Pizzo Guardiello (2091 m)


Published by Francesco , 10 June 2019, 06h27. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 8 June 2019
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 1450 m 4756 ft.
Height loss: 1450 m 4756 ft.
Route:a\r km 11,00:Pianaz zola (665 m) Lagünc (1352 m) Pizzo Guardiello (2091 m) Crespallo (1935 m) Alpe di Olcera (1513 m) Cassinaccia (1450 m) Albareda (1250 m) Daloo (1070 m)
Access to start point:..Raggiungere Chiavenna per poi dirigerzi verso l'abitato di Pianazzola,terminato in nucleo abitativo, la strada termina lasciando spazio a numerosi parcheggi gratis.

ivanbutti Oggi sono con Beppe, Francesco e, per la prima volta e con piacere, con Sergio. Puntiamo il Pizzo Guardiello, cima con un paio di passaggi in Hikr ma che d'altronde anche io non conoscevo fino ad una settimana fa. Partiamo da Pianazzola, frazione alta di Chiavenna, dove riusciamo a trovare un posteggio libero (non ce ne sono molti). Alla partenza un cartello ci dice che il sentiero non è percorribile per una frana, noi ci passeremo sia all'andata che al ritorno e potremo verificare che in realtà in un vallettino c'è stato il movimento di qualche sasso ma onestamente poca roba. Il sentiero che percorriamo è quello del Km Verticale che da Chiavenna arriva a Lagunc, ed in effetti il cammino, caratterizzato da molti scalini, è davvero molto ripido con pochissimi metri pianeggianti prima di arrivare a Lagunc. Ma noi dobbiamo proseguire e dopo non è certo meglio, anzi è forse pure peggio, a parte un tratto in piano verso Crespallo x aggirare la ns cima di giornata. Poco prima di Crespallo lasciamo però il sentiero segnato e su timida traccia tra rododendri e rocce (umide per un pò di pioggia notturna, e quindi molto insidiose) facciamo gli ultimi 150 metri ed arriviamo in vetta. I quasi 1500 metri di dislivello sono stati percorsi in meno di 5 Km, a testimonianza della ripidità. Dopo l'abbondante sudata in salita, in cima c'è un pò di arietta fresca, col tempo tutto sommato buono x noi, mentre molte nubi coprono quasi tutte le cime che ci circondano, anche se poi la situazione migliorerà. Dalla cima vediamo sotto di noi Chiavenna quasi a picco, altro indizio della verticalità del percorso. Ripartiamo puntando più diretto verso Crespallo rispetto alla salita; questo ci costringe però a 150 metri completamente su rocce, che ora fortunatamente si sono ben asciugate; non torniamo dal percorso di andata, ma seguiamo ora il sentiero che passa da Olcera e Albareda, prima di portarci a Daloo, dove chiudiamo l'anello; gli ultimi 400 metri infatti sono gli stessi del Km Verticale di andata con gradoni che stancano gambe e ginocchia, ma ormai il più è fatto. Arriviamo così all'auto soddisfatti per la bella escursione che ci ha portati  in luoghi x noi inesplorati e belli x chi ama località poco esplorate.

beppe Oggi escursione in Val Chiavenna al Pizzo Guardiello suggerita da Danilo.
Percorso praticamente una vertical continua con i 150 Mt. finali per arrivare in vetta resi ancora più impegnativi da parecchi sassi bagnati e molto scivolosi.
Molto belli e ben curati i nuclei di Lagunc e Daloo.
Grazie a Ivan Francesco e Sergio che ho avuto il piacere di conoscere per la piacevole compagnia.  
 
Serzo
Oggi ho avuto il piacere di conoscere uno dei gruppi storici tra i frequentatori della montagna e del nostro Hikr. Giornata spesa in piacevole compagnia e in ambienti molto interessanti. Escursione davvero allenante, la salita è ripida e non molla mai, ma sempre sicura. Particolarmente selvaggia la zona a monte della cima, dominata dal Pizzo Alto e sullo sfondo dalla cuspide del Pizzo Stella. Posti talmente frequentati che abbiamo incontrato uno stambecco sotto i 1000m di quota! Grazie a tutti e alla prossima. Sergio

Francesco La gita di oggi ,per tutti noi è un'esclusiva. Anche in hikr ci sono pochi passaggi.
Questo non è sicuramente da accreditare alla zona poco affascinante o sconosciuta,tutt'altro ,tant'è che la valle è molto conosciuta per il suo kilometro vrticale. Noi oggi siamo andati oltre il K.V., quasi un K.M.V.( kilometro e mezzo)-
A volte le nuvole,anzi spesso, precludevano i panorami attorno, ma noi guardinghi e sempre pronti,al primo squarcio i visibilità  si catturava un'immagine confrontandoci a riconoscere le cime , ma con Ivan non c'è storia,è un'enciclopedia a portata di mano,Bravo.

Oggi con noi ha camminato Sergio Serzo: giovane e sicuramente molto forte, infatti cosi è stato,le aspettative sono andate oltre le previsioni.
Con Ivan e Beppe, amici di vecchia data,abbiam arricchito il nostro diario di un'interessante gita.
.................Infine............

Volevo segnalare che il tratto verso la cuspide finale,sia all'andata che al ritorno è privo di tracce,bolli o altro,e a volte,un'aiutino con le mani è necessario però è impossibile sbagliare, basta seguire la cresta. Per qs. attribuirei un modesto T4.
..Ciao, alla prox.


Hike partners: ivanbutti, beppe, Francesco, Serzo


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Camoscio says:
Sent 10 June 2019, 21h23
Bello! Posti mai visti prima! Complimenti per il giro realizzato! ;)

Francesco says: RE:
Sent 11 June 2019, 05h49
.Grazie Camoscio,abbiamo avvistato anche un'altra cima, fattibile e, almeno in Hikr nessun passaggio

danicomo says:
Sent 10 June 2019, 23h33
Bella e originale....
Grazie
D

Francesco says: RE:
Sent 11 June 2019, 05h50
.Grazie Dani, buona montagna

GIBI says:
Sent 11 June 2019, 13h25
Bell'ambiente e cima anche per me sconosciuta ... complimenti a tutti per la non certa usuale scelta !

ciao Giorgio

Francesco says: RE:
Sent 11 June 2019, 14h50
..Ciao Giorgio, grazie


Post a comment»