Cima delle Saline


Publiziert von Mauronster , 22. August 2012 um 10:14.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:16 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:45
Aufstieg: 1275 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Garessio, seguire la statale 28 in direzione Ormea. Giunti a Ponte di Nava prendere a destra la strada provinciale 154 che conduce a Viozene (29 Km circa da Garessio). Giunti a Viozene proseguire per 4.9 km fino a trovare il bivio per Carnino. Di qui proseguire ancora per 1.5 km e svoltare poi a destra raggiungendo il piazzale di Carnino inferiore.
Kartennummer:IGC 14 - San Remo, Imperia e Monte Carlo: Carta dei Sentieri 1:50.000

Dopo due cime liguri decidiamo di sconfinare in Piemonte, nel cuneese, per la terza gita di queste vacanze 2012 tra mare e monti. Saliamo al colle del Melogno (vicinissimo alla casa della famiglia di Antonella), scendiamo a Garessio (dove c'ero già stato sia come turista che come mtbiker per un raduno CAI), superiamo Ormea (famosa per la sua forma a cuore, se vista dall'alto) e poi su in val Tanaro fino a Carnino superiore... Il viaggio è durato parecchio pur essendo solo 70 km: in alcuni tratti i tornanti sono belli stretti e "sporchi", meglio non esagerare con la velocità in moto. Per questo motivo partiamo ancora una volta un po' tardino, verso le10:45 anche questa volta. D'altronde non possiamo disturbare tutti svegliandoci all'alba...
Fattostà che si parte, in 10 minuti siamo al rifugio Cian-Bossi della Federazione Italiana Escursionismo (FIE). Da qui proseguiamo per un bel vallone, superiamo un torrente e giungiamo ad un alpeggio da cui scopro si diramano due sentieri diversi per la nostra cima: ottimo, anche oggi riusciamo a fare un giro ad anello. Decidiamo di salire per il passo delle Saline e scendere poi per il versante Sud... molto più selvaggio e meno frequentato (tracce di sentiero, nessun altro escursionista e fauna selvatica: una volpe, diverse pernici, o uccelli simili).
Dal passo delle Saline alla cima si sale per un pendio man mano sempre più ripido, l'ultimo tratto è su facili roccette e sfasciumi. In cima ci sono ben due croci. I panini ce li siamo spazzati al passo, in cima ci concediamo la dose quotidiana di prugne dell'orto di Anto... poi giù dal versante Sud, stando attenti a rimanere più o meno in cresta fino ad incontrare un'evidente depressione e un canale dove ritroviamo tracce di sentiero e i segnavia sulle rocce... Una volta raggiunto nuovamente l'alpeggio, rientriamo lungo il sentiero dell'andata. Durante il viaggio di ritorno visitiamo Ormea, dove sicuramente torneremo perchè offre molto sia per arrampicare che per pedalare, oltre che ovviamente per camminare.

Tourengänger: Mauronster

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»