P.zo dei 4 pilastri (2439 m) da Agarina


Publiziert von adrimiglio , 4. Juli 2012 um 16:13.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum: 1 Juli 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1280 m
Abstieg: 1280 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Dalla superstrada del Sempione uscire allo svincolo Montecrestese, svoltare a sx e attraversare la fraz. Pontetto, all'altezza del ponte che collega Masera, girare a sx e salire fino alla fraz. Altoggio. Poco prima di entrare in paese svoltare a sx e percorrere la strada agro-silvo-pastorale fino in Agarina. N.B. quest'ultimo tratto di strada è a pagamento, da richiedere presso il comune di Montecrestese, oppure si può sfruttare gratuitamente il giorno della festa in Agarina.
Kartennummer:Swiss map Comologno n° 1311 Bosco Gurin n° 1291 1:25.000

Dopo una settimana di navigazione senza vedere una montagna in lontananza è giunto il momento di tornare alle amate alture ossolane, riparto quindi con un’escursione con uno sviluppo e dislivello piuttosto contenuti ma con una tosta salita.
La cima in questione è Il P.zo dei 4 pilastri, una bella vetta erbosa molto panoramica, posizionata sopra l'Alpe Agarina, quotata sulle carte topografiche ma non nominata.
 

Considerate le alte temperature decido di partire di buon mattino dall’amena Agarina(1200 m); il primo tratto di salita consiste nel percorrere l’erto sentiero che tocca le varie baite dislocate nel prato della Motta, successivamente sempre su pendenza sostenuta si entra nella pineta percorrendo un marcato sentiero fino a sbucare nella minuscola radura dov’è ubicata la Baita Albino con annessa una fontanella.
Ancora un breve tratto di bosco e sbuco alla Colmine Piana siamo attorno ai 1700 m, finalmente il tasso di umidità diminuisce e l’aria fresca contribuisce ad una migliore respirazione, inoltre il lontananza vedo la meta e questo aiuta il morale infatti aumento il passo. Poco dopo aver intersecato il sentiero proveniente da Coipo, raggiungo l’Alpe Loccia, successivamente affronto la suggestiva mulattiera degli Scopelli, che tagliando tutto il versante dirupato conduce alla Cappella della Croce. In questo punto posso assistere alla spettacolare azione di caccia di una coppia di aquile ai danni delle marmotte, che consiste in un volo radente a livello del terreno, dove una proviene dal versante opposte all’altra creando grande scompiglio tra i roditori che si avvisano tra loro a suon di fischi. Riparto quindi alla volta della cima affrontando il tratto di maggior pendenza su percorso libero cercando di mantenere la dorsale. Giunto all’apice purtroppo causa foschia persistente non posso godere del meritato panorama, intanto dal versante Valle Antigorio delle grida richiamano la mia attenzione, riguardano i pastori che stanno monticando gli armenti diretti in Valle Cravariola. Per un breve istante ho la tentazione di salire anche il vicino P.zo Cortefreddo, ma desisto siccome ho deciso di essere a casa per pranzo, inoltre non posso di certo sottrarmi dall’appuntamento con il vicino Lago di Matogno e la sottostante Alpe Lago, luoghi a me cari che raggiungo velocemente. Tappa obbligata caffè da Illary e saluto gli amici, ora scendo dal versante diverso a quello di salita toccando l’Alpe Ratagina e Alpe Nocca dopo di che con breve risalita giungo alla Cappella delle Scale. Dopo avere scattato una foto mi appresto ad affrontare il ripido tratto finale scalinato che scende in Agarina ma, a causa dell’erba alta, il proverbiale sesto senso mi induce a sondare con il bastoncino un eventuale pericolo, fortunatamente l’azione mi impedisce di calpestare un’aspide distesa sul gradino, molti sostengono che bisogna ucciderle a suon di bastonate io non sono di quest’idea, motivo per cui dopo averla esortata a spostarsi con le dovute cautele proseguo il cammino.


