Col de Tsarmine (3051 m) e cresta NW del Grande Dent de Veisivi (Q3280)


Publiziert von Sky , 6. September 2012 um 11:55.

Region: Welt » Schweiz » Wallis » Mittelwallis
Tour Datum:22 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS 

Giorno 24

 

Dents de Veisivi, parte 1

 

“Messa in cascina” la Pointe de Tsalion, una delle cime di quella catena che fin da ragazzino ho sempre guardato con ammirazione, penso ad altre due cime per me “sacre”, che, sulla carta, potrebbero essere fattibili (F) : il Petite e il Grande Dent de Veisivi, anch’essi sulla catena di monti che chiude a E la val d’Arolla. Sono gli ultimi giorni, qui.. posso permettermi di sognare un po’ !

Oggi incomincio dal Grande Dent de Veisivi. Non so se ce la farò, ma non importa.. almeno fino al col de Tsarmine arriverò senz’altro (e già quello è un posto dove mi sarebbe sempre piaciuto andare, in mezzo così com’è tra queste due belle cime caratteristiche, che si vedono da ogni parte).. poi vediamo. L’altro giorno ho chiesto alla capannara della cabane de la Tsa com’è la via normale al Grande Dent de Veisivi, e lei mi ha risposto che “non lo fa nessuno !”. Ovviamente !

Il sentiero parte subito ripido da Satarma alla volta di Tsarmine. Arrivo alle due baite dell’alpeggio e tiro avanti. Incontro una coppia, che va al Col de Tsarmine, e li passo. Il sentiero costeggia la cresta SW del Petite Dent de Veisivi. Il Col de Tsarmine è ben visibile.. una vasta depressione tra i due Dents. Sotto ha una fascia di placche che sembrano essere critiche, ma, nonostante cerchi di complicarmi la vita, puntando al colle vero e proprio, come mi segnala il mio GPS, ci sono degli ometti che conducono, con un sentierino, al grande torrione che adorna il Col de Tsarmine (anche se il punto più basso, come detto, è una ventina di metri più a N..).

Guardo il Grand Dent de Veisivi, col sole negli occhi. Non è facile studiare una via in queste condizioni.. Il primo tratto si svolge su un versante facilissimo, contornato dalla cresta NW vera e propria e da un’altra (W).. Le due creste si avvicinano a poco a poco, fino ad incrociarsi in un punto. E fino a lì arrivo senza alcun problema. Da lì in avanti, la cresta diventa unica ed affilata.. le rocce ricoperte di licheni.. Il Brandt dice di proseguire, poi salire un camino e tornare indietro percorrendo per un breve tratto la cresta S. Il mio GPS dice che sono a quota 3280. Il Grand Dent de Veisivi (3418 m) è lì, a 150 m in linea d’aria, ma io sono già più che soddisfatto così !! Il Petite Dent de Veisivi è sotto di me.. Oggi la mia cima è qui. Ho una mezza corda, ma non me la sento di usarla.. Mi faccio una “foto di vetta” e torno indietro. Cerco di raccogliere informazioni dal campo.. Un giorno tornerò qui, lo so, mi conosco.. magari con qualcuno con cui condividere la salita.. In due, con una corda, non dovrebbe essere impossibile..

Scendo. Ho rinunciato, ma sono contento di averlo fatto ! Devo imparare a tornare indietro, e questa era l’occasione giusta.. una cima oggettivamente impossibile, almeno “at first sight”..

Comunque, un ambiente stupendo, a tu per tu con delle cime che ho sempre ammirato..  


Tourengänger: Sky

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

pm1996 hat gesagt: un motivo in più per tornarci
Gesendet am 6. September 2012 um 13:18
...la ciliegina sulla torta la metterai il prossimo anno.
Belle vacanze...

Paolo

Sky hat gesagt: RE:un motivo in più per tornarci
Gesendet am 6. September 2012 um 14:44
Di sicuro in valle ci ritorno ;)
Che riesca a fare la vetta, non lo so..!
Grazie, ciao
Luca


Kommentar hinzufügen»