...e ancora Resegone.


Publiziert von cristina , 6. Februar 2013 um 15:39. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 3 Februar 2013
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Strecke:Posteggio funivia Erna-Sentiero dei Contrabbandieri-P.so del Cammello-P.so del Giuff-Forbesette-Rif. Azzoni-Croce Resegone-Pian Serrada-Rif.Stoppani-Posteggio funivia Erna
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Lecco uscita Valsassina dopo la prima galleria seguire indicazioni per i Piani d'Erna. Posteggio alla funivia (a volte a pagamento 2 euro)

Oggi è un altro giorno, il vento di ieri ci regala una giornata limpidissima, da non credere! Purtroppo anche oggi danno vento per cui stiamo sul sicuro e andiamo al Resegone.
Giunti al posteggio vediamo che molti hanno fatto la stessa scelta e un pensierino sul cambiare giro ce lo facciamo ma le alternative in zona non pensiamo siano diverse.
Al bar il barista ci conferma la probabile processione verso il rifugio Azzoni.
Beh allora cominciamo con il prendere il sentiero dei contrabbandieri così almeno fino ai Piani d’Erna non troveremo molta gente. Di fatto trovare tre persone su questo sentiero è già molta gente!
Il sentiero è tutto pulito fino al bivio che indica Piani d’Erna a 35 min. Qui noi abbiamo seguito il sentiero bollato che porta a percorrere un lungo traverso da fare con cautela in caso di neve ghiacciata. Abbiamo però visto delle tracce che dal bivio salivano in una sorta di avvallamento a dx, potrebbe essere che così facendo si raggiungano i Piani d’Erna evitando il traverso.
Ai Piani facciamo una sosta alla Chiesetta dopo di che proseguiamo risalendo i pendii nevosi che portano alla strada dove inizia il sentiero per il P.so del Giuff. Da qui tutta neve, si cammina benissimo senza ciaspole o ramponi. Solito percorso e sorprendentemente non incontriamo nessuno, nemmeno qualcuno che sale da Morterone. Le prime persone le troviamo in discesa ai bivi per la Valle Imagna. Ormai siamo in pochi a salire, noi, qualche altro appiedato e un gruppetto di scialpinisti.  Poco prima della cima ho il piacere di fare la conoscenza di Rita ed Ermanno, se mi leggono sappiano che difficilmente li riconoscerò la prossima volta coperti com’erano, poi l’ho detto più volte e lo ripeto, non sono per niente fisionomista!
Troviamo miracolosamente posto sotto la croce, ma il vento si fa sentire per cui la sosta non potrà essere troppo lunga, anzi mentre mangio mi rampono prima che mi si ghiaccino completamente le mani.
Rispetto a qualche mese fa c’è più neve sul sentiero di discesa, ma molto più molle. Teniamo i ramponi fino dopo il Pian Serrada. Dopo di che si trovano ancora dei tratti innevati ma non vale più la pena tenere i ramponi, basta prestare un po’ di attenzione se si trova del ghiaccio.
Visto la breve sosta in cima, ne facciamo un’altra al Rifugio Stoppani e poi giù al posteggio. Come al solito questo anello fatto in inverno secondo me è di una bellezza incredibile.

Tra l’altro era stata la nostra prima escursione in invernale nel lontano…

 

Tourengänger: cristina, Marco27


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3
18 Okt 15
Anello al Resegone 1875 m · cristina
T3
25 Nov 12
Scappatella al Resegone · Daniele
T3
27 Jul 13
Resegone - dalla val Caldera · numbers
T3
8 Nov 15
Creste del Resegone 1875 m · cristina
T3+ WS

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

ritata hat gesagt: Resegone
Gesendet am 7. Februar 2013 um 16:30
Ci ha fatto molto piacere conoscervi. Non porti problemi se capitasse di reincontrarci e non riconoscerci, succede spesso anche a me. E poi nelle foto delle gite io compaio molto poco, è Ermanno quello più gettonato!

cristina hat gesagt: RE:Resegone
Gesendet am 8. Februar 2013 um 09:39
E' anche più riconoscibile!

Ciao ciao. Cri


Kommentar hinzufügen»