Dati GPS:  Sviluppo planimetrico 14,3 Km
                    Dislivello complessivo 1280 m
                    Pendenza media ascesa 25,8 %

 


Tourengänger: adrimiglio


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 11708.gpx P.zo dei 4 pilastri

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (11)


Kommentar hinzufügen

tignoelino hat gesagt: matogno
Gesendet am 4. Juli 2012 um 21:37
bella escursione in luoghi ameni.
gran bella foto al nostro lago!!
roby

adrimiglio hat gesagt: RE:matogno
Gesendet am 5. Juli 2012 um 12:17
Ciao Roby
siccome l'altra volta mi hai cicchettato giustamente per non averla fatta, questa volta ho dovuto provvedere...peccato per la foschia!

Adry.

tignoelino hat gesagt: RE:matogno
Gesendet am 5. Juli 2012 um 20:49
non dire c.zate. la foto è proprio bella.

Gelöschter Kommentar

adrimiglio hat gesagt: RE:Rif. Bonasson
Gesendet am 5. Juli 2012 um 12:23
Ciao Sharon
bravi! ottima scelta, il giro ad anello Agarina-Bonasson-Lago Gelato-Matogno-Agarina è una delle mie escursioni preferite in assoluto.
Hai ragione questa zona è sempre stata poco conosciuta, malgrado i miei sforzi negli anni per promuoverla, figuriamoci ora con la strada percorribile solamente con autorizzazione...

Adry

veget hat gesagt: Agarina
Gesendet am 5. Juli 2012 um 14:28
Bravo Adry,prendo atto che siamo in molti,ad essere innamorati di quella valle.Purtroppo il divieto ci ha allontanato.La mia prima risale al Nov.89.Partendo da pie del Piaggio ,effettuando il periplo Merlata Bonasson Lago gelato,sfiorando Matogno,Fagiuol Agarina. Bella ed emozionante la foto,con la storica transumanza. Grazie .Eugenio

adrimiglio hat gesagt: RE:Agarina
Gesendet am 5. Juli 2012 um 15:16
Ciao Eugenio
grazie a te per il commento, come ho detto a Sharon l'anello che avete fatto anche voi è uno dei miei preferiti, anche perchè io ho iniziato ad andare in montagna proprio in queste zone abitando a Montecrestese.
Sei ancora al mare? scommetto che non vedi l'ora di tornare sui monti...

Adry.

gbal hat gesagt:
Gesendet am 5. Juli 2012 um 14:35
Giusto per complimentarmi con te mi inserisco in questo epistolario tra estimatori/conoscitori; magari potrò trarre spunto per emulare uno dei vs. giri anche se questi posti cominciano ad essere un po' lontani per me. Quanto alla filosofia sull'uccisione dell'aspide la penso come te: troppe volte l'uomo ha deciso a scapito della natura cosa era meglio fare ed i risultati.....li abbiamo sott'occhio tutti.
Ciao

adrimiglio hat gesagt: RE:
Gesendet am 5. Juli 2012 um 15:27
Ciao Giulio
mi aspettavo un commento a riguardo della vipera, e anche questa volta sei arrivato puntuale...proprio un giorno scendendo da Matogno in compagnia di un amico sul bordo del sentiero scorgemmo un'aspide che si godeva i raggi solari senza nuocere a nessuno, lui si accanì con tale violenza con quella povera bestiola da rompere il bastone con il quale l'aveva colpita, giustificandosi dicendo che a parere suo bisognava eliminarle tutte. La scena mi rimase talmente impressa che giurai a me stesso che non ne avrei mai uccisa una in vita mia.
Sicuramente merita un discorso diverso quando si trovano nelle vicinanze delle baite.

Adry.

veget hat gesagt: Agarina
Gesendet am 5. Juli 2012 um 15:38
Sono tornato domenica ,e martedì sono andato al Limidario e ieri al rif inpluni,da Finero con amici che non erano mai stati.La voglia era tanta.Stò mettendo sul sito quella di martedi(ma sono pigro e devo trasfrormare le foto )anche se è una gita straconosciuta. Mi hanno fatto imparare metterle sulla comunità italiana.Grazie per la risposta,A presto Ciao Eugenio

adrimiglio hat gesagt: RE:Agarina
Gesendet am 5. Juli 2012 um 16:47
Altro che al mare...se gia super attivo, bravo così bisogna fare, chi si ferma è perduto, attendo allora di vedere la nuova relazione, buona serata.

Adry.


Kommentar hinzufügen»