciao igor

gebre hat gesagt:
Gesendet am 22. Februar 2013 um 19:47
Ciao Luca e complimenti per la salita, bisogna sempre aver rispetto per la montagna, ci vediamo presto per una corsa insieme...sicuramente più tranquilla dell'escursione!
Ciao
Alberto

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 23. Februar 2013 um 22:08
non ho capito molto bene.
con ramponi e picca non mi è mai capitato
di scivolare.
comunque, la vita è una e le cime sono tante.
alla prossima, roby


Kommentar hinzufügen»