Tecchio-M.Tabòr-M.Marnotto-Cima Pianchette


Publiziert von gbal , 8. September 2010 um 23:18.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:31 August 2010
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 8:15
Aufstieg: 1405 m
Abstieg: 1405 m
Strecke:[19,65 km] Tecchio - Monte Tabor - Monte Marnotto - Monte Tabor - Cima Pianchette - Tecchio
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Varese-Lugano-Gandria-Carlazzo-S.Nazzaro Val Cavargna-Tecchio
Kartennummer:TrekMap Lombardia

Tecchio-M.Tabòr-M.Marnotto-Cima Pianchette

 

For English readers click [here]

 

Se non l'avessi raggiunto anni fa lungo la cresta N, comincerei a credere che il Pizzo di Gino sia il mio "Mont Maudit"! Anche questa volta avevo programmato il mio giro includendo, come pezzo di prestigio e parte finale l'ascensione al Pizzo di Gino da Cima Pianchette ma il vento fortissimo sperimentato lungo le bocchette visitate lungo il percorso mi aveva sconsigliato di "arrampicarmi" lungo la non difficile ma delicata cresta SE. Il percorso l'avevo trovato su un sito di Val Cavargna e l'unica differenza era che l'avrei percorso al contrario aggiungendo forse anche il tratto dal M.Tabor al M.Marnotto (sempre con l'idea di completare, sia pure in più escursioni, tutta la cresta dal M.Bregagno al M.Garzirola). Salito oltre il Rifugio Croce di Campo e individuato sulla dx il sentiero che percorre in alto la Val Careggio e conduce all'Alta Via dei Monti Lariani lo seguivo ma poiché esso resta un po' più in basso della linea di cresta salivo ancora più su e con un percorso a saliscendi toccavo tutte le tre cime minori prima del Monte Tabor. Giunto alla Bocchetta di Sebol però, facevo un inoperoso mezzo giro di una anticima della mia meta fino ad accorgermi di quanto succedeva e di decidere di salirvi prepotentemente da Sud. In vetta il vento era molto forte e il mio lato prudente (molto forte anch'esso) cominciò a suggerirmi di scartare l'ascesa al Pizzo e barattarla con il proseguimento fino al Marnotto. Finii per fare così ma per questo tratto impiegai ben più dei 45' che avevo ingenuamente previsto, grazie all'ennesimo erroneo mezzo giro di avvicinamento altamente improduttivo; c'è da dire che spesso si è combattuti tra il seguire l'Alta Via piuttosto che la via stabilita a tavolino perché la prima è l'unica segnalata anche se spesso solo a tratti ed ha molte varianti ingannevoli. Fuggito per il vento anche dal M. Marnotto dopo aver fatto le foto di rito, aver visto in lontananza il M.Bregagno ed aver accarezzato l'idea di proseguire, subito abbandonata, percorrevo a ritroso il percorso di andata. Stavolta lo effettuavo in modo più diretto, evitando le cime minori concedendomi solo un ritorno in vetta al M.Tabor per il ripido pendio Sud ed infine chiudevo "in bellezza" salendo a Cima Pianchette e rimirando con un senso di amaro per la rinuncia la bella piramide del Pizzo di Gino, lì "a due passi" ma sferzata dal vento. "Sarà per un'altra volta" mi dico sempre in questi casi cercando mille giustificazioni ben sapendo in cuor mio che l'ideale non esiste: se vuoi la bella vista e foto nitide ci vuole il vento ma poi ti dà fastidio; se c'è la neve il paesaggio cambia ed assume un fascino particolare ma aumentano fatica e rischi; se minaccia acqua o piove magari pensi che un bel vento avrebbe spazzato le nubi e…..il ciclo ricomincia! E' così ma la montagna ci ammalia sempre e appena a valle, ristorati e seduti comodamente in auto, percorrendo senza fatica la via del ritorno a casa, già dimentichiamo le membra doloranti, la sete patita e il fiato che credevamo perso e pensiamo "alla prossima" che magari è ancora quella perché non l'hai completata e non sei del tutto soddisfatto. La montagna è bella e più la si frequenta più se ne sente il bisogno: è una droga (che siano anche qui le beta-endorfine della corsa e delle attività aerobiche?).

 

Dati salienti:
Dislivello percorso 1405m

Lunghezza totale km 19.65

Tempo totale 8h15'

 

km

Up (m)

Down (m)

Tempo parziale

Tempo totale

M. Tabor

7.29

926

138

2h53'

2h53'

M.Marnotto

2.63

153

153

1h24'

4h18'

M.Tabor

2.45

160

164

1h19'

5h38'

Cima Pianchette

2.63

166

93

1h13'

6h51'

Tecchio

4.63

0

851

1h23'

8h15'

 


Tourengänger: gbal

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 3435.gpx Il mio giro

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (5)


Kommentar hinzufügen

Massimo hat gesagt: INSTANCABILE
Gesendet am 8. September 2010 um 23:54
Ciao Giulio,
complimenti per le tue escursioni........., ma cosa hai che ti alimenta le gambe? UN MOTORE DIESEL X caso........., sei davvero instancabile.
Presto sarai pronto x la maratona di New York.

Buona montagna
Max

gbal hat gesagt: RE:INSTANCABILE
Gesendet am 9. September 2010 um 10:12
Grazie mille dei tuoi complimenti Massimo. Naturalmente mi fanno molto piacere! Circa il "motorino"...alla mia età lo sprint ormai è un ricordo passato ma resta una certa "stoicità" che forse viene appunto dalla corsa e aiuta a stringere i denti e andare avanti, magari pian piano, fino in fondo (QUANDO SI PUO').
Giulio

beppe hat gesagt: SUPER
Gesendet am 9. September 2010 um 06:35
Ciao Giulio
Un grande complimento per la mega escursione ,
e per la precisione nella descrizione che onestamente mi manca , sono d ' accordo con te la montagna piu la frequenti piu vorresti andare .
ciao Beppe

gbal hat gesagt: RE:SUPER
Gesendet am 9. September 2010 um 10:21
Grazie anche a te Beppe per il tuo complimento. Vorrei anche fosse chiaro che ammiro le tue molte e belle escursioni e che non c'era assolutamente alcuna critica nel mio commento precedente ma era solo per poter trarre maggiori info dalle tue esperienze.
Grazie ancora
Giulio

beppe hat gesagt: RE:SUPER
Gesendet am 9. September 2010 um 13:24
Ciao Giulio
Figurati non c e nessun problema mi fa sempre piacere sentire dei consigli grazie anche a te ciao Beppe


Kommentar hinzufügen»