Alpe Devero cap II: giro di Codelago


Publiziert von rochi , 25. August 2012 um 15:09.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:23 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 250 m
Abstieg: 250 m
Strecke:vedi relazione
Zufahrt zum Ausgangspunkt:vedi relazione Alpe Devero cap I
Unterkunftmöglichkeiten:www.alpedevero.it

Questa è una gita superclassica in Devero: adatta a tutti coloro che abbiano voglia di camminare (ma altrimenti che si viene a fare qui), consente di svolgere un ampio giro ad anello di enorme capitale paesaggistico.
Dall'ingresso della piana si volge verso il chioschetto prima del ponte, si passa sullo stesso e su ampia mulattiera si sale dolcemente nel bosco. Dopo aver superato una balza rocciosa tramite scalinata si perviene alla Corte d'Ardui, tralasciate le indicazioni a destra per l'alpe Sangiatto, si continua ora in piano e ci si abbassa nello splendido abitato di Crampiolo. Tenendosi a destra, ci si alza su mulattiera in diagonale che conduce ai ruderi della vecchia diga (o dighetta) con il lago non ancora visibile. Si continua diritto per comodi saliscendi tenendo le indicazioni per Alpe Forno e si comincia a costeggiare il lago che offre ottimi panorami. In alto, sull'altra sponda è evidente la val Deserta che scende dall'omonimo passo con le sue estese giogaie.
Poco prima che la gippabile cominci a salire con veloci tornanti per addentrarsi nel Canaleccio e condurre all'alpe Forno inferiore, sulla sinistra si nota un segnavia che indica "Giro del Lago". Si scende quindi su sentiero ore più stretto che richiede un minimo di attenzione e sempre su ampia traccia si continua a costeggiare l'invaso sino a capolago. Qui, su buon ponte si passa il torrente e si comincia la via del ritorno sulla sponda occidentale. 
In questa zona il terreno è leggermente accidentato: si supera qualche pietraia ed occorre salire e scendere per superare costoloni rocciosi a volte piuttosto esposti ma mai veramente pericolosi, nonostante alcuni cartelli invitino a rinunciare in caso di temporali.
Proseguendo accompagnati da splendide viste stile grande nord, si arriva dunque alla diga grande dopo aver superato una zona erbosa, sede dell'ormai abbandonata Alpe di Codelago. In dieci minuti si torna all'abitato di Crampiolo e da qui in Devero per la strada normale, quella larga e lastricata che si alza su un dosso per poi scendere mollemente alla piana.
Sviluppo: 13 km, il tempo impiegato è fortemente contemplativo e include circa un'ora di pausa pranzo. Volendo si può impiegare la metà, ma questo percorso merita le sue attenzioni e i suoi tempi.
Il dislivello non considera i numerosi sali scendi sul lago.
Nota che Codelago è spesso nominato come lago Devero.

Tourengänger: rochi

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»