Chilchalp - Toppatina scialpinistica d'ottobre


Publiziert von Nevi Kibo Pro , 10. November 2012 um 19:08.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Hinterrhein
Tour Datum:29 Oktober 2012
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 2:15
Aufstieg: 500 m
Abstieg: 500 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Como - Lugano - Bellinzona - San Bernardino - Tunnel - Prima uscita Hinterrhein
Zufahrt zum Ankunftspunkt:San Bernardino - Hinterrhein - Nufenen - Splugen.
Kartennummer:CNS 267S San Bernardino

 

28 ottobre, domenica. 

“Qui nevica furiosamente! Dovevamo andare a mangiare, ma non si riesce a salire a San Primo. Domani tocca venir su con gli sci!”

“Un momento, ragioniamo: o viene giù un metro o, senza fondo, mica sciamo. Poi, scusa, domani è lunedì”

Ma, ormai, l’entusiasmo dello Schiep ha gettato il seme...

 

La meteo da gran sole (beh, a sud delle Alpi, al nord un po’ meno...). 

Domenica sera di ipotesi

 

29 ottobre, lunedì

Il seme ha germogliato.

Alle 9 e mezza sbarchiamo a Hinterrhein.

L’assunto è: “con le nevicate precedenti si è depositato un po’ di fondo; la nevicata di ieri dovrebbe permetterci di salire comodamente per pascoli erbosi fino alla Wenglilücke, poi, volendo, possiamo arrivare al Wenglispitz; per scendere, dobbiamo stare un po’ attenti...”

 

L’assunto è sbagliato! Il vento ha lavorato duro, spazzando via le supposte nevicate precedenti e “ricollocando” quella di ieri: neve fino alle anche negli avvallamenti e “incontri ravvicinati” per il resto.

Vento sulla faccia e, sulla testa, grigie nuvolaglie e instabili squarci di cielo. 

Ma, salire, si sale. 

Vinte faticosamente un paio di guerre contro i noccioli, procediamo con attenzione per non sprofondare nel torrente malcelato dalla neve fresca e per scegliere la via migliore su un terreno che, man mano che prendiamo quota, peggiora anziché migliorare.

Un’ora e venti per arrivare alla Chilchalp, autentico record, è lo scotto che paghiamo.

La voglia sta scemando, anche perché il vento, che non ha mai cessato di rompere le scatole e di spazzare la neve, non sembra però in grado di spazzare la bassa nuvolaglia e regalarci finalmente un po’ d’azzurro compatto.  Dopo breve consultazione decidiamo di provare a continuare lungo lo spallone che sovrasta l’alpe, ma è cosa che dura poco: ora l’erba sta lasciando decisamente campo ai sassi e ad ogni passo c’è un contatto. A fianco dello spallone, invece, un pendio gonfio di neve soffiata che sembra addirittura pericoloso, (non è zona di grandi valanghe, ma il Chilchalphorn ha giocato dei bruttissimi scherzi ha più di uno scialpinista), lo testiamo, ma si affonda in un bianco abbraccio gessoso.

 

Ritirataaa.

La discesa è una delicata scelta di strisce nevose, ma tutto sommato ci riserva meno affanni di quanto avessimo temuto, anche se i “contatti” col nemico sono ripetuti.

Con abile manovra diversiva, aggiriamo la linea Maginot dei noccioli e sui pratoni finali riusciamo addirittura a portare a compimento qualche serpentina.

Arriviamo all’auto. Eccolo, finalmente, il sole!

 

Beh; ci abbiamo provato.


Tourengänger: Nevi Kibo

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WS
9 Mär 14
Chilchalphorn und Wenglispitz · Merida
L WT3 L
4 Feb 17
Backcountry sul Chilchalphorn · Adventurer
WS
13 Mär 12
Chilchalphorn 3039m · Daenu
WS
29 Dez 13
Wenglilucke · Marchino
WS-

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 10. November 2012 um 20:34
Ti ti se matt!!
complimenti comunque per il coraggio!!
(bello "i contatti con il nemico" solette da rifare??)
roby

gbal hat gesagt:
Gesendet am 11. November 2012 um 16:08
Coraggio siamo tutti abituati chi qua chi là, chi oggi e chi domani a prenderci le nostre belle delusioni. Credo che talvolta sia tanta la voglia di fare (in questo caso la prima scialpinistica a dispetto di una meteo così così) che ci avventuriamo dove sarebbe stato meglio non avventurarci o andarci in un momento migliore. Siamo tutti nella stessa barca, pardon, sulla stessa montagna, ma sappiamo che poi le soddisfazioni arriveranno.
Bravi ragazzi, sarà x la prossima!


Kommentar hinzufügen»