Corte dei Barbüi e Sassale Rosso


Published by Jules , 20 May 2011, 10h56.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:19 May 2011
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Monte Zucchero 
Time: 4:30
Height gain: 1127 m 3697 ft.
Height loss: 50 m 164 ft.
Route:3.85km
Access to start point:In auto o col postale fino a Brione Verzasca. Accesso nella strada della Val d'Osura consentito solo se richiesto.

Raggiungere il Sassale Rosso è stato, per me, il coronamento di un piccolo sogno. Avete presente quei nomi che vi trovate a fissare regolarmente sulle cartine? Quei nomi che, costantemente, vengono a importunarvi, pretendendo la dovuta attenzione? Ecco, "Sassale Rosso" e "Corte dei Barbüi" sono - erano, ormai - tra questi nomi, per me.
L'imbocco del sentiero è relativamente facilmente reperibile. Esso si trova a pochi metri, sulla destra, dopo il ponticello di Pianasc di Fuori, piccolo nucleo di case nella Val d'Osura, una laterale della Val Verzasca. Il sentiero sale ripido fino a Cortesell, che ci sorprende per la sua posizione, e il numero di cascine... ci sorprende inoltre per la fantasia di qualcuno che ha ben pensato di non farsi mancare nulla...
Da Cortesell si prosegue fino al Valegg dal Pianasc, una splendida vallata abbastanza ampia, nella quale scorre un riale notevole. Non posso dimenticare di lasciarmi scappare la borraccia, e di vederla cadere nel riale, sparendo nei flutti... vabbè! Lancio un appello a chiunque ne trovasse una blu, tutta ammaccata! :)
Attraversato il riale, la questione cambia radicalmente. Il sentiero, già comunque, fin lì, assolutamente privo di qualsivoglia segnalazione, è praticamente invisibile, e perdiamo un sacco di tempo a sbagliare, per poi tornare sui nostri passi. Ci troviamo ad attraversare l'Alpe Montaresc, e la frustrazione di dover perdere regolarmente la traccia del sentiero è degnamente compensata dallo spettacolo che ci si para davanti. È anche una bella sensazione, quella di sapere che l'Osura scorre sotto di noi, e che, per una volta, ci troviamo sul versante diverso da quello abituale, che porta alla Capanna Osola. Siamo in un mondo assolutamente nuovo, selvaggio. Alla nostra destra, la lunga cresta che parte dal Monte Zucchero, per incontrare Rasiva, Sgemögna, Cima di Cazzai, e che termina col Poncione della Marcia, si srotola maestosa e imponente. Stupenda!
Sappiamo che dobbiamo spingerci, sempre nell'Alpe Montaresc, fino a un nucleo di ruderi, dove si trova un importante bivio. Da una parte, si arriva alla Corte dei Barbüi, dall'altra alla Corte di Gemögna. Noi "seguiamo" la prima direzione. Da quel nucleo di ruderi, sito vicino alla Q1900 sulla cartina, mancano circa 150m di dislivello: li superiamo abbastanza facilmente.
Arriviamo infine alla Corte dei Barbüi, che in realtà è costituita da un'unica cascina, tenuta abbastanza bene. E qui... beh, una quasi, ennesima frustrazione! Il Sassale Rosso, che sulle cartine appare "a un tiro di schioppo" dalla corte, in realtà le è separato da una notevole cresta pietrosa. La voglia di raggiungere una meta che è lì, a pochi metri in linea d'aria, è forte, e quindi procedo a scavalcare la cresta. Per farlo, mi ci vogliono circa venti minuti... ma alla fine, eccomi sul Sassale Rosso! Finalmente!
Cerco un po' qua e là, per vedere se vi fosse un libro di vetta, anche se mi rendo conto che da lì passa ben poca gente. Provvedo quindi a lasciare io un quaderno, dove non posso che gongolarmi nello scrivere il primo passaggio. Sistemo il quaderno in una scatola di plastica, che lascio poi sotto un grosso sasso.
Torno alla corte, dove mio padre mi aspetta. Pranzo luculliano, caffé degnamente corretto, qualche foto, rientro per la stessa via.

