Laghetto d'Orbello (726 m.s.m.), Valle d'Arbedo


Publiziert von ale84 , 24. Juni 2009 um 21:22.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:23 Juni 2009
Mountainbike Schwierigkeit: L - Leicht fahrbar
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Portola-San Jorio 
Zeitbedarf: 1:45
Aufstieg: 510 m
Strecke:Arbedo (250 m.s.m.) - Strada della Valle d'Arbedo fino a quota 760 m.s.m. - Laghetto d'Orbello (726 m.s.m.)

Sono partita da casa con l’intenzione di “andare in su”… senza sapere dove sarei arrivata.
Mi sarebbe piaciuto raggiungere il Laghetto d’Orbello ma dopo la prima salita già avevo perso le speranze e invece lemme lemme (senza doping) con grande sorpresa ce l’ho fatta!
Mica sono abituata a far ste cose io, di solito quando vado in bici resto in pianura.
Non che abbia fatto chissà ché ma comunque considerata la scarsa preparazione fisica posso dire di essere soddisfatta.
Il fatto è che la strada della Valle d’Arbedo sale a lunghi risvolti e quindi non è così ripida, si alza lentamente e penso che questo mi abbia aiutata parecchio.
Per fare un giro in bici è l’ideale, poiché essendo accessibile solo a chi possiede la chiave della barriera si incontrano pochissime auto.
Dal curvone di quota 760m circa dove mi sono fermata sono potuta scendere alle rive del Laghetto d’Orbello mediante un sentiero piuttosto agevole anche se invaso dalle erbacce.
Ad essere sincera devo dire che la Valle d’Arbedo non mi è mai piaciuta molto, le uniche cose che ritengo degne di nota sono il Laghetto d’Orbello e la bella piramide del Corno di Gesero. È una valle stretta e selvaggia, dai fianchi ripidi. La zona del Laghetto d’Orbello la vedrei bene come luogo d’ambientazione di un film dell’orrore, posto tetro e frequentato solo da qualche pescatore. Il laghetto si è formato dopo che i massi caduti con la frana del Motto d’Arbino in data 2 ottobre 1928 hanno ostruito il torrente Traversagna.
Quando il lago ha iniziato ad ingrandirsi la popolazione d’Arbedo ha avuto il timore che la diga naturale potesse cedere da un momento all'altro, se questo fosse successo tutte le case sarebbero state spazzate via dalla forza dell’acqua.
Ma dopo tanti anni il lago è ancora lì e anche se il Motto d’Arbino è tornato a muoversi proprio negli ultimi tempi, pare non ci sia alcun rischio.
Le foto son quel che sono visto che avevo con me la mini-fotocamera.
La discesa è stata molto più divertente della salita anche se ho avuto paura che mi saltassero i freni :-) eheh!

Tourengänger: ale84

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»