Anello all'umido in Val d'Erve


Published by Massimo , 9 April 2012, 21h59.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 7 April 2012
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:30
Height gain: 1100 m 3608 ft.
Height loss: 1100 m 3608 ft.
Route:Erve - Costalottiere - Monte Magnodeno - Rif. Alpinisti Monzesi - La Passata - Cresta Corna Camozzera quota 1380m. - La Passata - Rif. Alpinisti Monzesi - Pian Munik - Erve
Access to start point:Sulla statale Lecco-Bergamo entrare nel centro di Calolziocorte, ad un semaforo seguire le indicazioni per Carenno, dopo alcuni Km di salita tenere la sx seguendo le indicazioni per Erve, parcheggiare presso il municipio di Erve

Ore 6.30 suona la sveglia mi affaccio alla finestra, al contrario delle previsioni il tempo sembra lasciare qualche spiraglio, mi sento con Mauro e decidiamo per una sgambata in zona.
Ritrovo alle 7.30 a Calco con destinazione Erve dove ci attende un cielo plumbeo e le cime coperte dalle nuvole basse, ………ormai siamo in ballo e si balla.
Saliamo fino a Costalottiere su strada asfaltata, successivamente prendiamo un sentiero che risale la Val Pisi fino a circa quota 1000m dove incrociamo il sentiero che sale da Camposecco; ultimi 250 m. di dislivello nella nebbia e siamo in cima al Magnodeno, veloce sosta banana e si riparte con destinazione il rifugio Alpinisti Monzesi.
Giunti a metà traversata ecco la tanto prevista pioggia, proseguiamo, se il rifugio sarà aperto mangeremo un boccone altrimenti scenderemo ad Erve e ci infratteremo in qualche bettola.
Giunti al rifugio la pioggia cessa e decidiamo di proseguire fino alla Passata, non contenti saliamo verso la Corna Camozzera, ma arrivati in cresta desistiamo visto che i sassi sono scivolosissimi e la visibilità è praticamente nulla; ritorniamo al rifugio per il pranzo dove gustiamo un ottimo tagliere di formaggi di capra.
Alla ripartenza la visibilità è decisamente migliorata e su indicazione del rifugista optiamo per una via di discesa alternativa e più lunga passando per Piazzo, Pian Munik ma evitando il tratto fino a Nesolio visto l’improvviso arrivo di un temporalone; l’ultimo tratto di discesa verso Erve è accompagnato da fulmini, tuoni, pioggia battente e un po di grandine.
Alle 16.30 siamo di ritorno alla macchina inzuppati ma contenti per la bella scarpinata nonostante il meteo sfavorevole
  

Hike partners: Massimo

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (7)


Post a comment

pm1996 says: ...il sabato dell' Umido...
Sent 9 April 2012, 23h02
Ciao Max,
te lo avevo detto di venire a prendere la Neve !!!!
,... bel giro...
Ciao Paolo

Massimo says: RE:...il sabato dell' Umido...
Sent 11 April 2012, 00h13
Voi la neve............., noi la grandine, l'avevo detto che bisognava starsene a cuccia.
Comunque in una giornata di bel tempo tutta la cresta che passa dalla Corna Camozzera credo meriti una puntatina.

Alla prox.
Ciao
Max

stefano58 says: Corna Camozzera
Sent 10 April 2012, 10h53
Anch'io lo scorso autunno ho rinunciato per la cresta scivolosissima; in passato sono salito senza problemi, ritenterò.
Ciao
Stefano

Massimo says: RE:Corna Camozzera
Sent 11 April 2012, 00h16
Ciao Stefano,
la cresta prevede passaggi impegnativi o bisogna solo prestare attenzione?
Sarà per una giornata con il meteo più favorevole.

Max

stefano58 says: RE:Corna Camozzera
Sent 11 April 2012, 08h23
Da quel che ricordo, saranno passati vent'anni, richiede attenzione in alcuni punti, ma senza difficoltà particolari, solo mettere le mani sulla roccia ogni tanto.
Ciao
Stefano

Alberto says: ...meglio il giorno dopo
Sent 11 April 2012, 11h18
...Pasqua per monti: fantastico,ciao Max!!!!!

Massimo says: RE:...meglio il giorno dopo
Sent 12 April 2012, 23h19
Sei il solito GRATTAC...!!!!
Attendo relazione.

Ciao
P.S. Tieni in caldo la traversata


Post a comment»