Monte dei Pizzoni 1303 m; anello San Mamete, Vetta, Alpe Vecchio, San Mamete.


Publiziert von Gianluca , 14. November 2006 um 21:40.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:12 November 2006
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2:30
Aufstieg: 1100 m
Abstieg: 1100 m
Strecke:CNS 1:25000 n° 1334 Porlezza
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Trivio di Fuentes-Menaggio-Porlezza-San Mamete. Como-Menaggio-Porlezza-San Mamete. Lugano-Gandria-San Mamete.
Kartennummer:CNS 1:25000 n° 1334 Porlezza

Da Piazza Roma a SAN MAMETE 272 m, salire per la bellissima mulattiera lastricata che conduce alla chiesa di LOGGIO a m 411. Subito dopo ad un bivio prendere la mulattiera di destra. In breve si raggiunge DRANO 473 m; superare il paese e, sempre seguendo il segnavia n° 2, si arriva ad un bivio (prestare attenzione, poco evidente) a 570 m circa. Sulla destra stacca la traccia (segnalazioni bianco/rosse) per il MONTE DEI PIZZONI. Seguire allora questo sentierino sempre ben segnalato; esso grosso modo si mantiene sul dorso della cresta WSW della montagna. Si arriva così ad un intaglio a 1240 m circa, caratterizzato da una verticale lama di roccia. Si supera un gradino roccioso di due metri (I°), e sempre nei pressi del filo si raggiunge in breve la vetta, punto panoramico di eccezionale interesse.
 
DISCESA: per il medesimo percorso.
Oppure è possibile la traversata della montagna. Questo percorso richiede però buone doti di orientamento. Scendere allora sul percorso di salita, fino all’ intaglio a 1240 m circa. Ora deviare nettamente verso NNW, seguendo dei bolli rossi. Si deve scendere quasi subito una scarpata terrosa, alta una trentina di metri, per raggiungere il fondo di un canalaccio. Questa scarpata, di terreno infido, è ripidissima. Sarebbe prudente assicurarsi con la corda (alberi). Arrivati sul fondo del canalaccio, discenderlo e in breve giungere ove quest’ ultimo si allarga. Girare allora a destra (NE, segnalazioni), e con un buon sentierino si ritorna sul filo, esattamente a NE del torrione sommitale del MONTE DEI PIZZONI. Il sentiero prosegue, e tagliando il versante settentrionale della quota 1289 m, raggiunge la depressione de la FORCOLA 1195 m. Badando alle segnalazioni si cala poi nel bel mezzo di una faggeta all’ ALPE VECCHIO 1011 m (rifugio sempre aperto, possibile pernottare, cucinare e riscaldare. Acqua abbondante all’ esterno). Proseguire poi per il ripido (ma ben segnalato) sentiero che scende a CIMA. A 450 m circa si giunge ad un bivio. Prendere il sentiero a destra (segnalazioni), esso a mezzacosta porta alla località de i RONCHI 440 m circa. Scendere alle abitazioni della parte alta di CRESSOGNO. Raggiungere ora la strada asfaltata che in leggera salita conduce a LOGGIO. Prima di entrare nell’ abitato, sulla sinistra stacca una stradina sterrata (indicazioni per il Crotto). Percorrerla raggiungendo in breve la mulattiera lastricata seguita nella salita. In pochi minuti per essa si scende a SAN MAMETE.
Salita: ore 2.30  Discesa: ore 3.00
Partecipanti: Rosella, Sandra e Gianluca.

Tourengänger: Gianluca

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»