Mittaghorn (2561 m)


Published by siso Pro , 9 August 2012, 16h40.

Region: World » Switzerland » Grisons » Hinterrhein
Date of the hike: 8 August 2012
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 6:00
Height gain: 840 m 2755 ft.
Route:Isabrüggli (1768 m) – Räzünscheralp (2066 m) – Untere Surettasee (2193 m) – Obere Surettasee (2266 m) – Seehütte (2272 m) – Mittaghorn Südgipfel (2542 m) – Mittaghorn (2561 m).
Access to start point:Semiautostrada A13, Tunnel del San Bernardino – Hinterrhein – Splügen – Strada del Passo dello Spluga fino a Isabrüggli (1768 m).
Accommodation:Alberghi a Splügen.
Maps:C.N.S. No. 1255 – Splügenpass - 1:25000; Meridiani Montagne, Spluga – Mesolcina - 1:40000; C.N.S. No. 267 S – San Bernardino - 1:50000.

Escursione nell’Hinterrhein, presso Splügen, su una cima che si raggiunge prevalentemente con gli sci.

 

Inizio dell’escursione: ore 7:45

Fine dell’escursione: ore 13:45

Temperatura alla partenza: 11°C

Temperatura al rientro: 23°C

 

La meteo prevedeva per oggi bel tempo estivo per tutta la Svizzera. Previsioni ampiamente confermate fino al portale Sud della galleria del San Bernardino. All’uscita Nord, ad Hinterrhein (Valragn), ho tuttavia la brutta sorpresa di vedere estesi banconi di nebbia e cielo coperto. Pazienza, non ho preparato un piano b, per cui continuo senza batter ciglia fino a Splügen. Dal centro del villaggio svolto a destra e prendo la strada del Passo dello Spluga fino a Isabrüggli (1768 m). Alla sinistra della strada, un piazzale consente di parcheggiare fino ad una dozzina d’auto. C’è pure una fermata dell’Autopostale: “Abzweigung Suretta Seen”.

Da questo punto passano numerosi itinerari, tra i quali anche la Via Spluga (un sentiero escursionistico - culturale di 65 km) e l’Historischer Saumweg (lo storico sentiero dei somieri).

Sono il primo escursionista ad arrivare ed anche il primo a partire. Seguo le indicazioni del segnavia per “Surettaseen”. Più che un sentiero, lo definirei mulattiera, spesso percorsa da rigagnoli d’acqua. Sale in direzione NE, con una pendenza modesta, fra pascoli e larici sparsi. Sotto ogni albero vedo numerosi boleti: gambo breve e cappella larga. Non ne tocco nemmeno uno. In circa tre quarti d’ora arrivo a Räzünscheralp (2066 m). A questo crocevia arriva pure il sentiero che parte da Splügen. È ancora molto umido; la temperatura è mite. Da qui in su la mulattiera diventa un autentico sentiero, che in circa 40 minuti mi conduce alla Seehütte (2272 m). Non c’è in giro ancora nessuno. Una barca di alluminio dell’Ufficio turistico Viamala è messa a disposizione degli escursionisti per fare un giretto sul lago.

Continuo senza soste su un terreno ricoperto di pietre e massi fino ad una depressione dove scorre lo Schorschatobelbach. Superato il torrentello riprende la salita: sono circa 240 m di dislivello su tracce di sentiero, che mi permettono di raggiungere la cima Sud del Mittaghorn (2542 m). Finalmente la nebbia tende a diradarsi. La cima principale dista ancora circa 600 m. In inverno il tratto è facilmente percorribile, grazie alla neve che riempie le buche tra i macigni. In estate, per contro, il percorso è piuttosto accidentato. Ripongo i bastoncini telescopici nello zaino e continuo aiutandomi spesso con le mani. Sono 600 m che mi richiedono ancora una mezz’ora circa di tortuoso cammino.

Dopo due ore e cinquanta di cammino posso esclamare Mittaghorn (2561 m) geschafft!

Il cielo si rasserena ulteriormente: panoramica a 360° assicurata! Il “Corno del Mezzogiorno” non mi ha deluso.

Impressionante il massiccio calcareo del Teurihorn (2973 m), a Nord, e bel colpo d’occhio sul Surettagletscher a Sud. Il Pizzo Tambo (3279 m) rimane incappucciato per tutto il giorno.
 

                                             Mittaghorn Südgipfel (2542 m)

Sul fondovalle si distinguono i villaggi colonizzati dai Walser nel XIII secolo. Il più grande è Splügen: 446 abitanti, impianti di risalita, un campeggio (aperto anche in inverno) e cinque alberghi.

Sulla via del ritorno, a partire dalla Seehütte, incontro parecchi escursionisti. Numerose famiglie con bambini vogliono raggiungere i laghetti per passare una bella giornata in montagna. Una decina di volte mi viene rivolta la domanda: “quanto manca ai laghetti?” Incoraggio tutti, fornendo una risposta rassicurante e addolcita rispetto alla realtà.

Dopo sei ore di piacevole cammino ritorno al punto di partenza: il ponticello sullo spumeggiante Hüscherenbach.

 

Bella passeggiata, adatta a tutti fino ai laghetti.

Le alture sommitali, caratterizzate da macigni e profonde cavità, richiedono per contro esperienza su terreni accidentati di tale tipo; non si addicono pertanto per ragazzini.

 

Tempo totale: 6 h

Salita: 2:50 h

Dislivello in salita: 840 m

Sviluppo complessivo: 11 km

Difficoltà: T3

Coordinate Seehütte: 746.798 / 155.998

Coordinate Mittaghorn: 748.375 / 156.525

Copertura della rete cellulare: buona, a parte la zona della Seehütte, dove non c’è campo.

Libro di vetta: no

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3
WT3
19 Mar 16
Mittaghorn(2561m) · Max64
T3
T3
PD-
5 Mar 18
Mittaghorn into the fog · marc73

Comments (2)


Post a comment

Daniele66 says:
Sent 9 August 2012, 20h08
Bravo Siso buongustaio di cime sia d'estate che d'inverno bella cima ciao Daniele66

siso Pro says: RE:
Sent 10 August 2012, 11h20
Grazie Daniele!
Apprezzo le montagne in tutte le stagioni. Ritengo tuttavia che in inverno abbiano un fascino particolare, irraggiungibile nemmeno con i colori autunnali.
A presto,
siso


Post a comment»