Ancora Camisolo....


Publiziert von cristina , 6. Februar 2013 um 15:15. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 2 Februar 2013
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Strecke:Introbio-Bocca di Biandino-Rif.Pio X-P.so del Camisolo
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Lecco uscita Valsassina. Posteggio ai carabinieri di Introbio.

Com’è stato questo week-end ormai l’avete tutti rimarcato, il vento previsto c’è stato e penso che tanti progetti siano stati cambiati negli ultimi minuti.
Venerdì sono a casa e ne approfitto per fare pulizie e commissioni per cui anche se sabato sarebbe stato meglio starsene a letto ed oziare quando ci svegliamo diamo uno sbircio fuori e decidiamo di fare un giro lo stesso.
A Garbagnate scende qualche goccia ma non si sente nemmeno, a Lissone non piove e ad Introbio diluvia! Fantastico!
Vi direte ancora qui questi sono…con una giornata come questa dove volete andare?!?!
Prima di scarponarci ci pensiamo un attimo, anche più di uno...ma siamo proprio sicuri, però davano neve a 800 m per cui, magari…va beh dai andiamo visto che ormai siamo qui…
Dopo il solito caffè al solito bar dove la solita signora si chiederà perché siamo qui sempre con queste giornate infelici, il giorno che con la pioggia non ci vedrà mi sa che si preoccuperà!
Partiamo con gli ombrelli e scommettendo in che punto del percorso incontreremo Vincenzo e Kicca, perché al 90% sono qui anche loro! Dopo 5 minuti, ma proprio 5 minuti, smette di piovere.
Fino al secondo ponte la strada è pulita. Da qui in poi tutta neve. Qui troviamo un altro malato di montagna, un saluto e poi sparisce, scopriremo poi essere uno dei soliti matti frequentatori del Tavecchia.
Fino alla Bocca di Biandino non sentiamo un alito di vento, tanto che pensiamo di salire al Rif. Santa Rita, ma giunti sul posto sembra che si siano aperti tutti gli otri di Eolo per cui ripieghiamo sulla solita Grassi anche se li non è che la cosa sia migliore, ma almeno fino al Rif. Pio X siamo al riparo nel bosco.
Non passano 5 minuti che vediamo apparire Kicca e dietro il padrone, non potevano non essere qui! Ci dice che si è fermato al Pio X per il troppo vento, non si vede un tubo a causa della neve trasportata ma che davanti c’è Anna con le ciaspole (gestore del rifugio Grassi). Ne approfitto per coprirmi e intanto un signore ci supera, ci salutiamo con Vincenzo e raggiungiamo il signore. Ci mettiamo nella sua scia fino a poco dopo il Pio X dove si ferma lui per coprirsi. La visibilità è buona ma il vento forte, la difficoltà è solo quella di rimanere nella traccia di salita per non sprofondare. Purtroppo in molti punti è sparita completamente. Dopo vari sprofondamenti pensiamo di rinunciare ma a quel punto ritroviamo la traccia. Da qui in poi anche se a fatica riusciremo a non perderla più e ad arrivare al P.so del Camisolo abbastanza velocemente. Facciamo qualche foto al rifugio tra una raffica di neve e l’altra e poi torniamo indietro immediatamente. Incontriamo il nostro compagno di salita che nonostante sia rimasto solamente a circa 10 minuti da noi, il vento è riuscito lo stesso a cancellargli le nostre tracce e a farlo finire  in mezzo alla neve alta. Infatti anche le sue tracce sono già completamente sparite! La discesa sarebbe stata divertentissima con questo tipo di neve, ma le continue raffiche ci costringono a fermarci per coprirci la faccia.
Sento Marco che mi dice: “Ecco che arriva…”, arriva dal basso, si alza una polvere bianca che velocemente si avvicina, ci avvolge, pochi secondi e se ne va, una pausa breve, per noi discesa veloce ed eccone che ne arriva un’altra e così fino al bosco dove tutto torna calmo.
Raggiungiamo il rifugio Tavecchia dove ritroviamo Vincenzo e altri amici. Lunghe chiacchierate e come spesso succede ritorniamo ad Introbio più tardi del previsto!
 E come sempre pensiamo che ne sia valsa la pena non starsene a casa!

Il T3+ è dato per le condizioni meteo di oggi.
 

Tourengänger: cristina, Marco27


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»