Che dire... escursione selvaggia, priva di segnaletica, ma affascinante! Ti porta fuori dal tempo, e ti proietta in ambienti mozzafiato. Acqua ce n'è, come sempre in Val Verzasca, in abbondanza. Vista la totale esposizione al sole, e visti i forti sbalzi di quota, consiglio di farla in primavera o in autunno.

 


Hike partners: Jules, SaBo


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 6031.xol Corte dei Barbüi

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (13)


Post a comment

Francesco says:
Sent 20 May 2011, 11h18
Ciao Giulio,.... Chi non si ferma si rivede!!!
Bentornato!!!!
Ci mancavano le tue gite esplorative.

Jules says: RE:
Sent 20 May 2011, 12h06
Però! Mi piace questo tuo adattamento della celeberrima frase!
grazie a te per la visita!

tapio says: Sassale Rosso
Sent 20 May 2011, 11h19
Finalmente una ventata di aria pura!

Grazie!

Fabio

Jules says: RE:Sassale Rosso
Sent 20 May 2011, 12h07
Si fa quel che si può... :) buona giornataaa!

gbal says: Finalmente!
Sent 21 May 2011, 14h56
Finalmente leggo di nuovo un tuo intervento come attore di una bella e avventurosa escursione e non solo come sporadico commentatore di quelle altrui. Avevo pensato che forse d'inverno "sospendi" le uscite un po' come facevano anni fa i ciclisti dilettanti. Siete stati davvero bravi tu e tuo padre a farci conoscere un altro luogo della bella Val Verzasca e limitrofe.
Complimenti ed ora....aperta la bottiglia...champagne a fiumi, aspettiamo nuove avventure.
Ciao
Giulio

Jules says: RE:Finalmente!
Sent 21 May 2011, 17h15
Ciao Giulio!
Ti dirò, in effetti hai visto giusto! Quest'inverno non ho nemmeno calzato le ciaspole, pensa te... mi sono limitato a studiare percorsi astrusi sulle cartine... ora non mi rimane che concretizzarli!
Sennò tutto bene?
A presto,
Giulio

Seeger Pro says: Complimenti
Sent 21 May 2011, 17h57
Ciao Giuglio
Grazie per questo rapporto d'una reggione splendida.
Complimento che hai trovato il sentiero difficile ;-)
Cari saluti
Andreas

Jules says: RE:Complimenti
Sent 21 May 2011, 18h52
Grazie mille, Andreas!
Salendo, ti ho pensato!
Solo una curiosità: per caso avevi con te tabacco, quando sei passato?
Sentiero difficile da trovare, ma abbastanza tranquillo. Hai ragione: la zona è splendida!
A presto!
Jules

Seeger Pro says: RE:Complimenti
Sent 21 May 2011, 21h38
Si, Parisienne giallo. Perchè?
Saluti
Andreas

Jules says: RE:Complimenti
Sent 12 June 2011, 20h08
Ah, no, allora no! Sapevo che eri passato da quelle parti, tempo fa, e avevo trovato una busta di tabacco... pensavo fosse caduta proprio al mitico Andreas! :)

GM says:
Sent 2 September 2014, 20h09
heila, oggi ero in zona e mi sono tolto los fizio di visitare questo Sassale Rosso visto che ne avevi parlato con entusiasmo...
cmq il libro di vetta che hai lasciato non l'ho proprio trovato, né sul punto piu' alto, né nell'intorno (sono sceso per un centinaio di metri sulla dorsale, ma non fino al bordo)

ciao
Guido

Jules says: RE:
Sent 2 September 2014, 20h32
Ciao Guido!
Cavolo, quanto tempo è passato, dalla mia visita sul Sassale? Come l'hai trovato?
Buona serata!
Jules

GM says: RE:
Sent 3 September 2014, 08h31
come cima abbastanza insignificante, ma con una veduta "da paura" sul Rasiva che da sola vale la fatica di scavalcare le due cimette rocciose!

ciao
G


Post a comment»