Zion National Park - Angels Landing


Publiziert von ale84 , 20. Januar 2012 um 18:59.

Region: Welt » United States » Utah
Tour Datum:15 Juni 2011
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Klettersteig Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: USA 
Aufstieg: 453 m
Strecke:[LUNGHEZZA 8.7km] The Grotto - Angels Landing
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Spiegazione dettagliata dell'escursione in inglese: Angels Landing eHike
Unterkunftmöglichkeiten:Super 8, Hurricane (UT)

Il tempo da poter dedicare all’esplorazione dello Zion National Park era purtroppo ridotto a poco più di mezza giornata, dovevamo tener conto dello spostamento di circa 2 ore da Bryce a Zion e del successivo trasferimento da Zion NP a Hurricane (UT), paesello nel bel mezzo del deserto a 40 minuti d’auto dal parco, dove abbiamo fatto sosta per la notte prima di dirigerci a Las Vegas il giorno successivo.
Dopo aver analizzato per bene il sito ufficiale del parco nazionale e dopo aver visionato le bellissime foto scattate da grandemago & Co., la nostra scelta è caduta sull’escursione ad Angels Landing, uno sperone di roccia che offre uno stupendo panorama su tutto lo Zion Canyon e che si raggiunge dopo aver “scalato” la montagna con l’ausilio di una lunga serie di catene.
L’Angels Landig Trail prende avvio dalla località di “The Grotto”, quest’ultima è raggiungibile esclusivamente utilizzando i free-shuttle del parco, l’auto privata è da lasciare nel grande parcheggio vicino al centro informazioni.
Siamo arrivati a The Grotto dopo 20 minuti di bus e alle 11:00 abbiamo imboccato il sentiero inizialmente asfaltato che costeggiava il Virgin River. Sotto la stinca del sole abbiamo poi iniziato a salire e dopo una prima serie di tornanti siamo giunti all’imbocco di un canyon sotto altissime pareti di roccia.
Nel “corridoio” all’ombra si stava davvero bene e tirava pure una piacevolissima arietta fresca. Superato il rettilineo il sentiero ha ricominciato a salire con stretti, continui zig-zag e ci ha fatti sbucare nuovamente al sole nel punto in cui finiva il sentiero asfaltato e cominciava il tratto attrezzato con le catene.  
Nei successivi 40 minuti abbiamo sfidato le nostre capacità seguendo un sentiero molto trafficato e piuttosto esposto ma sempre assicurato alla perfezione in ogni punto necessario!
Abbiamo dapprima superato sul filo una parete non tanto larga con strapiombi da entrambi i lati, dopodiché abbiamo attaccato la salita finale dello sperone di roccia che costituisce la cima vera e propria. Eravamo talmente concentrati a controllare dove mettere mani e piedi e soprattutto a non guardare il grande buco vuoto sotto di noi, che non ci siamo più accorti di quanto faceva caldo…38°C per la cronaca, sole davvero cocente!!!
Visti i mie problemini con le vertigini speravo di non farmi prendere dal panico e di non bloccarmi da qualche parte, per fortuna è andato tutto alla grande, così con calma e facendo molto attenzione siamo arrivati indenni sulla panoramicissima cima del Angels Landing, che soddisfazione!
Sulla vetta c’erano moltissimi escursionisti (già incrociati in precedenza sulle catene!) e tanti simpatici scoiattolini…che carini!
Ci siamo presi tutto il tempo per ammirare e scattare numerose foto al sottostante Zion Canyon, spettacolare da ogni angolazione!
Cosa volere di più? Tornare indietro vivi tanto per dirne una…la mia grande paura era infatti per la discesa, salire è abbastanza “facile” ma la discesa mi crea sempre qualche problema in più! Meglio godersi la sosta e pensarci al momento opportuno!
Dato che abbiamo avuto la fortuna di trovare una pianta libera e di conseguenza anche un po’d’ombra, ci siamo fermati sulla cima per fare pic-nic. 
Cinquanta minuti più tardi abbiamo lasciato a malincuore l’Angels Landing. Pensavamo di impiegare più tempo a scendere il tratto attrezzato, invece in 30 minuti eravamo di nuovo all’imbocco del facile sentiero asfaltato che purtroppo nel pomeriggio era per intero sotto la stecca del sole! Durante il rientro abbiamo patito il gran caldo e una volta giunti alla nostra auto abbiamo scoperto che anche i sandali di Mauro non ce l’avevano fatta…le suole di gomma infatti si sono sciolte come neve al sole!!!
Giornata eccezionale sotto tutti i punti di vista, oltre che per i fantastici panorami questa escursione resterà nei nostri ricordi per le forti emozioni trasmesseci!

Per ulteriori informazioni potete visionare l'escursione in modo virtuale sul sito internet ufficiale del parco nazionale: Angels Landing eHike

Tempo impiegato:
Salita 1h 40 minuti
Discesa 1h 20 minuti
(soste comprese)

Altre foto degli USA sul sito personale di Mauro78: Ariafina

  

Tourengänger: ale84, Mauro78


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4 I
T4
7 Dez 13
Angels Landing · Delta
T3
3 Okt 09
Zion National Park · grandemago
T3
2 Sep 07
Angels Landing · walkon
T3+
T4

Kommentar hinzufügen»