Trittico del Pizzo Marcio - Val Vigezzo


Published by tignoelino , 28 June 2012, 21h21. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:27 June 2012
Hiking grading: T5+ - Challenging High-level Alpine hike
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I   Vigezzo 
Time: 8:00
Height gain: 1659 m 5442 ft.
Height loss: 1659 m 5442 ft.
Route:17,0 km
Access to start point:A26 Gravellonatoce, Superstrada del Sempione uscita Masera. Prendere per Val Vigezzo e, dopo la nuova galleria di Paiesco, svoltare a destra e parcheggiare presso il ponte di Marone.
Access to end point:idem
Maps:CNS Domodossola

Roberto (tignoelino) dice:

 

Terza escursione in Val Vigezzo con Giulio, oggi particolarmente impegnativa a causa del
terreno ostico ed ai sentieri quasi per nulla segnati, tranne qualche cartello direzionale
presso gli alpeggi ( e una grande calura ).
Attraversato il ponte, proseguiamo su di un' ampio sterrato per poi prendere la bella
mulattiera che porta a Marone, bel paesino abbandonato che comincia ad evidenziare
l' incuria nel tempo. Prosegiuamo attraversando i binari della Ferrovia Vigezzina nei
pressi della bella Stazione e, per un erto sentiero, raggiungiamo I Fronti; al segnavia
seguiamo per Pizzo Marcio per una fatiscente traccia e, superato un' altro agglomerato
di baite, in direzione ovest con un lungo traverso arriviamo all' Erta ( altro segnavia ).
Subito ci rendiamo conto del toponimo dell' alpe in quanto, entrati in una bella faggeta
seguendo rari ometti e segni di vernice sulle piante, la traccia non dà un attimo di respiro.
Usciti dal bosco, troviamo il primo segnavia di Roi e ne approfittiamo per una pausa caffè.
In direzione sud, risaliamo i pratoni dell' alpe fino ad un' altro cartello direzionale: seguiamo
sempre per P. Marcio. Il sentiero fino a Sassoledo è l' unico tratto ben visibile e segnalato
( bianco/rosso) per cui ci consente di andare più spediti. Alle prime baite ci dirigiamo a est
verso l' ampio canale che porta al Pizzo Marcio poi, dove si restringe, qualche breve
arrampicata. Ci spostiamo quindi sulla destra per esili tracce e, combattendo con fitti
rododendri e bassa vegetazione, arriviamo al colle sud. Scendiamo quindi in direzione est
verso la Valle Antoliva fino ad un pianoro cosparso di pozze d' acqua e risaliamo l' ultimo
tratto fino al segnavia dei Piani del Pizzo Marcio e completiamo l' escursione con la salita
delle tre cime. Al ritorno scendiamo dal segnavia in direzione ovest per il canale che ci
permette di ritornare sulle tracce della salita. Bella giornata, alla prossima Giulio.
Buone Gite a Tutti.

 

 

Giulio (gbal) dice:

 

Il Pizzo Marcio doveva essere solo un obiettivo intermedio prima di raggiungere quello finale, il Monte Togano. Siamo partiti dalla Val Vigezzo, vicino al Ponte sul Melezzo sottostante la bella frazione di Marone. Purtroppo la nostra salita è stata molto faticosa, viste anche calura e umidità della giornata ma fino all’Alpe Roi siamo stati perfettamente in linea con le previsioni tempi. I problemi sono nati dopo l’Alpe Roi perché giunti all’Alpe Sassoledo il sentiero, già difficile da trovare, “evaporava” nel nulla! Ma il nulla era rappresentato non da terreno libero ma da un tappeto di rododendri e vegetazione varia che si opponeva ai nostri sforzi. Ogni metro bisognava guadagnarselo a fatica ed eravamo felici quando qualche roccia emergeva a mo’ di scoglio in un verde mare e permetteva qualche passo più accettabile. Dirigendoci sotto il Pizzo Marcio l’anfiteatro si restringeva a sx per diventare un canale roccioso che arrampicavamo con piacere per sfuggire al verde tappeto descritto. Passaggi di II grado, occhi aperti, giungevamo così ad un terrazzo sospeso, l’ultimo prima del Piano del Pizzo Marcio. Qui tornavamo a dover lottare, ognuno a modo suo e per direzioni diverse, con le difficoltà che avevamo già superato più in basso.

Finalmente approdavamo in cresta e subito ci dirigevamo a SE, nella direzione del Monte Togano che torreggiava 380m più in alto. Scoprivo qui che secondo le mie previsioni a quell’ora avremmo dovuto essere in vetta al Togano! Ragionevolmente eravamo in ritardo di un’ora sulla carta (che forse la stanchezza ci faceva valutare concretamente in almeno 1h30’). Che fare? A malincuore, preso dai miei problemi di orario, ho dovuto insistere per interrompere lì la salita mentre forse Roberto avrebbe proseguito volentieri, sia pure stanco.

