rifugio Bozzi m.2478 - Forcellino di Montozzo m.2613 - quota 2680 (BS)


Publiziert von Alberto , 7. September 2010 um 10:17.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:26 August 2010
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2:30
Aufstieg: 938 m
Abstieg: 900 m
Strecke:Case di Viso m.1742   -Pra de Rum m.1877   -rifugio Bozzi m.2478 -Forcellino di Montozzo m.2613 -quota 2680
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Teglio -Aprica -Edolo -Ponte di Legno -Pezzo -Case di Viso
Kartennummer:i sentieri del parco dello Stelvio: le valli Camune 1: 30.000

Visto che la giornata merita,decido di andare a perlustrare la zona camuna,quindi mi dirigo in val Camonica,nel bresciano e precisamente nella località di Case di Viso,per poi salire al rifugio Bozzi al Montontozzo dove al tempo della guerra 15/18,qui vi si era insediato un vero e proprio villaggio militare,dato che qui,correva la prima linea Italo/Austroungarica. Giunto alle Case di Viso,parcheggio e all'ombra con frescura che si fa sentire,mi avvio: noto che vi è la possibilità di parcheggiare alla quota situata al tornante dove vi è l'area pic-nic,la strada anche se sterrata è in buone condizioni e fin qui vi può giungere chiunque. Subito dopo vi è un bel cartello di divieto di transito (anche se leggi piccoli manifesti che pubblicizzano la risalita in quota con fuoristrada a mo di taxi: paesi che vai,leggi che trovi). La strada militare la si può tagliare in numerosi tratti,riducendone i chilometri,comunque sempre senza mai dare strappi,la sterrata giunge al rifugio Bozzi,dove nei pressi vi è il lago di Montozzo. Proseguendo la sterrata,ora con pendenza più accentuata,si perviene alla forcella di Montozzo dove è il confine con la provincia di Trento: la valle che scende sul versante opposto,conduce a Pejo. Da qui vi sono svariati percorsi e vette che si possono raggiungere,con più o meno facilità,ma la cosa affascinante,a meno per quanti mi riguardi,sono i manufatti risalenti al periodo della prima guerra mondiale. Fino a questo punto,è fattibile a tutti coloro che amano fare muontain bike,senza alcun pericolo,tenendo ben presente che la partenza alle 8 di mattina,comporta la mancanza di sole,il quale illuminerà la vallata solo dopo le 10 (consiglio di attrezzarsi adeguatamente). Dalla forcella,risalgo il crinale per vedere se riesco a salire la cima con manufatti di guerra,ma haimè,la gita del giorno prima mi ha massacrato i muscoli delle gambe a causa l'aver non potuto usare i bastoncini nella discesa. Quindi rinuncio,anche perchè l'indomani mi attendeva un'altra escursione con gli amici “gruppo escursionistico gastronomico” (fai la gita e poi ti godi una buona mangiata serale in tipiche locande). Bene,decido di perlustrare la zona situata sopra il rifugio,entrando e uscendo dalle trincee sotterranee e visitando uno dei più alti villaggi militari. Un'escursione per tutti,senza nessuna difficoltà tecnica.


Tourengänger: Alberto

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

Francesco hat gesagt: WOWWH111
Gesendet am 7. September 2010 um 11:18
Bravo Alberto noto con piacere che sei andato nella valle di Viso e al rifugio Bozzi, ero certo che non avresti perso l'occasione di visitare quella zona, so che a te piace tanto, ricca di storia e di reperti bellici.
Pero'..... hai trascurato un particolare.il giro ad anello dei laghi di Ercavallo fino a quota 3000 m.
Sara' per la prox volta, magari insieme. ciaooooo.

Alberto hat gesagt: RE:WOWWH111
Gesendet am 7. September 2010 um 16:36
é vero,la voglia c'era ma la saggezza mi diceva di non abusare del fatto che le gambe facevano male e quindi...sarà per un'altra volta,ciao


Kommentar hinzufügen»