Foppa del Mercato 1924 m


Publiziert von cristina , 24. Januar 2012 um 10:03.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:21 Januar 2012
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Strecke:Graticelle-Località Forcella-Malga delle Corti di Campomolle-Malga di Sarle Superiore-Malga Cigoleto-Malga Stabil Solato-Foppa del Mercato-Malga Stabil Solato-Malga Cigoleto-Capanna Remedio-Malga Bozzoline di sopra-Malga Bozzoline di sotto-Bonaldo-Ponte Rango-Graticelle
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A4 uscita Ospitaletto, seguire indicazione Val Trompia raggiunto Bovegno prendere deviazione a sx per Graticelle, posteggio all'inzio dell'abitato, prima del ponte a dx.
Kartennummer:Kompass 1:50:000 N. 103 - Le Tre Valli Bresciane

Avevamo in programma un’altra escursione ma per svariati motivi cambiamo idea e visto le buone previsioni in Val Trompia decidiamo di dirigerci da quelle parti. E’ una zona che giriamo veramente poco, a parte il Guglielmo salito più volte e da più itinerari. Cerco qualche info sui sentieri e ritrovo un cimetta di cui ci aveva parlato un amico anni fa. Poiché andiamo dalle sue parti, proviamo anche a chiamarlo, influenzato, peccato se fosse venuto, ci saremmo fatti un sacco di risate. Ci conferma che di neve non ne troveremo. Come sempre, vorremmo fare un giro ad anello ma giunti a Graticelle e visti i cartelli con i tempi la cosa non sembra più molto fattibile. Mannaggia alle giornate troppo corte!
 
Partiamo e vediamo dove arriviamo. Cominciamo a salire e ad un bivio un cartello ci confonde le idee, anche se, con il senno di poi, forse è andata meglio così. La neve non c’è è vero, o è poca, ma quel poco dov’è…sul sentiero, per cui in alcuni punti riusciamo ad evitarla, in altri facciamo gli equilibristi e in altri ancora sprofondiamo fino alle ginocchia!
 
Saliamo con percorso tranquillo tra boschi e prati in un ambiente che trasmette una pace infinita, raggiungiamo un cartello segnavia che ci conferma l’errore fatto al bivio precedente, abbiamo preso il sentiero più largo per cui se già avevamo qualche dubbio sulla fattibilità dell’escursione ora è confermata, poi le condizioni del sentiero di certo non aiutano la progressione. Raggiungiamo la Malga Cigoleto dove intercettiamo un sentiero che sulla carta non abbiamo e che a questo punto potrebbe tornarci utile per variare la discesa. Continuiamo lo stesso a salire e arriviamo alla Malga Stabil Solato e poco sopra al valico Foppa del Mercato, chiamato in questo modo perché qui avvenivamo gli scambi di merci tra la Val Trompia e la Valle Camonica. Qui parte la cresta per il Monte Muffetto, quello che avrebbe dovuto essere la nostra meta finale e qui è chiaro che non ci arriveremo mai, tra l’altro il cartello indica dei tempi forse un po’ sballati. Da qui al Muffetto 1,45 h, ok ci siamo, forse ora un po’ di più per via delle condizioni del sentiero non sempre pulito. Ma quello che ci fa desistere è che ci sembra impossibile poter poi scendere dalla cima a Graticelle in 1,15 h quando la salita diretta da Graticelle al Muffetto è data per 4 h. Ora è vero che in discesa solitamente si fa prima, ma da 4 h a 1,15 h la cosa ci sembra un po’ eccessiva. Se fosse veramente così si potrebbe tentare, ma francamente ci sembra proprio poco probabile per cui per evitare spiacevoli conseguenze decidiamo di rimandare a giornate più lunghe. Torniamo alla Malga Cigoleto, mangiamo qualcosa e per rifarci della cima nonché del giro ad anello mancato decidiamo di scendere, per il sentiero che passa dalla Capanna Remedio, un gioiellino di rifugio incustodito ristrutturato dal Cai di Bovegno. Sulla cartina il sentiero è indicato con un tratto nero, di fatto, è ben evidente e ben segnato dal Cai. Passato il rifugio continuiamo la discesa fino all’alpeggio di Bozzoline di sotto, altro bivio per Graticelle, continuiamo sul sentiero 339 che è poi quello che c’è sulla cartina, l’altro non esiste. Il 339 dopo una breve discesa, comincia a risalire, per ogni metro che scendiamo ne facciamo il doppio in salita tanto che ad un certo punto ci viene il dubbio di aver sbagliato qualcosa, acceleriamo perché comincia a far buio e siamo ancora in alto, non tanto, ma il problema è che il sentiero non accenna a voler scendere. Finalmente dopo un incontro/scontro con una gang di cagnolini grandi come un soldo di cacio ma agguerritissimi, raggiungiamo una mulattiera/sterrata/cementata che ripidamente scende a Graticelle.
 
Bel giro, soprattutto la cresta penso meriti una visita. Facendo il giro al contrario poi, salendo quindi direttamente al Muffetto, arrivati alla Foppa del Mercato si può continuare fino al P.so Sette Crocette facendo così un giro ad anello di grande soddisfazione, tutto rimandato alla primavera spero.
 
Dislivello  1671 m – km 25,37
 

Tourengänger: cristina


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»