bivacco del Piero m.3180/ monte Confinale m.3370


Publiziert von Alberto , 26. August 2009 um 17:14.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 5 August 2009
Wandern Schwierigkeit: T4+ - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 4:00
Aufstieg: 1194 m
Abstieg: 1194 m
Strecke:rifugio Forni m.2176-lago della Manzina m.2785-biv.del Piero m.3180-monte Confinale m.3370
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Milano-Lecco-Sondrio-Bormio-S.Caterina valfurva-rifugio Forni
Unterkunftmöglichkeiten:rifugio Forni-bivacco del Piero

Giornata fantastica per effettuare un'escursione in alta quota: con l'amica Luisa,partiamo alle 7.30 dal rifugio Forni,saliamo di quota con il sentiero che poco dopo si biforca.  A destra si addentra nella valle Cedec,verso il rifugio Pizzini m.2700 e Casati m.3254,mentre noi prendiamo la militare che a sinistra con un lungo traverso in piano,si porta al bivio,dove un cartello segnala per il lago della Manzina.  Si risale il prato,poi in piano ci si porta ai piedi del dosso che con pendenza accentuata,numerosi tornanti,il sentiero ci conduce al bel laghetto.  Da quì il percorso (EE -escursionisti esperti-in versione italiana) non è ben segnalato,tranne qualche sporadico bollo rosso  vecchio di anni e pinnacoli che segnano il tracciato da seguire,dato che la marcatura nel terreno in parte è inesistente.  Facendo attenzione,entriamo nella valletta,dove in alto scorgiamo il bivacco del Piero.  Un ultimo strappetto finale e siamo al bivacco,dove il panorama è già stupendo: Luisa è stanca,è la sua prima uscita ed è soddisfatta di essere arrivata fin qui: allora io,riparto per la vetta,il percorso iniziale è abbastanza semplice,poi c'è un tratto con massi da superare,facendo attenzione a come aggirare il "naso" sporgente di un roccione,dove,sopra il quale,la cresta riprende a salire su facile percorso fino alla nuova croce posta sull'anticima e pochi metri dopo c'è la cima.  Il panorama che si apre d'innanzi a me,è fantastico,una delle cime che offre uno spettacolo a 360°,sulla val Zebrù con il Gran Zebrù,il rifugio V°Alpini,passi di Zebrù,rifugio Casati,il Cevedale e le sucessive cime che compongono la famosa traversata delle 13 cime che va dal Cevedale al Tresero.  Bellissimo sguardo sul ghiacciaio dei Forni,uno dei più grandi bacini glaciali dalla tipica conformazione himalaiana,tre rami di ghiaccio che s'incontrano per formarne una sola.  Scendo dalla vetta,pranzo al bivacco,poi un'altra piccola sosta al lago e infine,ritorno all'auto,con la soddisfazione di aver trascorso una fantastica giornata.

Tourengänger: Alberto

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3 L
29 Aug 12
Confinale e Manzina · danicomo
T3+
13 Aug 16
Monte Confinale - 3370 m · paolo aaeabe
T3
T3 WT4

Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

ciarde hat gesagt:
Gesendet am 25. April 2011 um 23:52
qualche anno fa ho raggiunto anch io il bivacco rinunciano però alla vetta causa stanchezza/pericolosità percorso. è però raggiungibile senza troppi rischi? ps come la vedi un esperienza in notturna al bivacco(con mio babbo e di estate ovvio)? grazie

Alberto hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. April 2011 um 18:27
Ciao: in estate non c'è pericolo,bisogna prendere le cose con la dovuta calma (non per nulla mi sono soprannominato bradipo),non vi sono rischi ma bisogna saper individuare il tracciato,visto che non vi sono i segnali a bandierine a vernice B/R, Poi dal bivacco si segue parte del sentiero e in parte si scavalcano i massi,comunque nulla di cosi "alpinistico" che Tu non possa fare anche se non conosco le Tue capacità tecnicamente parlando. Poi,se riesci ad adattarti a bivaccare in questo bivacco...è sempre un'esperienza da provare,anche se io adoro i rifugi dove mi auto gestisco (porto i miei viveri,spacco legna,accendo la stufa eccetera. Sono uno che appena può evade dal solito tran tran e pernotto lassù,dove la tranquillità regna sovrana (guarda la mia relazione sulla capanna Al Legn dove ho fatto le foto al tramonto e all'alba). Ciao e buona montagna!


Kommentar hinzufügen»