Però, girandoci attorno, scoprivamo che il Pizzo Marcio era in realtà una “nidiata” di tre Pizzi, uno a Sud, uno Centrale ed uno ad Est, tutti belli e svettanti sulla cresta che li collegava. Decidevamo allora di salirli tutti visto che le difficoltà non erano proibitive ma contenute tra I e II UIAA. Così completavamo il collegamento delle tre torri e recuperata una stupenda “salle à manger” con vista spettacolare ci concedevamo un ricco spuntino (oramai è un “must”) a base di pizza, pane e salame, banana e parmigiano tutto innaffiato da un Merlot offerto da Roby se possibile ancora più buono del già ottimo vino assaggiato sul Pizzo Ragno la settimana scorsa.

Dopo il meritato relax ci accingevamo a tornare per lo stesso percorso dell’andata rintracciando un itinerario meno impegnativo tra i rododendri mentre da Sassoledo all’Alpe l’Erta facevamo pratica di sci-volate sulla ricca copertura di foglie di quercia e castagno, meravigliandoci al contempo per come avevamo salito quell’Erta china all’andata.

Ringrazio ancora Roberto per la generosità e la compagnia oltre che per le innumerevoli notizie e informazioni su natura, percorsi, usi e costumi che senza parere mi trasmette mentre si cammina assieme.

Alla prossima volta, altra zona, stesso divertimento!

 

 

Nota: La valutazione T5+ si applica al tratto da Alpe Sassoledo alle vette. Per il resto è applicabile T4. I gradi UIAA sono applicabili solo dove descritto in relazione.

 

 

 

 

 

 

I tempi (per i precisi):

 

Località

Tempo parziale

Progressivo

Ponte sul Melezzo (auto)        575m

0

0

Marone                                    650m

0:15

0:15

Alpe l’Erta                             1030m

1:10

1:25

Alpe Roi                                 1532m

0:59

2:24

Sosta

14’

 

Pizzo Marcio Centrale           1923m

1:15

4:39

Sosta

39’

 

Pizzo Marcio Est 1920m & Sud 1943m

0:29

5:47

Alpe Roi                                 1532m

1:29

7:16

Alpe l’Erta                             1030m

0:30

7:46

Marone                                    650m

0:55

8:41

Sosta

12’

 

Ponte sul Melezzo (auto)        575m

0:12

9:05

 

 

 

 

Pillole….di sudore e di fatica:

 

Dislivello salita/discesa    1659m

Lunghezza totale 17,0 km

Tempo totale lordo 9h05’

Tempo totale senza soste 7h58’

Soste totali 1h06’

Pendenza media 20%

Pendenza max    34% (per 2,95 km)

 

  


Hike partners: gbal, tignoelino


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T4 III
17 Jun 17
Monte Togano per il canale nord · tignoelino
T5
T3
T4
F
28 Mar 15
Pizzo Marcio · atal

Comments (26)


Post a comment

peter86 says:
Sent 28 June 2012, 21h56
Bravi ragazzi, ve le state facendo tutte le cime della zona!
E che cime: il Marcio è una di quelle montagne che viste dal basso sembrano inaccessibili!
Ciao
Pietro

gbal says: RE:
Sent 29 June 2012, 16h00
Grazie Pietro (soprattutto dei "ragazzi"). Il Pizzo Marcio, visto quando salivamo al Pizzo Ragno ci era sembrato oltrechè "grintosetto" anche multiforme. Solo ora abbiamo capito che a secondo della posizione dell'osservatore si vede la prima, la seconda o la terza cima.
Ciao

tignoelino says: RE:
Sent 29 June 2012, 21h17
ragazzi di una volta!! grazie, Pietro.
la parte più complicata è arrivare al cospetto
delle cime. roby

Francesco says:
Sent 29 June 2012, 08h27
...Grandi Giulio e Roberto, aspettateMi, tra qualche anno ... forse andro' in pensione e saro' con Voi !!!
Ciao.

gbal says: RE:
Sent 29 June 2012, 16h03
Sicuramente ti aspetterò (Roberto è come te, fa parte ancora della forza lavoro al 100%). Ma cerca per allora di rallentare un po' la tua gamba sennò ci lascerai parecchio indietro.
Ciao, grazie

tignoelino says: RE:
Sent 29 June 2012, 21h22
non andare in pensione perchè, in tal caso,
non avresti più tempo da dedicare ai Tuoi
hobby. grazie Francesco.
roby

adrimiglio says: Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 09h38
Bravissimi boys, mi associo al pensiero di Francesco, aspettate anche me, se non prolungheranno ulteriormente i tempi tra 20 anni mi aggregherò anch'io alla bella compagnia.

Adry.

gbal says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 16h04
Ok, Adry. A me farebbe piacere averti dei nostri; credo ti saranno fischiate le orecchie perchè in queste gite si è parlato di te (in bene, s'intende!).
Ciao e grazie

adrimiglio says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 16h16
Ecco cos'era quel sibilo...si ci credo, anche perchè alcune delle gite più impegnative e massacranti l'ho fatte proprio con Roby, vedi Monte Cervandone, Mattwaldhorn, Pizzo Bianco etc etc bei ricordi...

