Bric Camullà 818 m - M.te Rama 1148 m e Sciguelo 1103 m


Publiziert von cristina , 10. Januar 2012 um 10:38.

Region: Welt » Italien » Ligurien
Tour Datum: 8 Januar 2012
Wandern Schwierigkeit: T1 - Wandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Strecke:Sciarborasca-Bric Camullà-M.te Rama-Prato Rotondo-M.te Sciguelo-Sciarborasca
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A10 Uscita Varazze, seguire indicazioni per Cogoleto. Dall'Aurelia indicazioni per Sciarborasca. Passato Prato Zanino si scende al bivio dove a sx si va in centro a Sciarborasca, andare invece a dx, si vede subito un bollo rombo vuoto. Si può posteggiare poco oltre in un posteggio più in basso a sx. Il sentiero parte dalla strada che va a Lerca è una stradina cementata, diventa sentiero poco dopo. C'è un posteggio anche più in alto. Al termine della strada asfaltata.

Si torna a casa sigh! Qui sembra primavera…
 
Carichiamo l’auto con i bagagli e la scorta di focacce e ci dirigiamo a Sciarborasca.
 
Dapprima, prendiamo il sentiero a rombo vuoto, il sentiero a tre pallini che avrebbe dovuto immetterci sul sentiero a un pallino/A verso il Bric Camullà è diventato una sterrata, almeno pensiamo sia quello, perché non c’è nessuna indicazione. In salita non l’abbiamo presa in considerazione, ma scendendo, abbiamo pensato di risalirla un poco per andare a controllare. Non abbiamo trovato alcuna indicazione o segno tranne una vecchia freccia e un vecchio bollo all’inizio. Dalla cartina però dovrebbe essere quella che da sentiero è stata tramutata in sterrata.
 
Proseguendo sul sentiero a rombo vuoto troviamo una successiva indicazione Via Fly per il Bric Camullà e Direttissima EE Monte Rama, a questo punto prendiamo quella. Non prendiamo in considerazione la Via Fly per il Bric Camullà non avendo presente in cosa andremmo ad infilarci, ci sembra meglio rimanere sulla direttissima, faccio bye bye al Bric, pazienza sarà per un’altra volta. Il sentiero sembra proprio diretto sparato al Rama invece poi comincia a fare qualche zig-zag e raggiungiamo il sentiero a un pallino/A. A questo punto mi chiedo a che altezza siamo? Il Bric è tanto più in basso? Ma no…sembra quello lì, scendiamo un poco e vediamo se troviamo la deviazione. Infatti, un trentina di metri più in basso c'è il bivio.
Riacchiappato!
Tornati sul sentiero proseguiamo per il Rama, ignoriamo sia la prosecuzione della Direttissima che, non ci potevo credere, una Superdirettissima Via del Nonno! Ma che direttissime, mica scappa il Rama! Continuiamo sul nostro bel sentiero che tanto arriva anche lui!
 
Dal Rama prendiamo l’AV, Marco cerca di ignorare la deviazione per la Fontanaccia, ma con me c’è poco da fare…è qui a pochi minuti perché non saliamo? E saliamo anche su sto sasso mi dice!
 
Senza raggiungere il rifugio Prato Rotondo, deviamo per prati e saliamo allo Sciguelo dove ci accoccoliamo in una conchetta per la pausa pranzo. Ci starebbe anche un pisolo oggi tanto si sta bene quassù.
 
Per la discesa prendiamo il sentiero tre pallini prima e quadratino dopo, deviando poi sul rombo vuoto e ripercorrere così un tratto di sentiero fatto in salita.

E con la befana tutte le feste se ne sono andate vie...ma le giornate si stanno allungando yuppiiii!!!!
 
Dislivello 1325 m
Km 16,32

Tourengänger: cristina, Marco27


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»