Capanna Alpe Spluga (1'838 m.s.m.)


Publiziert von ale84 , 21. September 2010 um 21:35.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum: 4 September 2010
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Poncione Piancascia   Gruppo Pizzo delle Pecore   CH-TI 
Aufstieg: 1515 m
Strecke:[LUNGHEZZA 6.1km] Giumaglio (381 m.s.m.) - Cappella di Cima (585 m.s.m.) - Arnau (1108 m.s.m.) - Curtasello - Valle di Giumaglio - Valle (1362 m.s.m.) - Cortone (1593 m.s.m.) - Capanna Alpe Spluga (1838 m.s.m.)
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Locarno prendere la strada cantonale che risale la Valle Maggia, il paese di Giumaglio si trova sulla destra salendo dopo Coglio e prima di Someo.
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Alpe Spluga

Tiziano ci propone di trascorrere un week-end in montagna con pernottamento in capanna e noi ovviamente accettiamo senza esitare! L'idea iniziale è quella di compiere finalmente l'attraversata "Brogoldone-Cava" seguendo la Via Blu (itinerario alpino) nell'alta Val di Cresciano. Purtroppo la logistica dell'impresa è piuttosto complessa e a causa di impegni mondani del venerdì sera il programma sfuma e ci tocca ripiegare sulla seconda alternativa. Per finire è stato meglio così visto che la meteo del fine settimana si è rivelata alquanto deludente! Meta di riserva è la Capanna Alpe Spluga in alta Valle di Giumaglio, una laterale della Valle Maggia. La capanna di proprietà del Patriziato di Giumaglio fa parte di un nucleo di undici cascine a quota 1838m, i rustici dell'alpe sono stati tutti recuperati, tre di questi sono stati ristrutturati con particolare cura e oggi sono gli stabili principali della capanna, rispettivamente: refettorio, stabile cantina/doccia/WC e dormitorio.
La Capanna Alpe Spluga è pure diventata da qualche anno a questa parte una tappa importante sulla VAVM - Via Alta Vallemaggia, un itinerario alpino-escursionistico che si snoda da Locarno a Fusio sulla cresta di montagne che separa la Val Maggia dalla Verzasca. Credo si possa definire con poche parole: uno spettacolo! Tanto quanto la più famosa e non molto lontana VAV - Via Alta della Verzasca.
Il sentiero che conduce alla capanna è sempre ben marcato in bianco-rosso-bianco (T2), credo perciò di non dover spendere troppe parole nella descrizione dell'itinerario di salita. 

Il percorso seguito è stato il seguente: 

Giumaglio (381 m.s.m.) - Cappella di Cima (585 m.s.m.) - Arnau (1108 m.s.m.) - Curtasello - Valle di Giumaglio - Valle (1362 m.s.m.) - Cortone (1593 m.s.m.) - Capanna Alpe Spluga (1838 m.s.m.)

I cartelli escursionistici a Giumaglio danno sulle 4 ore di marcia per la Capanna Alpe Spluga, noi a causa di un'improvvisata raccolta di funghi sul sentiero ci perdiamo via (con immenso piacere) e arriviamo a destinazione solo dopo 6 ore e poco più!
Visto che in questa escursione si parte dalla pianura per arrivare attorno ai 1800m di quota, durante l'ascesa notiamo il cambiare della vegetazione.  
Prima boschi di latifoglie con faggi, betulle e castagni, qua e là cespugli di more, piantagioni di felci, più su larici, cespugli di mirtilli, lamponi, rododendri, ginepro ed infine pascoli e pietraie. 
A colpirci però sono soprattutto l'infinita quantità di scalini in pietra che si susseguono uno dopo l'altro senza dar tregua alle ginocchia da Giumaglio fino al monte Arnau.
Scalinate in pietra costruite dall'uomo negli anni passati, un'opera notevole ed eseguita con cura...maledetti scalini...ti uccidono! Mentre saliamo passetto-passetto non possiamo evitare di pensare all'indomani quando per forza dovremo spararceli in discesa e già ci vien male e male avremo...domani, dopo e dopo ancora! :-(  
Come detto ce la prendiamo con calma, da Arnau in poi il sentiero si spiana permettendoci di riprendere fiato dopo i primi 700 verticalissimi metri di dislivello! Purtroppo la giornata è nuvolosa e verso il fondovalle c'è molta foschia, guardando in basso non si vede quasi nulla motivo per il quale la macchina fotografica rimane nel sacco. La pausa pranzo la facciamo accanto ad un pozzo su una grossa pioda al centro del riale nei pressi di Valle.
Una volta magnati i panini ci rimettiamo in marcia, più su il bosco finisce e lascia spazio ad una piantagione di felci ed erba alta quasi un metro, per fortuna il sentiero è pulito ma sembra comunque di passare in un tunnel! Superata la "piantagione" arriviamo alle cascine di Cortone dove alcuni cacciatori si stanno godendo qualche oretta di relax prima d'imbracciare nuovamente i fucili.
Arriviamo al bosco di larici, ancora qualche funghetto, mirtilli con lamponi per merenda e siamo arrivati!
Se decidete di visitare questa bellissima capanna in una sola giornata tenete conto che l'escursione risulterà parecchio impegnativa a causa del notevole dislivello da superare!

Per ulteriori informazioni su questa gita vedi: Ariafina: Rifugio Alpe Spluga - Punta di Spluga

Tourengänger: ale84, Mauro78

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 3542.xol Tragitto Cap. Spluga

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (4)


Kommentar hinzufügen

Jules hat gesagt:
Gesendet am 22. September 2010 um 17:39
Bella escursioneee!
Ricordo quegli scalini... tremendi! :)

ale84 hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. September 2010 um 13:18
Grazieee...e non è finita qui...anche se le foto del secondo giorno mostreranno in prevalenza un nebbione da film horror! Gli scalini mi son presa la briga di fotografarli scendendo, un ricordino nel caso me li dimentichi...ma credo non succederà!
ciaooo

Jules hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. September 2010 um 14:16
no, certe cose proprio non si dimenticano! :)
comunque sia, concordo pienamente: quelle cascine sono uno splendore! e la zona poi, è incredibile!

Alberto hat gesagt:
Gesendet am 24. September 2010 um 09:53
Un'escursione lunga,tosta che ho fatto più di una volta in giornata,ma...è sempre un piacere arrivare lassù e vedere queste meravigliose strutture sistemate a dovere,fatte rinascere per gli escursionisti VERI. Coloro che salgono per derubare...meglio che non vadano in montagna! Ciao e complimenti


Kommentar hinzufügen»