Adry.

gbal says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 16h26
Perfetto! E allora non resta che combinare! Veramente dopo tre belle gite infrasettimanali Roby tornerà nai ritmi sabato/domenica e ci separeremo per un po'. Ciò non toglie che non se ne possa parlare.
Nel frattempo Buona montagna Adry

tignoelino says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 21h36
bei ricordi: pizzo fornalino e monte alom
da Te pubblicati su hikr. roby

tignoelino says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 29 June 2012, 21h25
Dai Adry, anche con il bastone, dovremmo
riuscire a fare qualche cosa di interessante.

adrimiglio says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 30 June 2012, 10h10
Chissà...l'importante è non finire al circolo a giocare a carte...ma prima bisogna arrivarci alla pensione.
Non disdegnerei comunque anche la possibilità di andare a pranzo in rifugio, abbiamo scoperto un posto in Devero strepitoso!!!!

Adry.

tignoelino says: RE:Pensiero utopistico!
Sent 30 June 2012, 12h32
se non è un segreto, fammi sapere del posto
strepitoso.

patripoli says:
Sent 29 June 2012, 11h51
Alla mia pensione ormai manca solo un anno, ma per arrivare ai vostri dislivelli mancano....... anni luce!
Un saluto.
P.

gbal says: RE:
Sent 29 June 2012, 16h07
Adesso non esagerare Patrizia! Quando sarai in pensione nulla e nessuno ti fermerà....è così che funziona. Niente paura.
In attesa dell'anno prossimo (poi sarai degli infrasettimanali, spero) buone gite anche a te.
Ciao
Giulio

tignoelino says: RE:
Sent 29 June 2012, 21h29
ciao, Patri, non è mica obbligatorio fare
costantemente buoni dislivelli. si può anche
andare a pranzo al Rifugio Andolla.
roby

Amedeo says: Bravi
Sent 29 June 2012, 14h54
Bravi
Ma che tempi della pensione.....!!?? Per me è come per gli egastolani ......fine lavoro, mai!!
Ciao
Amedeo

gbal says: RE:Bravi
Sent 29 June 2012, 16h10
Grazie Amedeo. Tu non scherzi per nulla considerando anche il tuo recupero lento (per forza di cose) ma costante e fruttifero.
Per il lavoro......guardalo dall'altro lato: vuol dire che sei ancora giovane!
Ciao
Giulio

tignoelino says: RE:Bravi
Sent 29 June 2012, 21h34
certamente gestirai molto meglio il Tuo tempo
libero, come faccio io. Ti sfido a trovare un
pensionato con del tempo libero. Grazie, Amedeo.
roby

veget says: Bravi
Sent 2 July 2012, 13h42
Da buon ultimo,porgo i miei complimenti.Gita molto impegnativa,che solo la vostra competenza e forza vi ha portato al compimento.Chissà se riuscirò ad effettuare qualche escursione,con voi,magari quelle con sosta, in NOTI Rifugi,Se ti ricordi fammi sapere (ammesso di tenere il passo e superare eventuali tratti tecnici),Ciao a Tutti e Due .(Sono ritornato alla casa madre) Eugenio.

gbal says: RE:Bravi
Sent 2 July 2012, 21h26
Comincio io a ringraziare per i complimenti. Vedo che conosci molto bene Roby e Adry e vedo anche che certe tue gite non son per nulla banali (es.:Massone + Eyehorn). Ti suggerirei di iscriverti alla comunità Hikr in italiano altrimenti la visibilità delle tue gite è limitata e fortuita.
Dopo il relax al mare.....ci si risente.
Ciao
Giulio

tignoelino says: RE:Bravi
Sent 4 July 2012, 20h44
mi spiace per il ritardo ma, causa temporale
violento lunedì, sono stato tagliato fuori.
Grazie Eugenio. Organizzeremo. roby

veget says: Per gbal
Sent 5 July 2012, 14h45
Seguendo il tuo suggerimento,e con la consulenza di Roby ,mi sono iscritto alla comunità Italiana.Devo capire se è possibile,inserire le gite precedenti. ( chiederò Aiuto!!!!! al boss) Ciao Eugenio

gbal says: RE:Per gbal
Sent 5 July 2012, 22h18
Certamente puoi pubblicare le gite del passato; molti lo fanno. Se posso permettermi fallo con parsimonia, cioè un po' alla volta. Alcuni hanno "inondato" in un solo giorno Hikr di un grande numero di gite che poi la gente non legge così tutte assieme. Ma è solo un consiglio naturalmente.

veget says: RE:Per gbal
Sent 5 July 2012, 22h51
Grazie per il consiglio ma ho poche documentazioni,non avevo l"abitudine a portare la macchina fotografica.Ho terminato l"inserimento della gita di martedì(che fatica per trasformare le foto).A presto Ciao.


Post a comment»