Scappatella al Resegone


Publiziert von Daniele , 26. November 2012 um 23:37.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:25 November 2012
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 6:30
Aufstieg: 1650 m
Abstieg: 1650 m
Strecke:Funivia dei Piani d'Erna (stazione a valle) - Sentiero dei carbonai - Erna (vecchio borgo) - Sentiero 7 - Passo del Giuf - Sentiero 8 - Resegone - Sentiero 1 - Rif.Stoppani -
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Milano: SS 36, dopo il tunnel del Monte Barro prendere l'uscita x la Valsassina, appena usciti dal lungo tunnel sotto Lecco uscire per i Piani d'Erna, seguire la strada fino al termine in prossimità della stazione della funivia.
Unterkunftmöglichkeiten:Rif. Marchett (Erna, vecchio borgo) - Rif.Azzoni al Resegone - Rif.Stoppani
Kartennummer:GlobalMap - Grigne, Resegone di Lecco e Legnone - 1:35000

Beh, uno dei vantaggi di abitare nella zona a nord di Milano è che ci sono un po' di montagne "a portata di mano", e quando hai anche solo mezza giornata a disposizione puoi comunque farti una bella sgambata.
Così domenica, avendo a malincuore rinunciato alla proposta di aprire la stagione sci-alpinistica, decido per il Resegone.
Un'oretta di macchina, e poco prima delle otto, parcheggiato sotto la stazione a valle della funivia dei piani d'Erna, sono in cammino.
Decido per la salita dal sentiero dei Carbonai (segnavia 18), che per me resta uno dei più belli della zona. Quindi, sceso alla strada asfaltata che sale da Versasio, la seguo verso sinistra per un breve tratto, fin dove un cartello di legno indica un sentiero che si stacca sulla destra; in leggera discesa si raggiunge una mulattiera cementata dove si prende a destra e si comincia a salire. Ignorata una stradina che attraversa il mio sentiero, in breve si giunge ad un bivio poco segnato. Qui bisogna prendere il ramo di sinistra (bolli di vernice bianca sbiadita sugli alberi). La mulattiera diventa sentiero, e con un bel percorso nel bosco, con pendenze mai eccessive, passando dal Passo del Cammello (in prossimità del quale incontro un branco di camosci), porta fino al vecchio borgo di Erna. Fin qui c'è solo qualche tratto dove bisogna prestare un po' di attenzione per il passaggio su alcune roccette affioranti, per il resto il sentiero è abbastanza ben segnato, nei pochi punti dove i segni sembrano sparire l'itinerario è comunque intuitivo (a patto di non andare in giro con la testa tra le nuvole).
Poco dopo aver attraversato il borgo di Erna, sulla sinistra alcune scale ed un tratto di pascolo permettono di portarsi sul sentiero n° 7, in prossimità di una sorgente con vasca, senza dover arrivare fino alla Bocca di Erna.
Si prende a sinistra, il sentiero (direzione Morterone) attraversa lungamente il versante nord della montagna con diversi sali-scendi. Ad un bivio (cartello) si prende a destra e velocemente si raggiunge il Passo del Giuff. Poco oltre una selva di cartelli illustra le varie possibilità di salita al Resegone. Sono tentato dall'itinerario che percorre la cresta, ma il cartello indica 3 ore di percorrenza; l'ho fatto anni fa e a memoria non lo ricordo così lungo, ma magari mi sbaglio, e siccome 3 ore non le ho scelgo il sentiero n° 8 che con molti sali-scendi (ancora...) attraversa tutto il versante della montagna affacciato su Morterone fino a congiungersi coll'itinerario che sale dalla sorgente delle Forbesette. Un tratto un po' più ripido permette di aggirare lo spallone che scende direttamente dalla cima. Sempre seguendo il sentiero si transita vicino al rif. Azzoni ed in breve si arriva in vetta.
Spuntino, foto, uno sguardo al panorama ed alla "fauna umana" che popola la cima.
Per la discesa scelgo il sentiero n° 1 che, partendo sotto il rifugio, scende per il Pian Serrada ed il rifugio Stoppani fino a tornare alla stazione della funivia. Una breve risalita completa questo bell'anello.
Ancora una volta torno a casa con una convinzione, sempre più radicata ogni volta che vengo da queste parti: il sentiero n°1 proprio non riesco a farmelo piacere... però, per scendere, è il più veloce.

Dati GPS: 14.2 km - 1650 m di dislivello (probabilmente qualcosa meno...)

Tourengänger: Daniele

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3
3 Feb 13
...e ancora Resegone. · cristina
T3
18 Okt 15
Anello al Resegone 1875 m · cristina
T3
27 Jul 13
Resegone - dalla val Caldera · numbers
T3 WS+
T3
8 Nov 15
Creste del Resegone 1875 m · cristina

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Marco27 hat gesagt: Bella relazione....
Gesendet am 27. November 2012 um 08:23
di quelle che piacciono a me....
Riguardo al dislivello, carica la traccia su Base Camp, la selezioni, poi fai modifica>avanzate>Imposta traccia selezionata sulla quota mappa.
Il valore di ascesa totale (e anche altro) si aggiusta, e diventa sicuramente più fedele ala vero.... a meno che tu non abbia caricato una kompass..... ;-)

Daniele hat gesagt: RE:Bella relazione....
Gesendet am 27. November 2012 um 08:37
Grazie.
Con BaseCamp sono agli inizi... proverò.
Ciao


Kommentar hinzufügen»