Piz Grevasalvas colletto cresta nord mt 2850


Publiziert von turistalpi Pro , 14. Oktober 2010 um 15:01.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Oberengadin
Tour Datum:13 Oktober 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 3:30
Aufstieg: 1000 m
Abstieg: 1000 m
Strecke:Plaun da Lei-Grevasalvas-laj Neir-colletto cresta nord-Blaunca-Grevasalvas-Plaun da Lei
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Dal passo Maloja proseguire fino a Plaun da Lei. Ampio parcheggio gratuito in riva al lago
Unterkunftmöglichkeiten:Maloj oppure Sils

Previsioni meteo Engadina molto buone. Decidiamo Pinuccia ed io per il piz Grevasalvas posto poco dopo il passo del Maloja. Parcheggiamo a Plaun da Lei ed al ristorante Murtarol (sosta caffè) ritroviamo  ad accoglierci la stessa ragazza di Chiavenna che prima lavorava su al piz Nair. Così sappiamo che sia il ristorante che l'albergo accanto è ora di prorpietà di un imprenditore di Como. Lasciata l'auto prendiamo la stradina segnalata che parte a fianco del ristorante e facendo tutte le scorciatoie possibili attraverso un bel bosco di larici(!!) arriviamo al simpatico villaggetto di Grevasalvas. La giornata è abbastanza bella con una atmosfera tipicamente autunnale(classico l'odore di erbe in decomposizione). Il sole è un poco velato ma comunque non fa freddo. Lasciato il villaggio seguiamo il sentiero che ci è ormai famigliare dato che diverse volte siamo saliti sul pizzo. Comincio a dubitare se ho fatto bene ad aver lasciato i ramponi in auto(per il peso) perchè vedo sulla parte finale del percorso  un poco di neve che ritengo possa essere ghiacciata dato la temperatura piuttosto bassa(nella notte è andata sotto zero anche al passo del Maloja).Comunque proseguiamo tranquillamente appagandoci del panorama che ci circonda: una vera perla è il sottostante lago di Sils con le due isolette e la penisola. Dopo il bivio per la forca Grevasalvas saliamo al romantico laj Neir e da qui continuamo sino ad iniziare la faticosa salita sui lastroni e ghiaie della bastionata che sorregge la cima . Poco sotto la cresta purtroppo vedo che c'è neve fra le rocce.E' solo il residuo rimasto della nevicate precedenti ma trattasi di neve dura e ghiaccio. Per un pò proseguiamo ancora  ma poi nei pressi della cresta vedo che la neve(ovviamente) è sempre più ghiacciata. E' possibile arrivare in cima ma non voglio andare in tensione senza gustare del cammino. Pur con Pinuccia contraria io decido di fermarci e di cercare un posto riparato ed al sole per sostare tranquillamente e stare in montagna. Peccato perchè spiace non arrivare per 10/15 minuti ma non voglio problemi.La sicurezza anzitutto (vero Alberto?). Bellissima sosta pranzo su grossi sassi e poi discesa. In discesa dopo il lej Neir abbiamo optato per scendere a destra per sentiero al bel villaggio di Blaunca. Dopo breve sosta ripartenza per Grevasalvas e Plaun da Lej. Sempre una bella escursione nella nostra amata Engadina: è troppo bella questa valle per non venirci spesso anche se il viaggio in auto è piuttosto lungo! 

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+
T3+
WS
T3+
6 Aug 16
Piz Grevasalvas, 2932 m · roko
WS
14 Mär 15
Piz Grevasalvas 2932 m. Skt . · pm1996

Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

Francesco hat gesagt: Saluti
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 15:29
Complimenti, e bravi: per le foto, per la gita ma, sopratuto per voi due. Siete grandi!!!
Compagni di vita e passione per la montagna, un connubio perfetto!!!

