Capanna Pian d' Alpe - "fuitina" sotto una gran pioggia


Publiziert von giorgio59m , 12. November 2012 um 16:18. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:11 November 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo Molare   CH-TI 
Zeitbedarf: 3:00
Aufstieg: 500 m
Strecke:Alpe Gardosa Parcheggio Q1330 -
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada per il Gottardo, uscire a Biasca e seguire per il Lucomagno. Dopo qualche km, all' altezza del deposito materiali della nuova galleria ferroviaria (montagnette sulla destra), sulla sinistra c'e' un ponte sul Brenno, prendere quella direzione verso Semione e Ludiano. Il primo paese è Semione, proprio all' inizio del paese c'e' una strada a sx con indicazioni Pian d'Alpe. Salire passando da Navone e Valè, ad un bivio prendere a destra (sempre indicazioni per Pian d'Alpe). Si sale fino alla fine della strada (o fino dove possibile se c'e' neve), c'e' un ampio parcheggio denominato Parcheggio Gardosa (poco prima in basso c'e' l' Alpe Gardosa), siamo a Q1330. Attenzione: la strada è chiusa dalle ultime case di Semione (circa Q500), nel periodo invernale.

“I pazzi siamo noi” – nuova puntata

 

Altro weekend da presa per il sedere settimana con meteo ottimo e fine settimana ignobile ..

Ma la banda dei pazzi … non si lascia intimorire da quattro gocce d’acqua.

Non so dirvi … forse stiamo sperimentando ogni condizione avversa per capire se c’e’ un limite nel decidere di rinunciare.

 

A Semione prendiamo la strada che sale verso Alpe Gardosa, all’ uscita del paese c’e’ il cartello di divieto “Periodo Invernale”, ignoriamo il divieto visto che “ufficialmente” l’ inverno non è ancora iniziato.

Attorno i 1000mt incontriamo i primi residui di neve, salendo ancora il paesaggio diventa tutto bianco, e alle 08:00 raggiungiamo il parcheggio Alpe Gardosa a 1330mt, piove a dirotto.

Siamo ben attrezzati, sia per i cambi necessari, abbiamo anche le ciaspole, la speranza è che sopra i 1500mt la pioggia si trasformi in neve e di bagnarci di meno.

Ma la pioggia che troviamo non offre speranze in questo senso, è pioggia fissa, forse per trovare la neve bisogna salire oltre i 2000mt, quindi rinunciamo a portare le racchette, oltremodo sono difficili da portare con il copri-zaino.

Partiamo alle 08:20, il sentiero è ben segnato e conosciuto, si sale prima ai Monti di Puscett, bel gruppo di baite a 1500mt.

Incontriamo due cacciatori, inevitabile lo scambio di battute: “andiamo a fagiani, ma voi invece andate a prendere un bel po’ d’acqua …”.

Pioggia, nuvole basse non permettono di vedere quasi nulla, ma il bianco attorno e sui tetti è sempre un bel panorama.

Il percorso è semplice, e ben segnato, ma la neve marcia, la pioggia e gli innumerevoli ruscelli e ristagni d’acqua, meritano un passo attento.

Sarebbe perfetto per le ciaspolate, peccato che la strada sia chiusa così in basso in inverno!

Alle 10:05 arriviamo in Pian d’Alpe, matidi che tutti i vestiti colavano acqua.

La capanna è chiusa, ma le chiavi sono appese all’esterno, entriamo, l’ambiente lo conosciamo, è proprio una bella capanna (nel periodo estivo è gestita e molto frequentata), ma fredda …

E’ presto, troppo presto, ma l’ idea di continuare a fare i pesci sui sentieri … non piace a nessuno, quindi ci si ferma.

Dopo esserci cambiati velocemente, ci accomodiamo attorno al camino aspettando che l’ambiente si stemperi, chiacchere e risate.

Nonostante le differenze di età, l’ ambiente che si respira è la complicità …. Da caserma.

Ma quello che ci porta a condividere uniti gioie, difficoltà, successi, ed anche piogge intense e le nevicate, non è l’obbligo della leva miltare, ma la bella passione per la montagna.

Anche chi manca, è spesso evocato scherzosamente, quasi fosse con noi, e sempre ci si sente via telefono o sms.

Chiusa la sviolinata … torniamo alla capanna.

La cucina (invernale) e pranzo è uno stanzone unico e riscaldarlo richiede tempo e legna, ma di tempo ne abbiamo ed anche la legna non manca.

Pranzo al sacco, ognuno con quello che ha portato, scambi di  cibarie, fuori diluvia …

Siamo così stretti attorno al bel camino, che ancora poco e ci finiamo dentro.

Maglie, mantelle, kway appesi a sgocciolare ed asciugare, gli scarponi vicini al camino …

Uno strudel per completare al meglio un pranzo comunque abbondante, poi “sopra tutto” caffè e grappe.

Visto che comunque non cessa il diluvio, decidiamo di aspettare ancora, e di partire alle 14:00 dopo le pulizie e le formalità (libro e versamento).

Chiudiamo la porta con bel tepore interno alle 14:15, foto ricordo del gruppo di matti e ritorno.

Piove un po’ meno, e scendiamo abbastanza veloci, ma sempre con molta attenzione, la neve marcia fa lo zoccolo sotto gli scarponi e si scivola.

Tutto fila tranquillo ed in 1h:15m siamo al parcheggio all’ Alpe Gardosa, è arrivata un’altra macchina, infatti mentre ci cambiamo, scendono due signori dal sentiero,  hanno una baita ai Monti di Puscett.

