Poncione Gariói SW (2385m) - Punta Negra (2714m)


Published by Camoscio , 13 August 2019, 20h13.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 2 August 2019
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo del Sole   Gruppo Piz Blas 
Time: 7:30
Height gain: 1427 m 4681 ft.
Height loss: 1431 m 4694 ft.
Route:17,15 km
Access to start point:Funicolare Piotta-Piora
Accommodation:Capanna Cadagno della SAT Ritom
Maps:CNS 1232 e 1252

Oggi mi trovo in zona Alpe Piora. Sono alloggiato presso una capanna del Centro di Biologia Alpina. Prima di partire per l’escursione chiedo a un’amica le previsioni meteorologiche in quanto non ho la possibilità di utilizzare internet. La giornata non si prospetta delle migliori, ma la mattina presto il cielo è terso. Mi dirigo verso Cadagno di Fuori dove vedo quello che rimane dello storico Ristorante Canvetto che è bruciato per cause ignote in novembre 2018 (https://www.cdt.ch/ticino/bellinzona/bruciato-il-canvetto-cadagno-NSCDT201804). Con sorpresa noto che, apparentemente, i lavori di ristrutturazione non sono ancora cominciati. Proseguo seguendo il sentiero che sale verso il Lago di Tom vedendo qualche marmotta e, arrivato alla selletta, invece di scendere verso il lago, continuo sul sentiero che va diretto verso N e che si connette al sentiero che proviene dall’Alpe Tom. Poco prima del Laghetto inferiore di Taneda mi inerpico sul pendio erboso per raggiungere il Poncione Gariói SW. Avendo piovuto durante la notte il terreno è scivoloso. Della gente da sotto mi guarda stupita. Mi trovo a picco sul Lago di Cadagno. Osservo il Poncione Gariói NE, ma non avendo le capacità tecniche per raggiungerla dalla cresta, opto per scendere sullo sfasciume per evitare il versante più ripido in discesa. Quando arrivo al Laghetto inferiore di Taneda il mio pensiero va ai tritoni multicolori che vivono (o vivevano) lì. Li cerco, ma mi devo accontentare di quelli neri. Prima di giungere alla Bassa del Lago Scuro una marmotta si lascia fotografare tranquillamente e poi si rintana. Quando mi trovo alla bocchetta, purtroppo, inizia a piovere. Penso che sia meglio rinunciare a portare a termine il giro che ho in mente. Quando sto scendendo esce uno spiraglio di sole. Cambio idea e ritorno alla Bassa del Lago Scuro. Abbandono il sentiero per salire sul pendio detritico che mi porta alla Cima Q 2688m e, tramite cresta SSW, alla Punta Negra. Riprende a piovere, tira vento freddo e, soprattutto, la nebbia d’alta quota mi avvolge completamente quando sono in cresta. Non posso andare avanti così… Proseguo lentamente, con attenzione, fino alla Punta Negra. Dato che conosco la zona mi rassicuro pensando alla vicinanza della Capanna Cadlimo. Prima di arrivarci vedo diversi stambecchi. D’altronde quella è una zona dove si vedono spesso. Alla Capanna Cadlimo mi concedo un piatto di rösti avendo bisogno di bere anche qualcosa di caldo (il termometro indica 5°C). Dire che i prezzi sono eccessivi è un eufemismo! L’ipotesi di rimanere lì a dormire la scarto anche perché fuori non piove. Se non perdo tempo posso ritornare al Centro di Biologia Alpina in tempi non troppo lunghi. Il sentiero accanto al Lago Scuro prosegue su un nevaio. È meglio essere concentrato per non finire nel lago! Sul prato vicino all’Alpe Tom vedo degli astri alpini. Il vento ora soffia veramente forte, però non ho freddo e quindi approfitto per salire di qualche decina di metri per giungere alla Motta che si trova a picco sul Lago Ritom. Adesso è venuto il momento di non lasciarsi distrarre più dal paesaggio e di  scendere verso Cadagno di Fuori e di terminare anche questa avventura.
 
Inizio escursione: 7:44
Fine escursione: 16:08
Sviluppo totale: 17,15 km
Dislivello positivo: 1427 m
Dislivello negativo: 1431 m
Tempo per il Poncione di Gariói SW: 1h28min
Tempo per la Punta Negra: 3h32min
Tempo totale: 7h28min
 
Nei tempi sono incluse le pause. La pausa pranzo di 55min alla Capanna Cadlimo è esclusa dal tempo totale.
 
 





 

Hike partners: Camoscio


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Menek says:
Sent 14 August 2019, 10h48
sempre un gran camminare il tuo... p.s. viste le foto ti stai avvicinando all'obiettivo: il Camòs. :)))
Menek

Camoscio says: RE:
Sent 14 August 2019, 15h18
Grazie mille, Menek! È strano, altri animali riesco a immortalarli, mentre loro non si lasciano fotografare facilmente come gli stambecchi!

rochi says:
Sent 14 August 2019, 12h45
L'unica volta che ci sono stato, per salire il facile Piz Taneda, sono rimasto inncantato dalla bellezza della zona.
Buono il tuo report per mettere in agenda qualche prossimo blitz.
Complimenti!
Ciao!
R.

Camoscio says: RE:
Sent 14 August 2019, 14h53
Grazie mille, Rochi! La regione è proprio meritevole di essere esplorata! Anche se il viaggio è un po' lungo ne vale veramente la pena! Ciao!

Alpingio says:
Sent 15 August 2019, 15h03
Belle foto e bel giro, complimenti!
Giovanni

Camoscio says: RE:
Sent 15 August 2019, 19h16
Grazie, Alpingio! Dal punto di vista faunistico sono stato veramente fortunato! :)


Post a comment»