Monte Ragola m.1711


Publiziert von accoilli , 14. November 2012 um 07:40.

Region: Welt » Italien » Ligurien
Tour Datum:24 August 2009
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:15
Aufstieg: 300 m
Abstieg: 300 m
Strecke:Dal Passo Zovallo,sentiero n° 35,superato il monte Zovallo,sentiero n°37,vetta monte Ragola,discesa del versante est fino al Prato Grande,poi ancora il sentiero n°35 fino di nuovo al Passo Zovallo.
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Uscita autostrada A12 Chiavari, poi prendere per Carasco,Borzonasca,La Forcella,Rezzoaglio,Santo Stefano d'Aveto,Passo del Tomarlo,Passo Zovallo.
Unterkunftmöglichkeiten:Santo Stefano d'Aveto

Dal passo Zovallo,con il sentiero n° 35 passando dentro un bellissimo bosco,con lidia siamo giunti ad un caratteristico punto panoramico,e da qui in breve al monte Zovallo...che non è proprio un monte,ma una quota in direzione del monte Ragola....poi,continuando in leggera discesa fra una enorme quantità di sterco di mucca,nel guardare giusto appunto dove mettere i piedi per non calpestarlo,sbattevo violentemente il viso in un ramo penzolante,procurandomi escoriazioni sulla fronte e il labbro superiore...non appena il dolore era passato, ripresa la marcia,siamo giunti ad un bivio,noi abbiamo preso a dx il sentiero n° 37, che con numerose ripide svolte, risalendo tratti rocciosi nel finale,ci faceva guadagnare il pianoro erboso che conduce alla vetta....infatti con deliziosa camminata, respirando l'aria della vetta , abbiamo raggiunto in breve la croce..Panorama affascinante e riposante....a ovest domina la scena il Monte Bue con il vicino monte Maggiorasca,( la più alta elevazione del Parco d'Aveto ), più vicino il Monte Nero salito da noi il giorno precedente...da quassù si respira una profonda pace,i monti liguri non sono alti e nemmeno hanno forme aguzze o slanciate verso l'alto, ma se uno cerca una dimensione di solitudine e beatitudine contemplativa.....ecco,questo è il posto giusto..non essendo poi così conosciuti e frequentati...dopo circa un'oretta di permanenza sulla sommità della solitaria montagna,cominciamo la nostra discesa lungo il suo versante est,e per dolci pendii raggiungiamo il vasto pianoro chiamato Prato Grande..questo lo si percorre per un breve tratto, fino a ritrovare il sentiero n°35 ( quello della mattina..)che risalendo e aggirando la montagna dal versante opposto,in circa 40 minuti,ci riconduceva al bivio incontrato all'andata e da qui al passo Zovallo in 15 minuti...bella e facile escursione nel paradiso ligure,appagante sotto il profilo naturalistco, paesaggistico..e soprattutto ritemprante...

Tourengänger: accoilli, Lydia

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2 I

Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

Barbacan hat gesagt:
Gesendet am 15. November 2012 um 09:11
L'appennino piacentino, bellissimo, dai panormami mozzafiato, mai troppo frequentato, ideale per chi cerca silenzio e solitudine. Ottima gita!


Kommentar hinzufügen»