battelmatthorrn/punta dei camosci (m.3044)


Publiziert von Francesco , 5. Oktober 2009 um 11:28.

Region: Welt » Schweiz » Wallis » Oberwallis
Tour Datum: 3 Oktober 2009
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 3:00
Aufstieg: 750 m
Abstieg: 750 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:airolo-val bedretto- passo novena-
Unterkunftmöglichkeiten:rifugio citta' di busto, rifugio mores

 il primo sabato di ottobre ci riserva una giornata estiva a cavallo tra italia e svizzera.
 Giunti al passo della novena scendiamo fino al secondo tornante (2303) in direzione Agenental,  un ampio parcheggio  con fermata postale. da qui inizia il ns percorso, h 8.30.
Lasciamo l'auto  e ci incamminiamo verso  la diga del Gries,la gita odierna ci permette una giornata bellissima,non c'è una nuvola, quindi decidiamo di lasciar perdere il sentiero convenzionale(troppe bici) e puntiamo dritto alla diga,la attraversiamo ,l'alzar del sole ci permette di rubare qualche foto con giochi di luce.
percorriamo il sentiero che costeggia il lago alla ns sx cioè a occidente, da qs versante l'attraversamento del ghiacciaio  Gries è inevitabile.
dopo ca.  1h. di marcia una palina(bastone di metallo) ci indica il punto per attraversare il ghiacciaio,non utilizziamo ramponi(son rimasti a casa) da incoscienti proseguiamo, davanti a noi l'imponente  paesaggio prende forma nella sua immensa bellezza,la voglia di arrivare in cima è grande,dall'altra parte cia aspettano le cime gia conquistate( punta d'arbola 3235 m. giugno 2009, blinnenhorn m.3374 giugno 2002..
Dopo aver attraversato la lingua del gries cerchiamo un punto per risalire il costone roccioso, m.....,  non troviamo nulla, mi sa tanto dobbiam tornare sui ns. passi, intravediamo un canale,una morena, era tutta ghiacciata ma...... piena di sassi e ci si poteva attaccare senza problemi, dopo qualche strizzo adrenalitico raggiungiamo il cippo spartiacque (m.2700 ca.)  IT-CH , piu' avanti a sx un  sentiero  indicava il rifugio citta' di Busto, ancora qualche centinaio di metri di dislivello a prova di buone gambe ed.... eccoci in vetta.

Cè un po di vento,dopo il solito rituale al taccuino di vetta  con un saluto  agli amici  di "hikr", una panoramica a 360° sul versante italiano e nel vallese e scendiamo.
 Il ritorno e' per la via convenzionale.
 consiglio qs. percorso a tutti coloro che volessero effettuare un giro ad anello al lago del Gries.


Tourengänger: Francesco

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»