Uno dei due, ci guarda e ci chiede in un bel ticinese stretto conferma di quello che pensa “siete stati alla pian d’alpe?”, al nostro assenso … muove la mano vicino alla fronte … non è il solo a pensare che siamo proprio dei matti.

 

Questa è stata più che una vera escursione, una piccola fuga …

Più che all’ insegna della fatica, dei panorami e delle vette, una bella combriccola in amicizia.

 

 

Proprio in amicizia vogliamo dedicare questa uscita ad un amico che è mancato la settimana scorsa, una bella persona ed un grande amico, purtroppo colpito da una maledetta malattia, ma che mai ha smesso di lottare e soprattutto di sorridere.

Un ricordo ed una dedica all’ amico Sam.

 

 

Vista da Gimmy  - gimmy

penso che i miei compagni abbiano descritto perfettamente, la tipica giornata da lupi meteorologicamente parlando .
x il resto solita allegria e ottima capanna .
il matro rimane sempre nel cassetto delle cose da fare in futuro 
concludo con una riflessione che ho voluto fare con i miei compagn,  a proposito di un amico di gioventù SAM   che una terrribile malattia ha portato in cielo :
"la vita va vissuta con il sorriso sulle labbra come ha saputo fare lui,  nonostante tutto "
CIAO SAM         

 

Vista da Paolo - brown

Peccato! e' la seconda volta che il Matro ci saluta dall'alto .
La prossima volta lo attaccheremo dall'altro versante...
Mentre salivamo abbiamo incrociato due cacciatori col cane che ,come noi non hanno resistito al richiamo della montagna. 
L'escursione e' stata comunque piacevole, sana allegria in compagnia in un'atmosfera ormai invernale .
La capanna accogliente ci ha consentito di cambiarci dai vestiti bagnati e consumare il nostro pranzo all'asciutto.
Un caro saluto a Sam che sicuramente gradira' una dedica all'insegna dell'amicizia e del sorriso.
Alla prossima
Paolo

 

Vista da Luciano - barba43

Che dire ... una giornataccia, la peggiore di quest'anno.

Se almeno mi chiamavano alle armi, invece ci vado domani, la potevo evitare! Però è sempre bello cantare sotto la pioggia, come recitava un famoso film, mancava solo lei, la fiocca, ed invece no, era parecchia, una ventina di centimetri, marcia che ti inzuppavi quasi tutto.
Io è la prima volta che vado in questa capanna, sono rimasto sorpreso per come è ben tenuta, pulitissima  e arredata molto bene, con un camino che pian piano ci scaldava, soprattutto mentre pranzavamo.
Siamo rimasti circa tre ore al caldo tepore, mentre fuori non cessava di piovere, poi come sempre abbiamo pulito, lasciato il dovuto, e siamo scesi sempre sotto una pioggerellina, fortunatamente meno fitta della mattina.
Un grande saluto a Sam,e che da lassù ci protegga.

Vi saluto e .... ci sentiremo...

Ciao a tutti

 

 

 

 

 

 

Il solito riassuntino:

Percorso:  

8.4 Km totali, 4h:50m totali lorde senza il pranzo

4.2 Km andata (1:45 lorde circa 15m di pause), 4.2Km ritorno (1:15 lorde, circa 5 min di pausa, stesso percorso)

 

Dislivello:  

500 mt di relativo                   

 

Partecipanti:  Giorgio, Gimmy, Paolo, Luciano, Angelo

 

 

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito

Girovagando

www.girovagando.net       escursione # 143


Tourengänger: giorgio59m, brown, gimmy, Barba43

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
4 Jan 15
Capanna Pian d'Alpe · Amedeo
WT3
T2
28 Mai 14
Matro (2172 m) · cappef
T3
29 Okt 11
Matro (2172 m) · siso
T2

Kommentare (7)


Kommentar hinzufügen

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 12. November 2012 um 23:15
ciao barba torna presto dalla chiamata alle armi ti aspettiamo per latre uscite insieme

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 13. November 2012 um 09:04
...Siete fuori come un balcone !!!!!!!!!!
Bravi comunque, se avessi potuto anche io con la pioggia ho un ottimo feeling.

Per Luciano : Mi raccomando con le armi, niente feriti o mutilati, ti aspettiamo intero.
Ciao.

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. November 2012 um 09:58
Altro che "balcone" ....
Terrazza vista monti !
Il peggio ... è che siamo convinti di aver fatto bene ! questo ci rende irrecuperabili, ma leggo che non siamo soli ;-)

Barba43 hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. November 2012 um 09:07
Grazie Francis son già a casa tutto intero ancora,grazie e a presto
ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 13. November 2012 um 15:13
Beh che ci volete fare, la sfortuna ultimamente perseguita voi ma non solo voi. Non perdete la speranza, giorno verrà......e salirete al Matro.
Quanto a Sam, onore a lui. E' passato nella dimensione dove non ci si preoccupa più della meteo e non si soffre più per i mali come quello che l'ha portato via.
Ciao

Alberto hat gesagt:
Gesendet am 13. November 2012 um 17:08
bene,avete fatto una scelta giusta: una capanna per asciugarvi un pochino. Salire una cima con il tempo che c'era....non ne vale la pena! Ciao

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. November 2012 um 17:55
Caro Alberto, e' iniziato il periodo delle capanne ... anche per noi.
Certo se c'e' un bel sole anche sulla neve è bello pranzare, ma con questi bei weekend ... umidi
La cima ... nessun rimpianto, è sempre lì che aspetta, e non abbiamo fretta.
Ciao !


Kommentar hinzufügen»