turistalpi Pro hat gesagt: RE:Saluti
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 19:54
Ciao Francesco, grazie dei complimenti ma non siamo grandi bensi anziani purtroppo! D'altra parte è quasi cinquant'anni che frequento regolarmente l'ambiente alpino e mia moglie l'ho conosciuta in montagna: ci siamo anche sposati vestiti da montagna in un paesino di montagna e con un prete montano.L'andare sui monti è quindi una conseguenza di vita salute ed impegni permettendo.Ciao ed ancora grazie ed auguri per una Tua continuità in montagna Enrico

giorgio59m hat gesagt: bravi
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 17:49
Gran bel posto e certo una bella escursione.
Metto nel cassetto delle ... idee future.
Complimenti anche per le foto.
Ciao
Giorgio

turistalpi Pro hat gesagt: RE:bravi
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 20:04
Ciao Giorgio e grazie dei complimenti anche se è la prima volta che non arriviamo in vetta e forse per un eccesso di prudenza. Tutta l'Engadina è colma di bellissime escursioni in quota basta munirsi delle carte geografiche Swisstopo o quelle nazionali svizzere e lasciarsi guidare da quello che si vuol fare. Ci sono anche due libri : le guide di Kummerli+Frej ed il libro di Luca Merisio "Engadina" . Ti ringrazio anche per le foto ma non sono un bravo fotografo: è solo per documentare le escursioni e per mantenere i ricordi.Se per caso hai bisogno di qualche informazione supplementare sono disponibile. Ciao e buona Engadina Enrico

beppe hat gesagt: tanti complimenti
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 19:58
Ciao Enrico i mie sinceri complimenti per la bella escursione la metto sicuramente nei progetti per il prossimo anno, spero di avere il piacere di fare un escursione insieme Beppe

turistalpi Pro hat gesagt: RE:tanti complimenti
Gesendet am 14. Oktober 2010 um 20:14
Ciao Beppe e grazie dei complimenti. Piacerebbe anche a me fare gite insieme. Io non faccio mai programmi ma decido a volte il giorno prima anche tenendo conto con chi vado in montagna (mia moglie, solo o con altri) per cui nel caso decidesti è bene che ci sentiamo prima.Tra l'altro ho letto che sono 4 anni che fai una settimana a Silvaplana (io ho fatto le vacanze per almeno 10 anni a Surlej) e per cui se ne hai voglia ci si può mettere in contatto anche in quell'occasione, ovviamente senza alcun obbligo reciproco. Per certe tipologie di escursione tieni presente anche forse la non omogeneità di passo. Comunque ancora grazie del Tuo commento e buona montagna e/o Engadina Enrico

Alberto hat gesagt: RE: tanti complimenti a tutti e tre
Gesendet am 16. Oktober 2010 um 14:25
Ciao Enrico: hai scritto bene,fermarsi prima ed essere consapevoli nell'evitare i rischi che in particolare io non amo. Questa è una stagione che in quota (e non solo) può creare sorprese con problemi non da poco e quindi i ramponi è meglio averli a seguito. Con questa attrezzatura,il percorso se ostacolato da neve o ghiaccio (anche se di pochi metri può causare grandi danni alla nostra persona) sono sormontabili in tutta sicurezza: la cosa più importante a cui ogni escursionista e alpinista deve mettere in primis! Ciao e grazie ancora per i nuovi suggerimenti nella bella Engadina

turistalpi Pro hat gesagt: RE: tanti complimenti a tutti e tre
Gesendet am 16. Oktober 2010 um 19:59
Ciao Alberto, grazie del Tuo commento. Pensiamo allo stesso modo in quanto a sicurezza. La montagna almeno per me deve essere gioia, godimento della natura e possibilmente senza tensioni. L'adrenalina l'ho già scaricata da giovane. Anche se rinunciare a 20 minuti dalla cima è sempre difficile. Grazie ancora dell'attenzione. Ciao Enrico

gbal hat gesagt:
Gesendet am 16. Oktober 2010 um 17:56
Mi unisco al plauso generale degli intervenuti, per te, la moglie e la Billie della quale ricordo il prezioso intervento quando non trovavi più lo zaino. Hai un ottimo GPS a sangue caldo e una fedele compagna di escursioni a 4 zampe.
Giulio

turistalpi Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 16. Oktober 2010 um 19:55
Ciao Giulio, grazie del Tuo commento troppo generoso con me ma perfetto per Billie! Spero che ci vedremo in montagna e grazie ancora. Ciao Enrico


Kommentar hinzufügen»