Mont Gelé 3518mt.


Publiziert von Luca_P , 15. September 2011 um 08:22.

Region: Welt » Italien » Aostatal
Tour Datum:10 September 2011
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 8:30
Aufstieg: 1800 m
Abstieg: 1800 m
Strecke:Ru 1696mt.- Rifugio Crête Séche 2410mt.- Bivacco Spataro 2600mt.- Col del Mont Gelé 3180mt.- Mont. Gelè 3518mt.
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Uscire dall'autostrada ad Aosta, risalire la Valle del Gran San Bernardo e dopo una lunga galleria svoltare a destra seguendo le indicazioni per la Valpelline dove, appena oltre Dzovenno, sulla sinistra si raggiunge la frazione di Ru.

Nelle ultime settimane per un motivo o per l'altro mi sono purtroppo "sfuggite" proprio le giornate con la meteo migliore, per cui oggi, dopo alcune gite fatte con tempo accettabile ma non bellissimo, ho proprio voglia di una di quelle giornate da incorniciare, sotto tutti i punti di vista.
Decido all'ultimo momento (le ideee sono sempre tante) per la Vallée ed in particolare per il Mont Gelè dalla Valpelline, che conosco davvero poco.
Parto da casa molto presto diretto alla frazione Ru dove, appena prima dell'abitato, parcheggio ed inizio la mia escursione verso le ore 7.20.
Per la verità il tempo non sembra bellissimo, fa un po' troppo caldo e le cime in alto sono piuttosto coperte dalle nuvole; nonostante ciò confido nelle previsioni e mi aspetto un miglioramento con l'arrivo del sole.
La salita procede senza problemi sul sentiero n°2, che evita per lunghi tratti una strada sterrata, le indicazioni sono ottime ed in un'ora circa sono al rifugio Crête Séche dove mi rinfresco alla bella fontana e poi vado oltre passando nei pressi del Bivacco Spataro, che resta un po' sulla sinistra e che mi riprometto di visitare al ritorno.
Dopo il bivacco ci si trova in una grande piana alluvionale che si percorre fin quasi in fondo dove su un grosso masso si tiene la sinistra seguendo per il Colle del Mont Gelé, mentre proseguendo dritti si andrebbe al Colle di Crête Séche.
Continuo la salita con buon passo regolare e alle 10 esatte sono al colle da cui la vista comincia a farsi più ampia e in aggiunta alla mia meta si scorge verso ovest anche il Monte Bianco.
Il tempo è decisamente migliorato ed io rinfrancato mi accingo ad affrontare il ghiacciaio equipaggiato di ramponi e con un largo giro a semicerchio verso nord ovest punto in direzione della vetta del  Mont Gelé.
Il ghiacciaio, anche se modesto, non è comunque da sottovalutare perchè in questo periodo sono presenti numerosi crepacci tra cui uno di notevoli dimensioni posto proprio al termine prima dell'appicco alla parete finale; in questa fase ho dovuto affrontare anche un breve tratto piuttosto ripido e di ghiaccio vivo coperto di sassi abbastanza insidioso.
Da qui in poi, dopo aver tolto i ramponi, raggiungere la vetta del Mont Gelé è stato molto facile ed intuitivo su roccette e sentiero, con la presenza di numerosi ometti.
Sulla vetta c'è una certa arietta fresca ma si sta comunque bene per cui mi fermo per una mega sosta di almeno un'ora durante la quale ammiro un panorama veramente eccezionale in completa solitudine.
Poi arrivano due ragazzi stranieri, penso Francesi, ci salutiamo ed io comincio la discesa che effettuo a ritroso per lo stesso itinerario di salita.
Mi fermo come mi ero ripromesso a vedere il Bivacco Spataro e poi per un'altra bella sosta al Crête Séche, affollatissimo di gente, prima di rientrare a Ru.
Che dire di più, oggi è stata davvvero una grande gita, una di quelle giornate indimenticabili: oggi ho fatto pace con Dio, grazie Montagna!

Tourengänger: Luca_P

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T4
27 Aug 17
Mont Gelè 3519 m · cristina
T4- L
16 Jul 16
M. Gelè M. de la Balme · ser59
WS
3 Apr 11
Mont Gelè · Mauronster
WS-
11 Jun 06
Mont Gelè · caco
WS II ZS

Kommentare (11)


Kommentar hinzufügen

Sky hat gesagt:
Gesendet am 15. September 2011 um 09:57
Ciao Luca !
Sono un amante della zona.. il mont Gelè è tra i miei progetti.. forse ne parlai proprio a te un po' di tempo fa..
Inizialmente pensavo di farlo in due giorni, poi, anche chiacchierando con due miei amici proprio un paio di settimane fa, ho pensato che era fattibile anche in giornata.. e naturalmente tu non mi hai smentito !!
Da quello che leggo la pensavo più facile.. se e quando andrò ci starò all'occhio (come sempre, peraltro..!). Grazie per l'info !
Ciao,
Sky

Luca_P hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. September 2011 um 13:17
Grazie Luke Sky, hai ragione di essere un amante della zona: è bellissima!!
Ciao buone escursioni, Luca.

Massimo hat gesagt: "oggi ho fatto pace con Dio"
Gesendet am 15. September 2011 um 13:03
Dalle immagini direi proprio di si............ bellissima.
Ciao e complimenti per l'ennesima impresa.

Max

Luca_P hat gesagt: RE:"oggi ho fatto pace con Dio"
Gesendet am 15. September 2011 um 13:18
Grazie 1000 Max,
un caro saluto Luca.

beppe hat gesagt: FANTASTICO
Gesendet am 15. September 2011 um 13:30
Ciao Luca complimenti fantastico . ciao Beppe

Luca_P hat gesagt: RE:FANTASTICO
Gesendet am 16. September 2011 um 07:37
Grazie Beppe, ciao.

titti hat gesagt: Ancora Complimenti!!
Gesendet am 16. September 2011 um 08:14
Ciao Luca,
da lassù c'è un paesaggio Spettacolare!!
Complimenti per la scelta!!
Bye Brunella

Luca_P hat gesagt: RE:Ancora Complimenti!!
Gesendet am 16. September 2011 um 13:13
Grazie Brunella veramente spettacolare!
Buone escursioni.
Bye, ciao ciao
Luca

grandemago hat gesagt: Irriconoscibile!!!
Gesendet am 17. September 2011 um 20:59
Stesso effetto che mi ha fatto il Col Collon dopo "soli" vent'anni! Comunque bella cima.

Ciao e buon cammino Luca
Aldo

Luca_P hat gesagt: RE:Irriconoscibile!!!
Gesendet am 19. September 2011 um 07:43
I ghiacciai sono veramente "conciati" e anche a me intristiscono molto in queste condizioni, ma tant'è...
Buon cammino a voi, ciao Luca.

andrea62 hat gesagt:
Gesendet am 19. September 2011 um 13:53
Mi hai ricordato la mia salita di cinque anni fa, in primavera e con neve morbida invece del tratto ripido ghiacciato. Non sei il primo che mi segnala questo fatto sotto la vetta del Mont Gelé questa estate. La prima volta sono rimasto stupido ricordando la mia gita, ora non più.
Ciao


Kommentar hinzufügen»