Corno alle Scale m.1945 Cupolino m.1852 Appennino Tosco Emiliano


Publiziert von accoilli , 8. November 2012 um 09:27.

Region: Welt » Italien » Toskana
Tour Datum:20 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2 Tage 5:00
Aufstieg: 350 m
Abstieg: 350 m
Strecke:Doganaccia,Passo della Calanca m.1737, Lago Scaffaiolo,Monte Cupolino,Passo dei tre Termini m.1785, Monte Cornaccio ,m.1881,Passo dello Strofinatoio m.1847, Corno alle Scale m.1945, Punta Sofia m,1934, ritorno al Rifugio Duca degli Abruzzi m.1794, Passo della Calanca,Doganaccia
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Pistoia, San Marcello Pistoiese, La Lima, Cutigliano, Doganaccia
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Duca degli Abruzzi

Oggi, per il secondo anno di fila ( l'anno scorso sulle Alpi Apuane..), ho organizzato una uscita sull'Appennino Tosco Emiliano, con mia figlia Annalisa..partiamo verso le 15.30 in direzione Pistoia,poi passando per il bel paesino di Cutigliano,risaliamo fino alla Doganaccia,dove parcheggiamo. Mi piace portare mia figlia in montagna,specialmente a fare una 2 giorni con pernottamento in tenda su qualche bella cima...così preparata la roba,messo gli scarponi,zaini in spalla,ci avviamo lungo la strada sterrata che sale al Passo della Croce Arcana..dopo un kilometro, sulla dx,prendiamo il dolce sentiero che sale al Passo della Calanca,che raggiungiamo in circa 45 minuti,qui il panorama è già stupendo, la vista spazia già sulle prealpi attraversando tutta l'Emilia Romagna..proseguiamo in salita,con qualche pausa di tanto in tanto per far recuperare energie ad Annalisa,poi un panoramico crinale in breve ci porta ai piedi del Monte Cupolino,e al suggestivo lago Scaffaiolo..la zona è affollata di gente e di tendine sparse quà e là, ma noi puntiamo subito verso la vetta del Cupolino,caratteristco cocuzzolo erboso che si erge indipendente dal lungo crinale che porta al Corno alle Scale. Con soddisfazione ne raggiungiamo la sommità,salendo un breve ma ripido versante erboso,poi sul pianoro della vetta,cerchiamo una zona pianeggiante dove poter montare la nostra tendina...ci divertiamo,perchè non è cosa facile montarla con il vento che tira,ma in qualche modo ce la facciamo...sono circa le ore 20.00,si respira il silenzio e la beatitudine del tramonto che avanza...scendiamo poco sotto la vetta e su di un roccione panoramico,ci mangiamo la nostra cena..comincia a far freddo,dobbiamo coprirci bene,perchè lo spettacolo sta per cominciare...un bellissimo sole arancione sta per lasciarci, scivolando lentamente dietro le lontane montagne che fanno da sfondo...lentamente le ultime luci del giorno si spengono,lasciandoci intravedere le lontane luci di Firenze,gli scuri profili delle montagne vicine,fra cui domina il monte Cimone,il più alto dell'Appennino Tosco Emiliano,sotto di noi riusciamo ancora a vedere la sagoma del lago Scaffaiolo....poi inesorabilmente scendono le tenebre,che ci invitano ad andare a nanna,dopo aver osservato il cielo stellato sopra di noi....

la notte dormiamo sereni,accompagnati sempre dal continuo soffiare del vento che infrangendosi sulla nostra tendina e la piccola croce di vetta,fischiando a momenti cerca di incutere timore ai nostri animi...finalmente arriva l'alba,sono le 5 del mattino,io non resisto e non voglio perdermi lo spettacolo mattutino,Annalisa si gira dall'altra parte e resta a dormire...fa freddo,malgrado sia agosto,ma i miei occhi non si lasciano sfuggire niente di tutto ciò che li circonda a 360°..il sole fa capolino e piano piano comincia a riscaldarmi,verso le 8.00 Annalisa si sveglia,facciamo colazione, poi con calma smontiamo la tendina e appena pronti zaini in spalla,ci incamminiamo,scendendo il versante sud  del Cupolino,alla volta del Monte Cornaccio,tappa intermedia per la vetta del più alto Corno alle Scale...lo raggiungiamo per dolci pendii erbosi e da questo belvedere la vista è stupenda...ancora non c'è affollamento per fortuna,così passando attraverso il passo dello Strofinatoio e risalendo un salto più ripido,facilmente perveniamo al largo pianoro della vetta del Corno alle Scale...Annalisa è soddisfatta e questa è la cosa più importante,facciamo le rituali foto,gli mostro un pò il panorama,  poi facciamo una breve visita alla grande croce di ferro della Punta Sofia leggermente più bassa...il ritorno per la stesso itinerario,prevede il passaggio dal rifugio Duca degli Abruzzi, evitando di risalire nuovamente il monte Cupolino..e una volta raggiunto è l'ora di fare uno spuntino sui prati circostanti...infine ultima discesa, questa volta affollatissima da gitanti domenicali che salgono in senso opposto,verso il rifugio per giungervi all'ora di pranzo, ma noi soli soletti,sotto ormai un sole che comincia a farsi sentire,guadagnamo il parcheggio e la nostra macchina.....


Tourengänger: accoilli

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4 I
T3
T3 L
31 Mai 15
Corno alle Scale 1945 m · cristina
T3
1 Jul 12
Corno alle Scale · Agrimensore K
T2

Kommentar hinzufügen»