San Benedetto in Val Perlana- Lario


Published by morgan , 19 December 2011, 23h34.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 4 December 2011
Hiking grading: T1 - Valley hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 690 m 2263 ft.
Height loss: 690 m 2263 ft.
Route:Lenno- lago(200)- Greenway del Lario- Campo- Ossuccio- Via Crucis- Abbazia Madonna del Soccorso (419)- Val Perlana- abbazia San Benedetto (825)- Pianas - Abbazia Acquafredda (329)- Lenno.
Access to start point:Sulla strada SS340 sulla sponda occidentale del Lago di Como, fermarsi a Lenno

Passeggiata di spirito culturale-religioso su un percorso ad anello lungo la Via dei Monasteri. Avevo percorso altre volte questa via che mette in comunicazione il santuario della Madonna del Soccorso con l'abbazia di San Benedetto e l'abbazia dell'Acquafredda e avevo già pubblicato una relazione (http://www.hikr.org/tour/post24016.html). Questa volta ho voluto ampliare il giro aggiungendo un tratto vicino al lago. Arriviamo a Lenno e troviamo un parcheggio vicino al cimitero. Partiamo scendendo verso il lago. Attraversiamo la statale, passiamo davanti la chiesa di Santo Stefano e al battistero di San Giovanni Battista e raggiungiamo la riva del lago. Siamo sulla Greenway del Lago di Como, percorso segnato da Colonno a Cadenabbia tra ville, giardini, vicoli, borghi antichi e passeggiate a lago. Abbandoniamo le sponde del lago e, dopo alcune viuzze, arriviamo nel borgo di Campo; attraversiamo il ponte pedonale sul torrente Perlana, passiamo davanti al cancello di Villa Balbiano e raggiungiamo Ossuccio. Attraversiamo la strada statale, percorriamo le vie acciottolate del paese quindi abbandoniamo la Greenway. Torniamo sulla statale che seguiamo per un breve tratto per andare a vedere da vicino il famoso campanile di Ospedaletto. Prestiamo attenzione perché c'è un tratto in curva privo di marciapiede. Dopo aver fatto qualche foto al campanile gotico, lasciamo la statale per prendere una scalinata. Saliamo seguendo le indicazioni per il santuario e, su strade asfaltate raggiungiamo la via crucis all'altezza della quarta cappella. Percorriamo la via lastricata delle cappelle (costruite fra il 1635 e il 1710) ed arriviamo al Santuario della Madonna del Soccorso. Visitiamo l'interno del santuario (costruito a più fasi tra il 1537 e il 1719) che custodisce un'antica statuetta della vergine Maria che, secondo la leggenda, fu ritrovata da una fanciulla sordomuta che ebbe in dono la guarigione. Dopo la visita riprendiamo la via sulla strada con fondo in cemento che sale molto ripida. Arriviamo ad un pianoro che ospita i prati e le baite di Preda, ignoriamo la deviazione a sinistra per Boffalora e proseguiamo per San Benedetto. La strada diventa un sentiero che si addentra nella Val Perlana. Dopo un primo tratto pianeggiante il sentiero, che è stato risistemato di recente, prende a salire nel bosco. Un ultimo strappo ci conduce all'Abbazia di San Benedetto. Questa abbazia romanica fu costruita nell'undicesimo secolo e restò attiva fino al 1785, anno in cui il convento fu soppresso. Recenti lavori di restauro hanno ripristinato le murature e la copertura della chiesa. Sostiamo per lo spuntino sul prato davanti al campanile. Riprendiamo il cammino sul sentiero che si abbassa e, superato un ponticello, prosegue pianeggiante fino a Pianas. La via, ora strada silvo-pastorale, scende ripidamente verso Lenno e raggiunge l'Abbazia dell'Acquafredda. Visitiamo la chiesa, ricostruita nel 1600 dall'edificio originario del dodicesimo secolo. Scendiamo prima su una via acciottolata, poi fra le vie di paese fino ad arrivare al parcheggio chiudendo l'anello.
Partecipanti: Dario, Rita, Guido, Lella.
Tempi di percorrenza: 1h40' al Soccorso, 3h25' a San Benedetto, 5h52' tutto il giro, di cui 4h51' effettivi di cammino.
Lunghezza del percorso: 13,0km
Meteo: bello, foschia sul lago.

Hike partners: morgan

Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 8630.gpx via dei monasteri

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»