Val d'Assa II


Publiziert von Anna , 29. April 2007 um 18:14.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Unterengadin
Tour Datum:29 April 2007
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Zufahrt zum Ausgangspunkt:cff logo Ramosch,Fermada
Zufahrt zum Ankunftspunkt:cff logo Ramosch,Fermada
Unterkunftmöglichkeiten:Ramosch

Ancora sull'impressione dell'escursione di ieri, siamo ritornati nella Val d'Assa per esplorarne il lato sinistro. Arrivati quindi sul primo altipiano al di sopra della cascata, abbiamo attraversato l'Assa. Qui, si presentano due  possibilità:  andare verso la Storta  Gronda e quindi  salire sulla Russenna oppure dirigersi verso la Chavradüra ed il Plan da Tigliols. Poichè il primo percorso lo conosciamo molto bene, abbiamo deciso di esplorare il secondo. La scelta ci ha ripagato con la scoperta di altri angoli magnifici ed impressionanti dei dintorni di Ramosch.

In particolare abbiamo visitato la Val d'Ascharina, una valle magnifica, vertiginosa e molto selvaggia. Infatti, dopo aver traversato l'Ascharina, il sentiero risale ripido verso la Chavradüra, dove si trova un bellissimo prümaran (per definizione e collezione di prümarans cliccare qui ), situato  in una radura.  Anzicchè  dirigersi subito verso il Plan da Tigliols, abbiamo seguito un sentiero che costaggia la vallata e che si è avverato portare ad un nascondiglio per cacciatori con vista mozza fiato e vertigginosa sulla Val d'Ascharina e sulla Russenna.

Ritornati verso il prümaran, ci siamo quindi infine diretti al Plan da Tigliols, a partire dal quale abbiamo ancora continuato nella Val d'Ascharina, questa volta diverse centinaia di metri più in alto che le due precedenti.

Ci siamo quindi decisi per la discesa a Ramosch per la via più diretta, un "sentiero di servizio"  utilizzato  per i lavori forestali che porta diritto diritto attraverso la foresta , senza attraversare nessun torrente, al punto di partenza, cioè il ponte della Resgia.  Dopo un inizio dolce, il sentiero  scende molto ripidamente (45° di pendenza) e direttamente verso il suo scopo. Ad un certo momento l'abbiamo perso (è molto meglio indicato sulla carta, che visibile nella realtà) e seguito la nostra Zina che ci ha guidato ancora più direttamente attraverso i resti  dei lavori forestali del 2002  a ritrovare il sentiero a pochi metri dalla strada forestale, cioè praticamente dall'arrivo.  La discesa diretta attraverso  la foresta si è rivelata più confortabile che l'abominevole sentiero  a 45° di pendenza. Grazie Jucka! 

Se ieri eravamo completamente soli in tutto il percorso, oggi altri abitanti locali ed un turista (avranno forse visitato hikr.org ieri?) si sono avventurati per la Val d'Assa.

Tourengänger: Anna, Stani™, Zina

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T1
T4 I
T4
30 Jun 06
Piz Arina, Piz Nair · Anna
T2
13 Okt 03
Alp Chant Sura · lainari
T2 L
5 Jan 10
Alp D'Ischolas cun skis · Anna

Kommentar hinzufügen»