Normale al Pizzo Cengalo


Publiziert von andreag , 14. August 2012 um 13:32.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:11 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS
Klettern Schwierigkeit: II (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   I 
Zeitbedarf: 1 Tage 7:00
Aufstieg: 2200 m
Abstieg: 2200 m
Strecke:Bagni di Masino - Val Porcellizzo - Rifugio Gianetti - Pizzo Cengalo
Zufahrt zum Ausgangspunkt:SS 36 - SP 404 - Val Masino - Bagni di Masino
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Gianetti
Kartennummer:Tav.5 Charta Iterum 1:50.000

Come ogni agosto mi ritrovo coi ragazzi di Valsolda per il 3000 di turno. L'anno scorso fallimmo il Pizzo Stella per poco, data la scarsa esperienza e il troppo carico sulle spalle. Decidiamo così di salire al Cengalo nella stupenda cornice granitica della Val Porcellizzo. Partiamo venerdì di primo pomeriggio, affascinati dalle pareti della Val Masino e dai tiri estremi sul Sasso Remenno. Parcheggiata l'auto alle terme dei Bagni di Masino (5€ un furto!) ci incamminiamo nella grande foresta, incontrando i famosi massi della Val Masino, cascate, funghi, mirtilli e lamponi. Evidentemente molta gente non li conosce dato che sul sentiero ne mangiamo in abbondanza :) Entrati in Val Porcellizzo rimaniamo incantati dal maestoso anfiteatro di cime che ci circonda e scorgiamo la nostra prima tappa: il rifugio Gianetti, dove abbiamo prenotato 5 letti. Il sentiero è quasi tutto lastricato a sassi e piccole placche. In circa 4 ore siamo a destinazione con un vento gelido che ghiaccia le dita. Ci rifocilliamo barbaramente, pasta e cotoletta, niente di che... ma siamo anche arrivati tardi e avremmo mangiato anche il tavolo. Dopo un ottimo genepy della casa e una briscola rumorosa, usciamo al freddo per godere dello spettacolo stellato, per andare a dormire serenamente. Non è così, avrò dormito circa un paio d'ore. Sveglia alle ore 6, colazione e ci prepariamo per l'ascensione. Il sole non è ancora sorto dalle cime e lo spettacolo che ci offrono Badile e Cengalo ci carica. Alcuni alpinisti si preparano per salire le numerose vie della zona e l'elicottero per i rifornimenti compie virate estreme sotto di noi. Ci riforniamo d'acqua presso la fontana del rifugio e prendiamo il sentiero ben segnalato per il rifugio Allievi. Arrivati sotto al nevaio iniziamo a piegare verso sinistra su grossi massi e placche bagnate, verso la bocchetta tra il Badile e il Cengalo, ben visibile. Vediamo numerose cordate ai rispettivi attacchi: spigolo Vinci, punta Sertori, punta Enrichetta. Sopra di noi un folto branco di stambecchi banchetta non preoccupandosi della nostra presenza. Arriviamo sotto a tre canalini, quello tutto a sinistra è attrezzato con corda fissa, quello centrale è fattibile in arrampicata e quello a destra è riservato agli stambecchi, che iniziano a scaricare sassi a qualche decina di metri da noi. Forse eravamo troppo vicini. Salito il canalino con una mano alla corda, perché fidarsi è bene... arriviamo alla bocchetta 3057m dove la nord del Badile ci regala uno strapiombo mozzafiato. Procediamo verso est sulla lunghissima cresta del Cengalo, il freddo si fa sentire, all'ombra fra sfasciumi e gli ometti non sempre visibili. Dopo un tratto attrezzato con catena e un'aerea crestina a cavalcioni, ci inventiamo un pò la strada su divertenti placche appoggiate e ben fessurate. Un paio di traversini esposti per aggirare i torrioni e siamo sulla cresta sommitale. Il sole inizia a bruciare ma lo spettacolo è entusiasmante! È vetta dopo 4 ore e 15 minuti. Strette di mano e foto di rito, godendo del panorama e delle cime e dirupi sotto di noi. Legnone, Orobie, Pizzo di Gino, Disgrazia, Bernina, Porcellizzo e la fila di alpinisti sulla Nord del Badile. Sotto di noi la frana di Gennaio sulla Nord del Cengalo, guardando i massi in bilico sulla vetta ci chiediamo come possa rimanere in equilibrio tutto quello che abbiamo sotto ai piedi. Il libro di vetta purtroppo è un unico pezzo di carta bagnata e solidificata. Incontriamo altri escursionisti e dopo due chiacchiere, una partita a briscola e qualche pezzo di formaggio iniziamo la discesa. Temevo per la discesa e invece riusciamo a trovare un sentierino semplice, che passa accanto a un nevaio, senza affrontare le placche in discesa. L'aerea crestina ha sempre il suo porco fascino... scendiamo con calma e dopo una sosta in bocchetta, ridiscendiamo con la corda e siamo sulla pietraia che conduce al sentiero. Non siamo per nulla stanchi, anzi galvanizzati vedendo dove siamo stati. Siamo in rifugio dopo 3 ore e 10 minuti. Tagliere, birretta e un fantastico genepy artigianale (provare per credere) ci svacchiamo sul tavolaccio fuori per qualche partita a briscola. Conosciamo dei ragazzi che stanno facendo il sentiero Roma, sembra entusiasmante, più avanti chi lo sa... partiamo verso le 6 di sera per i bagni di Masino, qui si fa sentire la stanchezza e soprattutto le ginocchia. Per fortuna ci sono ancora mirtilli sulla strada! Col buio arriviamo al parcheggio, stanchi... ma appagati.

Tourengänger: andreag

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

L I
20 Aug 12
Pizzo CENGALO · Mauro
T4 L II
11 Aug 13
Pizzo Cengalo 3.367m · gebre
WS- II
31 Aug 13
Pizzo Cengalo · massimo61
T5- L II
30 Jul 16
Pizzo Cengalo · Poge
WS+
26 Aug 07
Pizzo Cengalo · danicomo

Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

pm1996 hat gesagt:
Gesendet am 14. August 2012 um 20:55
Bella uscita...poi la briscola in vetta!!!
Andrea e' vero che il luzzi voleva montare la tenda in vetta...ahahah.
Dai che ci vediamo...
Paolo

andreag hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. August 2012 um 21:56
purtroppo non l'avevamo dietro. sennò ci stava la tendata :)
ciao Paolo a presto!

pomello hat gesagt:
Gesendet am 18. August 2012 um 12:19
mmmmmmhhh...ecco ora tutti sapranno delle nostre puffbacche lungo il sentiero!!!!!!golosone......"!!!!!ahahaha...mitico!!!!

gebre hat gesagt:
Gesendet am 14. August 2012 um 22:36
Gran bella cima, complimenti.
Ciao
Alberto

andreag hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. August 2012 um 21:56
stupenda! ciao

denis81 hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. August 2012 um 13:51
bella british! alla prossima!

max82 hat gesagt:
Gesendet am 16. August 2012 um 17:34
bella British!!!!!bellissima relazione....!!!ci sentiamo appena torni dalla Valle d aosta.....ho in mente un altra Sgrenata...!!!!!a presto.........un saluto anche a Paolone.....!!!!

gbal hat gesagt: Complimenti!
Gesendet am 16. August 2012 um 18:06
Non è tanto usuale leggere del Cengalo qui su Hikr. Ancora meno di allegre partite a briscola in vetta!
Come si dice .....fortunati in amore (per i monti almeno) e fortunati al gioco


Kommentar hinzufügen»