Pizzo di Petto m 2270 - Vigna Vaga m 2332


Publiziert von grandemago , 11. Juli 2011 um 18:03. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 9 Juli 2011
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1430 m
Abstieg: 1430 m
Strecke:Tezzi Alti (Gandellino), Stalle Prato di Vigna, Lago Spigorel, Sentiero delle Orobie (n.401), Passo di Petto, Pizzo di Petto, Passo di Petto, Passo di Fontana Mora, Vigna Vaga, Passo Fontana Mora, Baita Bassa di Fontana Mora, Stalle Prato di Vigna, Tezzi Alti
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Bergamo, Valle Seriana, Gandellino, Tezzi Alti.
Kartennummer:Kompass n. 104

By grandemago

Oggi avremmo voluto salire oltre i tremila, in Valle d’Aosta, ma l’incertezza del tempo mi ha fatto preferire ancora le valli bergamasche, nello specifico la Val Seriana, dove il meteo promette bene fino al tardo pomeriggio.
Tra l’altro l’andare in Vallèe costa quasi come una settimana a Minorca, di conseguenza questo è un gettone che mi voglio giocare solo con bel tempo assicurato!
Nessun ripiego comunque, nelle Orobie ci sono ancora angoli selvaggi e solitari che vale la pena percorrere, nonostante i continui attacchi del nemico....l’uomo del “fare”!
In fondo, anche la Vallèe non scherza.....trovatemi un’escursione che inizi su sentiero....ne sono rimaste veramente poche, ormai quasi ovunque ti devi prima sobbarcare qualche chilometro di sterrata!
Tornando alle nostre Orobie, oggi saliremo alla Vigna Vaga lungo la Val Sedornia e il Lago Spigorel, per scendere poi dai pascoli di Fontana Mora, un territorio lambito dagli stupri ma per ora rimasto integro e solitario.
 
Sveglia alle 4,30.....ormai è questo il nostro orario estivo; partenza e pausa al solito bar-pasticceria. Arriviamo a Tezzi Alti sopra Gandellino e alle 7,30 c’incamminiamo, zaino in spalla, lungo la mulattiera che risale la Val Sedornia in uno splendido bosco.
Arrivati al torrente di fondovalle, guadiamo e risaliamo la sterrata sulla sponda opposta fino alle bucoliche “Stalle Prato di Vigna”.
Superata una baita, abbandoniamo la sterrata che prosegue in Val Sedornia e ne seguiamo un’altra sulla destra che conduce alla Baita Bassa di Fontana Mora, dalla quale transiteremo nel ritorno.
Dopo qualche centinaio di metri abbandoniamo anche questa e prendiamo sulla sinistra il sentiero segnato che ci porta al Lago Spigorel, passando prima dalle Baite di Vigna Vaga Bassa e di Mezzo, dove con le mucche troviamo anche alcuni cavalli coi puledrini di pochi giorni.
Al Lago sosta banana.....e non solo, poi proseguiamo oltre, fino ad immetterci sul “Sentiero delle Orobie” (n. 401), che seguiremo fino al Passo di Fontana Mora.
Questo tratto è sicuramente il più spettacolare. Si attraversa una stupenda conca, racchiusa tra le verticali pareti del Pizzo di Petto e della Vigna Vaga, poi si risale un ripido sentiero fino ad affacciarsi sulla Val Conchetta, presso l’intaglio del Passo di Petto.
Da questo, Alberto, Lumi e Lella hanno raggiunto in breve la cima del Pizzo di Petto (non ne hanno mai abbastanza!), mentre io con Marica e Memi abbiamo proseguito per il Passo di Fontana Mora.
Dal Passo, abbandonato il sentiero che si dirige verso il rifugio Albani, abbiamo risalito tra le stelle alpine la facile cresta orientale della Vigna Vaga fino alla cima, dov’è posta una piccola croce, molto discreta, in linea con ciò che rappresenta......niente a che vedere con alcuni “tralicci” piazzati sulle montagne bergamasche, e non solo!
Qui ci siamo fermati un’ora, abbiamo pranzato e ci siamo riposati, poi, a malincuore come sempre, siamo tornati al Passo di Fontana Mora per iniziare la discesa aggirando la Vigna Vaga sul versante opposto, seguendo le indicazioni per il Passo degli Omini e Tezzi Alti.
Per il primo tratto di discesa non esiste sentiero, ma risulta comunque facile da individuare nonostante si svolga in terreno aperto, essendo segnato abbastanza bene, ma soprattutto perchè dall’alto si vede nettamente il sentiero che si deve raggiungere, cioè quello che collega il Passo degli Omini al Lago Spigorel, passando per la Baita Zuccotto. Ovviamente in caso di scarsa visibilità la musica cambia!
Raggiunto senza difficoltà il sentiero, lo abbiamo seguito in direzione del Passo degli Omini, ma prima di raggiungere la Baita Alta di Fontana Mora lo abbiamo abbandonato, seguendo le indicazioni per Tezzi Alti e, nuovamente “fuoripista” , ci siamo portati sul sottostante sentiero che ci ha condotto alla Baita Bassa di Fontana Mora.
Da questa, scendendo ora lungo la sterrata, abbiamo raggiunto nuovamente le Stalle Prato di Vigna ed infine Tezzi Alti. Sosta birra a Gandellino e via.....a casa!
 
