Rifugio Calvi m.2015


Publiziert von patripoli , 19. Februar 2012 um 16:52. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:18 Februar 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 920 m
Abstieg: 920 m
Strecke:Carona - Pagliari - Lago Fregabolgia - Rifugio Calvi
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A4 - Uscita Dalmine - Seguire indicazioni Val Brembana fino al bivio di Lenna dove si prosegue a destra direzione Carona

Dovevamo essere in quattro: io, Esilde, Giusi e Marika.
Ma all'ultimo momento ......... proprio all'ultimo momento ........ si aggiunge anche Mauro.

Quando ci ritroviamo, di prima mattina, nel luogo stabilito, ovviamente decidiamo di usare una sola auto, stipando in maniera inverosimile nel bagagliaio tutto il nostro materiale: zaino, ciaspole, ramponi, racchette .......... moltiplicati per 5!
Arrivati a Carona ci meravigliamo di quanto esiguo sia il manto nevoso e decidiamo di lasciare le ciaspole dove sono e di infilare nello zaino solo i ramponi, nel caso ce ne fosse bisogno.
Del resto, la carrareccia che imbocchiamo per raggiungere il Rifugio sembra in condizioni perfette per essere percorsa con gli scarponi.....
Dopo aver oltrepassato l'abitato di Pagliari, raggiungiamo la cascata della Val Sambuzza che, viste le condizioni estreme dei giorni scorsi, si presenta quasi completamente ghiacciata, ma non per questo meno scenografica.
Quando arriviamo al Lago del Prato usciamo finalmente dalla zona d'ombra e ci ritroviamo all'aperto, in uno spazio reso luminoso e scintillante dai raggi del sole che, in un cielo privo di nuvole, sembra splendere solo per noi!
A questo punto la salita diventa più ripida e presto raggiungiamo la grande diga che delimita il lago di Fregabolgia, oltre la quale la valle si apre, regalandoci la suggestiva visione di montagne ben note: Aga, Diavolo, Diavolino, Grabiasca, Madonnino,  Cabianca .........
Un ultimo tratto pianeggiante ci porta fino al Rifugio da dove guardiamo in lontananza il Passo della Portula.
Ci dicono che il percorso per raggiungerlo sia in cattive condizioni, si sprofonda e nel tratto finale c'è del ghiaccio.
Servirebbero sia i ramponi che le ciaspole!
Bene ....... abbiamo così la scusa per fermarci lì, dove, abbandonati sulle panche del Rifugio assaporiamo ed assorbiamo il calore e la luce di cui abbiamo bisogno, intenti a contemplare lo spazio bianco che ci circonda fino ad avvolgerci.
E' una bella sensazione!
Ed è per questo che facciamo fatica a deciderci a riprendere la via del ritorno ......
Ma il tempo avanza ineluttabilmente e dobbiamo muoverci, perchè la strada da percorrere a ritroso è lunga.

E' sabato e la Val Brembana fortunatamente non ci riserva "code".
Non siamo ancora giunti a casa e già pensiamo al prossimo fine settimana .......
Passo del Branchino? Forse ......

Tourengänger: patripoli, marico

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T2
2 Jun 12
Al rifugio Calvi · camo62
T2
T1
12 Jun 11
Rifugio Calvi 2015 m · cristina
T5- L I

Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

lumi hat gesagt: BRAVE!!!
Gesendet am 19. Februar 2012 um 19:36
Ragazze, bravissime! Mi sarebbe piaciuto tanto di esserci con voi:) La prossima volta mi portate, per favore?
A presto,
Ciao,
L

patripoli hat gesagt: RE:BRAVE!!!
Gesendet am 19. Februar 2012 um 21:50
Come no!
Ormai siamo diventate "grandi" e quando è necessario sappiamo anche essere autonome.
Devo però ammettere che ci siete mancati ......
Alla prossima uscita!
P.

grandemago hat gesagt: RE:BRAVE!!!
Gesendet am 20. Februar 2012 um 13:07
Autonome?........E Mauro dove lo mettiamo?
Ha ha ha ha!!!!

Ciao e alla prossima!

patripoli hat gesagt: RE:BRAVE!!!
Gesendet am 20. Februar 2012 um 20:31
Hai ragione!
In fondo ci ha portate in auto fino a Carona ......

A presto

Barbacan hat gesagt:
Gesendet am 20. Februar 2012 um 09:49
Complimenti donzelle! La ciaspolata al Calvi è un classico invernale; per curiosità quanto avete impiegato ad arrivare?

patripoli hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. Februar 2012 um 10:12
Grazie per i complimenti e ..... devo confessarti che la tua relazione è stata per noi uno stimolo.
Conosciamo questa zona, ma non la frequentavamo da tempo.....
Credo di aver impiegato circa 3 ore per arrivare, ma la nostra è una valutazione approssimativa perchè non abbiamo guardato l'orologio alla partenza.
Ciao.
P.


Kommentar hinzufügen»