Pizzo Emet\Piz Timun m. 3209


Publiziert von Francesco , 30. August 2010 um 14:01. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:28 August 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS
Klettern Schwierigkeit: II (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   I 
Zeitbedarf: 6:00
Aufstieg: 1309 m
Abstieg: 1309 m
Strecke:Partiam da Olgiate Comasco,dogana Bizzarone,autostrada per San Bernardino,uscita Splugen,passo Montespluga,lago Monteslpuga.
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Giunti al lago di MonteSpluga a ca. meta' lago si parcheggia, sulla ns. sx vi è un ampio spazio.
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio Bertacchi
Kartennummer:Meridiane-Montagne:Montespluga\Mesolcina

Quasi  ogni  meta' settimana Claudio  viene a trovarmi in ufficio: dove si va sabato? La risposta fu' immediata  e senza esitazioni"Pizzo Emet" ed Emet  fu.
Gli altri amici Massimo e Alberto  per qs. gita han latitato, in compenso a me  e Claudio si aggrega  Claudio Senior,un'amico che volentieri accetta la ns. compagnia. Il ritrovo è per le h. 6,00 da casa mia .... puntuale si parte per il passo  San Bernardino e..... malgrado le previsioni tutt'altro che negative nei pressi di San Giacomo troviamo le prime piogge della giornata, giunti a monteSpluga percorriamo la strada verso il passo e parcheggiamo sull'omonimo lago, h 8.00. L'aria è piutosto frizzante,indossiamo sin da subito guanti e beretta, man mano che saliamo un timido sole ci accompagna ...... ma solo per pochi minuti perchè a 5° dal rifugio Bertacchi inizia a piovere a dirotto con raffiche di vento.  Sosta forzata c\o il rifugio  per ca. 1 h. , e nel  frattempo escogitiamo   percorsi alternativi nel caso dovessimo rinunciare,voglia di tornare a casa....... neanche a parlarne!!! Dopo aver consultato  le ultimissime previsioni\meteo  e all'unanimita'  decidiamo malgrado l'incessante vento e pioggia di proseguire, la scelta risulta ottimale ed ogni tanto il sole e l'arcobaleno incoraggiavano i ns. passi, è stato comunque per tutto il giorno un continuo su e giu con la giacca anti-pioggia.
Come il solito Claudio parte a razzo naturalmente..... perde il sentiero, oramai io conoscendolo  lascio sempre correre  non ho piu' parole da sprecare, alla fine ritorna sempre con noi come un camoscio sperduto.
L e nuvole purtroppo non ci danno tregua,inizia anche a nevicare e il vento picchia sui ns. volti con aggressivita', siamo a Q. 2900,indossiamo le giacche a vento e proseguiamo,oramai la meta è vicina, a ca. 3000 m. di quota incontriamo un caparbio escursionista solitario Piero che, insieme a noi percorre il tragitto fino alla vetta, h. 12.45.
Qualche foto di rito per immortalare qs. magici momenti e il ritorno è immediato, attorno a noi il nulla, tutto coperto da nubi....... Nel frattempo continua sempre a nevicare.

IL percorso è per escursionisti esperti EE ma,  a Q 3150 si trova un passaggio che non lascia margini di  errori,pertanto personalmente  il tratto finale aggiungerei un T5.

Tourengänger: Francesco, pieromazza

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3
8 Aug 10
Pizzo Spadolazzo m 2722 · grandemago
T4 WS- I
T4 L II
T2
14 Jul 17
Giro del Pizzo Emet · NrcSlv
T3+ L II

Kommentar hinzufügen»