Giro della Gana Rossa (2400 m)


Publiziert von siso Pro , 14. August 2010 um 21:45.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:11 Oktober 2008
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Zeitbedarf: 5:30
Aufstieg: 905 m
Strecke:Molare (1495m) – Stou di Sotto (1876 m) – Alpe di Vignone (1970 m) – Piotte della Segna (2238 m) – Rifugio Gana Rossa (2270 m) – Sella a nord del Poncione di Mezzo (2400 m) – Laghi di Mottella (2252 m) – Mottella (2015 m) – Stou di Sotto (1876 m) – Molare (1495m).
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada A2, uscita Chiggiogna – Faido – Molare
Unterkunftmöglichkeiten:Capanna Gana Rossa
Kartennummer:C.N.S. No. 1252 – Ambrì - Piotta - 1:25000; C.N.S. No. 1253 – Olivone - 1:25000

Interessante circuito leventinese attorno al Poncione di Mezzo (2471 m), passando dal Rifugio Gana Rossa.

 

Inizio dell’escursione: ore 9:15

Fine dell’escursione: ore 14:50

 

Lasciata l’auto all’inizio del villaggio di Molare, frazione di Faido, inizio l’escursione dal segnavia presso la Chiesa parrocchiale di San Giacomo (1495 m).

Una comoda carrareccia mi permetterebbe di raggiungere in pochi minuti l’inizio del sentiero a Riell Scür (1622 m) che risale il versante sinistro della valletta del Ri di Stou.

Preferisco abbandonare la stradina e salire all’avventura lungo sentieri senza indicazioni precise. Non conosco assolutamente la zona.

A monte di due baite, decido di imboccare un percorso alla sinistra. Dopo circa 300 m mi rendo conto che mi porta verso Carì. Torno sui miei passi e risalgo il lato sinistro della valletta del Ri di Vignone, che mi conduce al maggengo Tidöcc (1708 m).

Da qui via il sentiero è ben evidente: attraverso il vallone di Vignone e poco dopo arrivo a Stou di Sotto (1876 m), ricongiungendomi con la “via normale”.

Mi trovo al punto nodale del circuito.

Il segnavia indica che occorrono 25 minuti per l’Alpe di Vignone (1970 m). Il paesaggio è decisamente bello: colori caldi autunnali (intenso il rosso dei mirtilli) e panorama sul gruppo del Campo Tencia. Mancano ovviamente gli animali del pascolo, già portati a valle da alcune settimane. L’unico elemento di disturbo è costituito dalla linea dell’alta tensione. A Segna (2079 m), ammiro un pianoro con degli interessanti biotopi, monitorati anche da studenti universitari.

Proseguo risalendo il fianco sinistro dell’“anfiteatro” fino a raggiungere un terrazzo con il toponimo “Piotte della Segna(2238 m). Piotta significa “lastra di pietra”. Mancano circa 500 m alla capanna, che raggiungo nel silenzio più assoluto. Il Rifugio Gana Rossa (2270 m) fa onore al suo nome: tutt’attorno ci sono “pietraie rosse”. Per onestà, occorre comunque dire che il colore è dovuto più all’erba secca che ai sassi. Più in basso un laghetto impreziosisce il paesaggio.

Il rifugio non dispone di acqua corrente. Una cisterna sopperisce a questa mancanza.

Dopo una breve pausa riprendo la camminata superando il ripido versante alle spalle dell’edificio. La sella, profondamente marcata da un traliccio dell’alta tensione, permette una bella visione della Valle Santa Maria. Una profonda depressione sassosa, parallela al crinale, conduce, procedendo verso sud, ad una bocchetta a 2400 m di quota. Il Poncione di Mezzo (2471 m) domina la sella.

 

Da qui sono immediatamente attratto dai due brillantissimi Laghi di Mottella (2252 m) dal colore verde smeraldo.

                                               Lago di Mottella (2252 m)

La discesa lungo la pietraia richiede attenzione e prudenza. Ritengo tuttavia che sia percorribile anche dalle famiglie allenate.

Il circuito si chiude a Stou di Sotto, dove seguo il sentiero in discesa fino a Molare.

 

Tempo di salita: 2:20 h (fino al rifugio)

Tempo totale: 5 h 35 min

Dislivello teorico: 905 m

Sviluppo complessivo: 11,8 km

Difficoltà: T3

Buona copertura della rete cellulare.


Tourengänger: siso


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»