Via Alta, Via Bassa e Senza Via di Val Maggia - I giorno


Publiziert von Ewuska , 1. September 2010 um 03:27.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum:28 August 2010
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Poncione Piancascia 
Zeitbedarf: 8:30
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Passato Avegno si fa una galleria, subito dopo c'è la discarica comunale di Gordevio: prendere la stradina, all'inizio asfaltata, che va in su e parcheggiare alla sbarra
Unterkunftmöglichkeiten:Cappanna Alpe Nimi

Questa settimana ho a disposizione ben due giorni del weekend. E' ovvio,  si dorme in capanna! Torno col pensiero a tutti i  miei progetti realizzati a metà e spostati al tempo indeterminato prima di essere portati al compimento. Mi torna in mente l'escursione dell'anno scorso alla Capanna Nimi, ed il panorama non goduto causa nebbia. Ho avuto un'anteprima grazie a  Francesco che ha fatto una dedica sulla foto da lui scattata , ma questo mi ha fatto venire solo l'appetito!
Preparo lo zaino per due giorni: viveri, pranzo del 1° giorno compreso e tutto il resto necessario...pesa!!!
Premetto, che la gita si svolge in solitaria, senza GPS e con tante distrazioni paesaggistiche...
Il punto di partenza è medesimo dell'anno scorso, la comoda discarica di Gordevio. Sicura di ricordarmi il percorso vado decisa, senza consultare la cartina. Non ho fretta, sono uscita da casa alle 11:30 , abbastanza presto per fare tutto con calma. Dopo un ora circa di cammino, arrivata ad un'alpe, scelgo la baita un po spostata rispetto al sentiero ma con un bel albero-produci-ombra di fianco, e  mi fermo a mangiare. Mezz'ora dopo, quando la maggior quantità del sangue  è impegnata nel processo digestivo quindi abbandona mio cervello, mi alzo per proseguire l'escursione. Vedo una traccia e la seguo convinta che, tutte le strade portano alla Capanna Nimi...Inizialmente il sentiero è ben marcato, non vi sono i bollini bianco-rossi ma sembra una strada abbastanza frequentata. Trovo anche la fune d'acciaio per assicurare un tratto esposto. Poi, come l'unica conferma del sentiero, ogni tanto appare un ometto di pietre. Nel bosco passo di fianco ad una baita, recentemente ristrutturata, probabilmente trattasi di Alpe Chiegg distrutta nell'incendio nel 2002. Proseguo, ma i segni sono sempre più rari per perdersi completamente nel bosco. Non ho intenzione di tornare, ho percorso troppa strada, continuo a salire. Sulla sinistra, che dovrebbe essere la mia direzione, trovo un canalone quindi mi sposto verso la parte destra. Vedo un corso d'acqua, l' unico riferimento nel folto bosco! Lo seguo a circa 3 metri di distanza sulla sua sinistra, per non perderlo d'occhio. La pendenza sempre aumenta, il zig-zag si fa più fitto. Inizio ad intravedere la luce in mezzo agli alberi, la vegetazione cambia, adesso mi aggrappo agli arbusti e ai ciuffi d'erba. All'improvviso sulla mia sinistra la visuale si apre e compare una lunga cresta, un sentiero e una capanna. Un momento d'illusione, la salita è ancora lunga e ripida, e non sono sicura di trovare il collegamento tra le due cime. L'unica cosa di cui sono certa, di non appartenere ai  discendenti del Homo erectus! L'ultimo sforzo e finalmente la cima...ma quale??? Il percorso fatto da me non lo consiglio a nessuno...forse solo seeger  l'avrebbe apprezzato ;). Intanto ammiro il panorama, poi scorgo un segnavia situato sotto sulla mia destra. Lo fotografo con lo zoom al max ma non vedo nulla, per sapere dove mi trovo devo proprio scendere:( 
Allora ho sbagliato tutto, mi trovo sotto la Cima della Trosa! Ma almeno sono confortata d'aver rintracciato il sentiero. Sono le 18:00, adesso vado di corsa, direzione Alpe Nimi, ma quando arrivo a pochi metri dalla cima del Madone non resisto. Sfinita arrivo in vetta, una foto di rito, una firma sulla copertina finale del'libro di vetta (il prossimo è pregato di portare uno nuovo), e riprendo la mia strada. Peccato di non avere il tempo abbastanza, dal Madone (2039m), procede la via alta della Vallemaggia, avrei potuto proseguire in cresta attraversando Pizzo di Corbella(2066m),Btta di Orgnana (1950m), Pizzo d'Orgnana (2218m), Mott di Pègor (2169), Passo Nimi (2048m), per poi scendere alla Capanna Nimi (1718m).Il sole tramonta e inizia fare il buio, scelgo la via "bassa", quella più veloce segnata in bianco-rosso e parallela alla Via alta  bianco-blu. La meta è ben visibile ma ancora lontana. Per strada vedo una tenda con  vista sul' Lago Maggiore, potrebbe essere un'alternativa:). Il peso dello zaino all'improvviso  diventa inversamente proporzionale alla distanza da percorrere, la stanchezza si fa sentire. Ormai con il buio arrivo alla Capanna, gremita di turisti. Fortunatamente il simpatico capannaro, nonchè  l'impresario dell' azienda, trova l'ultimo letto libero. Mi propone la cena ma il cibo esula dalle mie possibilità di assimilazione. Tanti liquidi, mi libero dal peso di una bottiglia di vino offrendola ai commensali, preparo il letto e crollo.
Continua...


Tourengänger: Ewuska

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

beppe hat gesagt: MADONE
Gesendet am 1. September 2010 um 06:02
Ciao Ewuska , complimenti ieri ho visto il tuo nome sul libro di vetta sul madone vetta molto panoramica ciao Beppe

Ewuska hat gesagt: RE:MADONE
Gesendet am 1. September 2010 um 13:46
Ciao Beppe, contraccambio complimenti, niente male il Tuo giro!!!
Hai il trovato posto dove mettere la firma sul libro di vetta?

beppe hat gesagt: RE:MADONE
Gesendet am 1. September 2010 um 18:32
Ciao ewuska , grazie si un piccolo posticino per la firma l ho trovato ciao beppe

Francesco hat gesagt: Saluti.
Gesendet am 1. September 2010 um 08:45
Complimenti Ewa, ......
Come hai trovato il vano notte in capanna Nimi,era degno d'ospitalita?

Ewuska hat gesagt: RE:Saluti.
Gesendet am 1. September 2010 um 13:52
Grazie 1000 Francesco,...
non mi sono soffermata ad analizzare troppo il vano notte, ero contenta d'aver un posto dove dormire. Meglio così ;)

heliS hat gesagt: Ma brava!
Gesendet am 1. September 2010 um 10:51
Per la caparbietà ... e per il senso di orientamento!
Io sarei tornata indietro :(
Ti ricordo che qui ti aspettano le Grigne per un we!
Ciao
S.

Ewuska hat gesagt: RE:Ma brava!
Gesendet am 1. September 2010 um 15:16
Grazie Silvietta,
anche se la prima considero sia un mio difetto, ed il secondo non ne ho proprio!
Le Grigne? Non posso farle aspettare troppo...questo we?
A presto
Ewa

gbal hat gesagt:
Gesendet am 2. September 2010 um 19:29
Quando si dice "Tutto è bene quel che finisce bene!" è proprio il tuo caso. Direi che senza GPS e cartine ti sei cavata d'impaccio a meraviglia. Brava! Ora attendiamo il II giorno :):)
Giulio


Kommentar hinzufügen»