Piz Surparè mt 3078 (quasi)


Publiziert von turistalpi Pro , 3. August 2012 um 14:17.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Oberhalbstein
Tour Datum: 1 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 8:45
Aufstieg: 1300 m
Abstieg: 1300 m
Strecke:Bivio- sentiero per Stallerberg- dopo il laghetto bivio per la valletta che porta al piz Surparè - ritorno a destra verso Stallerberg e poi lo stesso sentiero dell'andata

Sempre con Pinuccia e Billie andiamo nella zona di Bivio. Volevo ripercorrere l'itinerario Bivio-anticima piz Neir ma poi ricordando l'escursione con Alessandro al piz Surparè decido di far conoscere a Pinuccia questo versante opposto a quello del piz Neir. Allora (20/09/08) c'era un pò di neve e scambiammo l'anticima per la cima ed ovviamente aspettai Alessandro ai piedi di un canalino nevoso a destra. Alessandro sali ed arrivò anche in cima e poi mi spiegò che la cresta dell'anticima era abbastanza pericolosa mentre dalla cima scendeva un sentierino. Ero curioso di vedere come era il tutto dietro l'anticima. Pur sapendo che ci sarebbero stati almeno 500 metri di fuori sentiero e parzialmente su sfasciumi Pinuccia acconsente ( io contavo sul sentierino finale ed invece.....). Lasciamo l'auto al solito parcheggio gratuito in fondo al paese e ci incamminiamo lungo il sentiero per Stallerbeg (a questo punto ero quasi tentato di far conoscere a Pinuccia il classico giro Bivio-Fallerfurgga-Mulegns e rientro in bus gratuito ma ho desistito).Il sentiero è gradevole ed in salita costante ed in ambiente aperto con panorama sui monti dello Julier e satelliti.  Dopo un laghetto sulla sinistra poco più avanti dove c'è un largo pianoro percorso dai meandri del torrente lasciamo il sentiero e ci inerpichiamo lungo una ripida valletta erbosa che conduce nei pressi di un grosso ometto posto su un roccione (è il riferimento di base). Poi seguendo scarse tracce ma ben conoscendo la direzione saliamo pendii erbosi più o meno ripidi per poi piegare a sinistra lungo sfasciumi sotto l'anticima.Sempre su sfasciumi giriamo il costone e finalmente vediamo il versante che arriva alla vetta: sfasciumi piuttosto ripidi e nessun sentierino! Cercando di stare al centro del pendio giungiamo dopo alcuni tratti ripidi su un ripiano a quota 3030 metri. La vetta è vicina ma qui sorgono divergenze sul percorso: Pinuccia vuole salire a sinistra, io a destra e Billie(!)  invece diritto. Ometti e tracce zero. Probabilmente si poteva salire con fatica un pò dappertutto ma io stanco  ero anche  stufo di queste diatribe e non volendo dividerci proponevo di fermarci e di ritornare( a casa poi ho visto il report di StefanoP con segnato in giallo la traccia che andava come pensavo a destra.....Il report di Giorgio59 invece non faceva al nostro caso  in quanto provenivano dalla Fallerfurgga e senz'altro più  faticosamente). A malincuore Pinuccia acconsente ed io, richiamato Billie che nel frattempo era salita quasi in vetta, inizio la discesa. Scendiamo sino ad un caratteristico sassone che permetteva a Billie di sostare all'ombra e facciamo la nostra  tranquilla e piacevole sosta pranzo. In discesa intendo fa conoscere a Pinuccia lo Stallerberg ( e forse salire l'Uf da Flue.....) e quindi cerco di stare il più possibile a destra per prati per ricollegarmi più in alto al sentiero che sale allo Stallerberg. Pinuccia prende un paio di colpi in discesa ed ha la schiena dolorante ed allora decidiamo di ricollegarci all'ormai sottostante sentiero e di ritornare a Bivio.Complessivamente la gita è piaciuta anche se il cammino su ripidi sfasciumi senza alcuna traccia non è il nostro  preferito. Peccato per la cima o lo Stallerberg per l'ampliamento del panorama sul lato della val  Bercla con il piz Platta ed il Mazzaspitz.Successivamente posterò il report relativo all'escursione del 20/09/08 e del mio giro solitario Bivio-Mulegns.

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (7)


Kommentar hinzufügen

Amedeo hat gesagt: Bravi
Gesendet am 3. August 2012 um 14:20
Bravi, bella montagna che avrei anch'io nel mirino!!
Ciao a tutti
Amedeo

turistalpi Pro hat gesagt: RE:Bravi
Gesendet am 3. August 2012 um 14:25
Ciao Amedeo e grazie del super veloce scritto (penso che hai il pc sempre aperto e disponibile.......). Si il piz Surparè è bello come d'altra parte tutta la zona di Bivio che si presta a molti giri e vette... Pian piano potrai farle tutte. Ciao ed a risentirci Enrico

Amedeo hat gesagt: RE:Bravi
Gesendet am 3. August 2012 um 14:28
Se sono in ufficio si........ma presto sarò fuori per rilievi e sopralluoghi....meno male!!
A presto, in montagna
Amedeo

brunoz hat gesagt:
Gesendet am 3. August 2012 um 16:45
Ciao Enrico!
Bella escursione, complimenti! Adoro quella zona!
Ho visto dal tuo elenco escursioni che non avete ancora salito il Piz Piot. Raccomandabilissimo, perfettamente adatto a Billie (con l'accortezza di tenerla d'occhio per la prima mezz'oretta dopo Juf; è una specie di "santuario delle marmotte").
L'unica parte un po' rognosetta è la salita al Juferjoch dal plateau alla base del Piz: ripida, su instabile fine detrito, da affrontare con qualche attenzione in più. Eccoti il link http://www.hikr.org/tour/post17557.html
Ciao, buona montagna.
Bruno.

turistalpi Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. August 2012 um 19:52
Ciao Bruno e grazie per l'informazione del piz Piot di cui ho letto il tuo report. Prima o poi lo salirò anch'io. Devo ancora visitare la val Avers.....Grazie ancora. Ciao Enrico

Alberto hat gesagt: RE: complimenti...
Gesendet am 4. August 2012 um 14:38
a tutte e 3: sempre bei posti,sempre lontani,ma sempre visti con il bel tempo,cosa molto importante,ciao!

turistalpi Pro hat gesagt: RE: complimenti...
Gesendet am 5. August 2012 um 13:49
Grazie Alberto e ti auguro di trovare anche te sempre bel tempo giusto come dici che è la cosa molto importante e che rende sicura l'escursione. Ciao Enrico


Kommentar hinzufügen»