Monte Gambarogno (1734 m)


Published by siso Pro , 17 December 2011, 22h30.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:17 December 2011
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Gambarogno 
Time: 2:15
Height gain: 344 m 1128 ft.
Route:Alpe di Neggia (1395 m) – Croce a quota 1684 m – Monte Gambarogno (1734 m).
Access to start point:Vira Gambarogno (201 m) – Alpe di Neggia (1395 m)
Accommodation:Ritrovo Alpe di Neggia
Maps:C.N.S. No. 1333 – Tesserete - 1:25000

Prima uscita della stagione con le racchette da neve su una panoramicissima vetta.

Ciaspolata adatta a tutta la famiglia!

 

Inizio dell’escursione: ore 9:05

Fine dell’escursione: ore 11:20

Temperatura alla partenza: -3°C

Temperatura al rientro: 7°C

 

Certo, l’accesso al punto di partenza dell’escursione non è il massimo della vita, in particolare il giorno successivo ad una nevicata! Sono circa 13 km di una strada con numerosi tornanti, spesso con moderne protezioni laterali, ma con il fondo stradale ghiacciato o con una poltiglia semiliquida che richiede una particolare prudenza. Per i 26 km dell’andata e del ritorno, non incontro nemmeno un’auto! Ovviamente non incontrerò nemmeno una persona: i mezzi pubblici qui offrono pochissime corse. Immagino che gli abitanti di Indemini scendano più velocemente verso i villaggi italiani della Val Veddasca piuttosto che in quelli del Gambarogno.

Arrivo al Valico Alpe di Neggia poco prima delle nove. Stranamente, il vento da nord che il meteo prevedeva non si è manifestato nemmeno in vetta: meglio così!

Parto dalla cappelletta in direzione NW, senza calzare le ciaspole, puntando verso il traliccio dell’alta tensione, posto poco sopra la stazione d’arrivo della sciovia.

La neve è particolarmente farinosa, inconsistente: non permette una buona base d’appoggio.

Dopo poco più di duecento metri mi decido a mettere le racchette. La piccola stazione sciistica non è ancora in funzione. Dalla neve emergono, abbondantemente, dei cespi d’erba secca. Le montagne a nord del Piano di Magadino sono parzialmente immerse nelle nuvole o nella nebbia. Verso sud le condizioni sono decisamente migliori: posso distinguere chiaramente il Gradiccioli, il Monte Lema e il Lago Maggiore, illuminato dal sole. Il Monte Tamaro visto da qui ha un aspetto assai austero. Presumo che la salita con questa neve farinosa richieda una fatica immane.

Dopo 50 minuti di cammino arrivo al pianoro a quota 1670 m. A circa 70 m di distanza, in un punto particolarmente panoramico si erge una grande croce d’acciaio inossidabile. La raggiungo e scatto delle foto al Delta della Maggia e ai numerosi alpeggi che sovrastano gli abitati di Brissago e Ronco sopra Ascona: Piodina, Cortaccio, Mergugno, Bedora, Alpe di Naccio, Purèra, ecc.
 

                                                     Il Delta della Maggia

Dalla croce, il sentiero prosegue sul versante settentrionale, pochi metri sotto la cresta. La vetta del Monte Gambarogno dista ancora mezzo chilometro. Passo di fianco a due casermette militari e raggiungo quella posta a ridosso della vetta; incredibile il panorama che si gode da questa cresta. La vetta è alle spalle dell’edificio in muratura.

Ore 10.20: Monte Gambarogno geschafft!

Invio il solito messaggino a casa e agli amici intellettuali, in visita per l’ennesima volta alla Cappella degli Scrovegni: che il cielo stellato di Giotto sia di buon auspicio per un sereno 2012!

 

L’omino di pietre non contiene il libro di vetta. Non rinuncio tuttavia alla massima del giorno: “Diciamo di ammazzare il tempo come se, purtroppo, non fosse il tempo ad ammazzare noi.
Alphonse Allais.

Dalla cima, sarebbe interessante proseguire il cammino sulla cresta, compiendo un circuito  in direzione di Indemini. Purtroppo, le tre corse giornaliere dei mezzi pubblici non mi consentono di attuare l’impresa.

Ritorno all’Alpe di Neggia, seguendo le tracce che ho lasciato durante la salita.

 

Piacevole ciaspolata d’inizio stagione con un percorso breve, ma con un grandioso panorama!

 

Tempo di salita: 1:15 h

Tempo totale: 2:15 h

Dislivello in salita: 344 m

Sviluppo complessivo: 3,5 km

Difficoltà: WT2

Coordinate Monte Gambarogno: 707.610 / 107.700

Libro di vetta: no

Copertura della rete cellulare: sufficiente


Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Felix Pro says:
Sent 18 December 2011, 08h20
Gratuliere; und auch dir ein gefreutes 2012!

lg Felix

siso Pro says: RE:
Sent 18 December 2011, 15h41
Grazie Felix!


Post a comment»