Monte Seleron mt 2519


Publiziert von nano , 19. September 2009 um 20:25.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:18 September 9
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:30
Aufstieg: 1370 m
Abstieg: 1370 m
Strecke:Ronco (Val Tartano) passo Vicima Monte Seleron
Zufahrt zum Ausgangspunkt: Morbegno - Talamona - dev. - per val Tartano - proseguire fino alle case di Ronco

Dopo la scivolata salendo al monte Torena nel mese di Luglio, che mi è costata la frattura di una vertebra ho dovuto dimenticare per un pò la montagna. Ora pur dovendo portare ancora il tutore rigido ho ricominciato ad andare in montagna cercando di evitare percorsi pericolosi.
La mia scelta è caduta sulla val Tartano, da me frequentata in inverno con gli sci ma sconosciuta d'estate.
Il monte Seleron mt 2519 è la montagna più alta della valle. Ho deciso di salirlo partendo da Ronco mt 1149( un gruppo di case prima di Tartano) attraverso la val Vicima.
Un bel sentiero sale sulla parte sinistra della ripidissima valle tra la vegetazione, poi diventa pianeggiante e porta ad un primo gruppo di baite in circa 1 ora . Poco dopo la valle si apre e si arriva all'alpe Vicima mt 1505. Da quì la valle si apre ulteriormente e si passa vicino a delle baite isolate accolti dal fischio delle marmotte.
Dopo 2,30 dalla partenza arrivo al grande ometto con croce di legno del passo Vicima mt 2234 che mette in comunicazione con la val Madre. Ora stando sul versante della val Madre attraverso la parete del pizzo Gerlo andando a prendere l'inizio della lunga cresta del Seleron. Percorro la facile cresta e dopo 3 ore arrivo in vetta.
 Purtroppo nuvole basse mi rovinano la giornata ed arrivo sulla cima nella nebbia. Il mio progetto di scendere in val Lunga attraverso un altro percorso sfuma a causa della pessima visibilità. Mi devo affrettare a scendere per la paura di un peggioramento della visibilità . In perfetta solitudine come in salita passando tra gli alpeggi ormai deserti accolto dall'allarme delle marmotteridiscendo all'auto

Tourengänger: nano

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (6)


Kommentar hinzufügen

UpTheHill hat gesagt: Che bello...
Gesendet am 19. September 2009 um 22:09
...poter leggere nuovamente un tuo rapporto.

Buona guarigione, e buon recupero montano, ripassando per i T1, T2, T3 fino a tornare alle "missioni impossibili" che fai normalmente :-)

heliS hat gesagt: RE:Che bello...
Gesendet am 20. September 2009 um 18:31
Sarà anche un T1, ma 1370 m in 3 ore .... fermo da luglio .... no, non è umano :)

E' un piacere rileggerti, nano!
Ciao
S.

UpTheHill hat gesagt: RE:Che bello...
Gesendet am 20. September 2009 um 21:27
Si, quando leggo i rapporti di Giuliano mi sembra sempre di vedere la tabella di marcia di una Ferrari...

nano hat gesagt:
Gesendet am 20. September 2009 um 22:26
Grazie, per me è un piacere ritornare a mettere rapporti.
In effetti ho constatato che sono ancora abbastanza in forma, avevo tanti progetti per quest'estate poi è andata come è andata. Ora ho tanta voglia di andare in montagna e me ne frego del mio tutore che si incastra spesso tra le cinghie dello zaino e mi fà sudare come un cammello.

Ciao a tutti Nano

Floriano hat gesagt:
Gesendet am 21. September 2009 um 00:29
Bentornato! Un augurio sincero di rimetterti presto in forma da uno che come te quest'anno si è rotto una vertebra: mi sono spaventato un pò all'inizio ma la volontà e la voglia di andare in montagna mi hanno aiutato moltissimo!
Un consiglio: fai molto nuoto!
Ciao, Floriano

Alberto hat gesagt:
Gesendet am 24. September 2009 um 16:50
Ben tornato fra noi e tra le amate e ardite montagne: mi raccomando,riprendi adagio adagio.Una saluto dal bradipo della comunità italiana,ciao


Kommentar hinzufügen»