Passo della Novena (2480 m) con le ciaspole


Publiziert von siso Pro , 18. November 2012 um 14:40.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:17 November 2012
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT3 - Anspruchsvolle Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Grieshorn   CH-VS   Gruppo Pizzo Rotondo   Gruppo Pizzo Gallina 
Zeitbedarf: 6:45
Aufstieg: 872 m
Strecke:All’Acqua (1616 m) – Maniò (1743 m) – Cantina di Cruina (1904 m) – Ciuréi di Mezzo (2028 m) – Sulla Nufenen – Passo della Novena (2480) – Alla Cà – Rosalba – Ciuréi di Mezzo (2028 m) – All’Acqua (1616 m).
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A2, uscita Airolo – Strada della Val Bedretto – All’Acqua.
Kartennummer:C.N.S. No. 1251 – Val Bedretto – 1:25000; C.N.S. No. 265 T – Nufenenpass – 1:50000; C.N.S. No. 265 S – Nufenenpass - 1:50000.

Impegnativa racchettata nell'Alta Val Bedretto con una notevole quantità di neve per la metà di novembre. 

Il Passo della Novena è il secondo valico alpino più alto della Svizzera dopo quello dell'Umbrail (2503 m).

 

Inizio dell’escursione: ore 8:55

Fine dell’escursione: ore 15:40

Temperatura alla partenza da All’Acqua: -2°C

Temperatura al rientro ad All’Acqua: 2°C

 

Oggi sono io il “capo gita”. Alla luce delle forti nevicate dei giorni scorsi, propongo tre diversi itinerari con le ciaspole. Per finire, lasciano decidere a me. È così che alle 8:55 partiamo dal parcheggio Cacciatori di All'Acqua; meta prevista: il Passo della Novena.

Finalmente è una splendida giornata anche nel fine settimana, quando possiamo permetterci di staccare la spina per qualche ora. La prima parte dell'escursione si svolge per necessità sulla strada del Passo. Uno spazzaneve ha liberato la carreggiata fino a Maniò (1743 m): possiamo quindi procedere con le ciaspole fissate allo zaino fino a quest'alpe e oltre, per circa 3,5 km. A Cantina di Cruina (1904 m) decidiamo di calzare le racchette. Ad Ovest svetta la bellissima Scaglia di Corno (2641 m); le sue guglie rappresentano un'apprezzata meta per gli scalatori. Raggiunto l'alpeggio Ciuréi di Mezzo (2028 m) abbandoniamo la strada e ci immettiamo nella valle che giunge fino all'antico valico, quotato 2440 m, importante per il commercio tra Vallese e Ticino nei secoli scorsi.

Il paesaggio qui è bellissimo: neve vergine alta circa mezzo metro, collinette, fiume Ticino nascente, sfavillante scintillio con tracce di animali selvatici.

La prima parte della valle è pianeggiante: non incontriamo nessuna difficoltà. Dopo alcune centinaia di metri la pendenza si impenna: inizia la faticaccia!

Anna, come sempre, fa un lavoro pazzesco: sembra un'ira di Dio! Apre la traccia nella neve profonda, facilitandoci notevolmente la salita.

A 2300 m di quota abbandoniamo il tragitto che porta al vecchio valico, per svoltare a destra, seguendo un logico percorso che ci permette di raggiungere la strada del Passo 900 m prima della meta.

Sulla piana presso i laghetti il freddo si fa pungente!
 


Dopo 4 ore esatte di cammino possiamo esclamare Nufenenpass geschafft!

Il vento gelido non ci permette di gustare appieno né il panorama né il panino, motivo per il quale dopo pochi minuti di sosta ci incamminiamo per il ritorno.

Un cartello stradale ci informa che ci aspettano 12 km di cammino: sic!

Di fatto, taglieremo molti tornanti, compiendo un anello che ci riporterà a Ciuréi di Mezzo; da qui via seguiremo la strada innevata fino ad All'Acqua. Discesa “al galoppo” in sole 2h e 15 min dal Passo della Novena.

 

Prima ciaspolata autunnale e prima salita al Passo della Novena innevato lungo la vecchia mulattiera. Inizio di stagione coi fiocchi: molta neve e percorso impegnativo per assenza di traccia nel tratto più ripido.

 

Tempo totale: 6:45 h

Salita: 4 h

Dislivello in salita: 872 m

Sviluppo complessivo: 16,3 km

Difficoltà: WT3

Copertura della rete cellulare: buona (Swisscom)
Coordinate Passo della Novena: 
672.830 / 147.755
Partecipanti: Anna, Daniele e siso


Tourengänger: siso

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 18. November 2012 um 15:46
Bellissima ciaspolata Siso, te la copierò certamente!
Ma il fianco della Scaglia di Corno ha qualche rischio di slavine?
Sul alto opposto, verso la capanna ho visto più volte delle slavine, mi domandavo se quel fianco per esposizione favorevole è meno a rischio.
Ciao e Grazie !
Giorgio

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. November 2012 um 16:05
Ciao Giorgio,
francamente non credo che ci sia una grande differenza. In passato ho visto numerose slavine su entrambi i versanti della Scaglia di Corno. In questo periodo la situazione mi sembra tranquilla. Persino a Nord dell'Helgenhorn non ho visto alcuna valanga.
In inverno e primavera il rischio aumenterà notevolmente.
Buona settimana!
siso

beppe hat gesagt: Bravi
Gesendet am 18. November 2012 um 17:19
bella ciaspolata con una bella giornata
Ciao a tutti
Beppe

siso Pro hat gesagt: RE:Bravi
Gesendet am 18. November 2012 um 17:31
Grazie Beppe.
È stata sicuramente una bella ciaspolata, anche se il freddo patito al valico non ci ha permesso un'adeguata sosta per contemplare il panorama e per goderci un po' di sole.
Ciao Beppe!
siso

Daniele66 hat gesagt: Passo della Novena
Gesendet am 18. November 2012 um 17:41
Queste belle foto mi fanno capire che in quei bei posti e' arrivata l'ora di mettere gli sci grazie e ciao Daniele66

siso Pro hat gesagt: RE:Passo della Novena
Gesendet am 18. November 2012 um 17:46
Ciao Daniele,
la Val Bedretto non delude mai! Quest'anno la neve è arrivata presto. Occorre approfittarne prima che il pericolo di valanghe si accentui.
Buona settimana!
siso

Pere Pro hat gesagt: Neve Bedretto
Gesendet am 19. November 2012 um 11:30
Bravo siso, sempre la prima neve en Bedretto
Un caro saluto
Pedro

siso Pro hat gesagt: RE:Neve Bedretto
Gesendet am 19. November 2012 um 19:36
Ciao Pedro.
Fantastica come sempre la Val Bedretto!
La neve è già più che sufficiente per gli itinerari di sciescursionismo.
Cordiali saluti,
siso


Kommentar hinzufügen»