Dislivello:    m 1430
Lunghezza: km 20 circa
Difficoltà:     T2 (T3 solo per i pochi metri attrezzati prima del Passo di Petto)
Nota:            Difficoltà di orientamento in caso di nebbia scendendo dal Passo di Fontana Mora


By
lumi

Stavo aspettando qualcosa...non saprei dire esattamente che...forse uno stimolo, e oggi la montagna me l’ha regalato. Mi ha regalato la magia di sentire per un attimo che le montagne ti appartengono...
 
Stare là, in cima al Monte Vigna Vaga, circondata dalle vette selvagge e suggestive delle Orobie ...sola con i tuoi compagni di cammino, senza nessun altro essere umano intorno, è una gioia immensa...è come se avessi toccato le ali di un angelo e ti senti ipnotizzata.
 
‘’Il rovescio della medaglia’’…...non sono riuscita a ‘’catturare’’ questa magia perché la mia macchina fotografica mi ha abbandonato. Ma forse è stato meglio cosi….ho respirato profondamente, l’ho assorbita tutta nel mio corpo, dalla testa ai piedi, l’ho passata bene dentro…e quando c’è  bisogno …chiudo gli occhi e me la immagino…. 



 


Tourengänger: grandemago, bertic, Lella, lumi, marico


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

Massimo hat gesagt: NOMINA HONORIS CAUSA
Gesendet am 12. Juli 2011 um 00:21
Grandemago,
la comunità italiana di Hikr ti nomina SIGNORE DELLE OROBIE.
Ciao e complimenti a tutti x la bella escursione.
Max

grandemago hat gesagt: RE:NOMINA HONORIS CAUSA
Gesendet am 12. Juli 2011 um 19:13
Che onore......immeritato!
Vieni con noi qualche volta..
Ciao
Aldo

Francesco hat gesagt: Privilegiato!!!!!
Gesendet am 12. Juli 2011 um 08:50
Ciao Aldo.....in qs. ultimi 4 anni, per me le orobie son state un trauma ogni qual volta decidevo di andare,qs. è il motivo della latitanza.
IL TRAFFICO!!!!!!!
A qs. punto la domanda è di obbligo:
Tu hai un pass preferenziale???
Una corsia riservata?
Una super-car ?
Tanto C..O ?
O semplicemente....... tanta pazienza???

grandemago hat gesagt: RE:Privilegiato!!!!!
Gesendet am 12. Juli 2011 um 10:53
Intanto andare di sabato si trova solo il traffico da shopping e non dei "milanesi" e questo è già molto.
Poi, per quanto riguarda il mio privilegio, questo consiste nel fatto che per tornare a casa farei la coda comunque.....dalla valtellina, dalla bergamasca, dalla val d'Aosta, ecc. ecc.....perciò mi rassegno!
Ma il segreto è questo.....riempire la macchina di donne.....difficile annoiarsi!

bertic hat gesagt: RE:Privilegiato!!!!!
Gesendet am 12. Juli 2011 um 15:46
E questo non è da tutti , ma solo da grande grandemago

grandemago hat gesagt: RE:Privilegiato!!!!!
Gesendet am 12. Juli 2011 um 16:33
Però tù, zitto zitto.....ti sei preso la più giovane!

Come darti torto?

Massimo hat gesagt: RE:Privilegiato!!!!!
Gesendet am 12. Juli 2011 um 23:27
Di sabato quasi mai trovato coda da nessuna parte, c'è da dire che per Francesco e il gruppo comaschi le Orobie sono un po scomode.

grandemago hat gesagt: RE:Privilegiato!!!!!
Gesendet am 13. Juli 2011 um 13:30
Il vantaggio di abitare lontano da tutto è che hai una scelta vastissima......io sto a 1 ora da Bergamo, da Lecco, da Como e da Parma.....e poi ci sono da risalire le valli!


Kommentar hinzufügen»