ANELLO AL MONTE S. GIORGIO


Published by Ricky e Lalla , 14 May 2019, 23h16.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:12 May 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Lago Ceresio 
Time: 6:00
Height gain: 1000 m 3280 ft.
Height loss: 1000 m 3280 ft.
Route:Ad anello partendo da Meride
Access to start point:in auto fino a Meride, parcheggio gratuito nei pressi del campeggio
Maps:KOMPASS N. 91 - LAGO DI COMO - LAGO DI LUGANO

Dopo aver partecipato ad un'interessante conferenza sulla Geologia e Paleontologia delle nostre Prealpi, ecco che lo spunto parte in automatico: il monte San Giorgio, a due passi da noi è un vero e proprio museo a cielo aperto.

Si legge dal sito dedicato che: "ll Monte San Giorgio è da annoverare tra i più importanti giacimenti fossiliferi al mondo del Triassico Medio, un'epoca geologica compresa tra 247 e 237 milioni di anni fa. I fossili di questa montagna, noti per la loro varietà e per l’eccezionale stato di conservazione, sono stati portati alla luce e analizzati a partire dal 1850 da paleontologi svizzeri e italiani. Il riconoscimento internazionale di questo giacimento è confermato dall'iscrizione nella lista del Patrimonio mondiale dell'UNESCO avvenuta nel 2003 su versante svizzero e nel 2010 su quello italiano”.

Con spirito da ricercatori ci immergiamo così in questi luoghi; la giornata non è delle migliori: vento a raffiche e tanto freddo.

Arriviamo a Meride, posteggiamo nel comodo parcheggio e da li si incamminiamo verso la vetta su un comodo sentiero che parte di fianco alla chiesa di San Silvestro.

Piu’ avanti il sentiero si fa pianeggiante e dopo circa 40 minuti di cammino arriviamo a Cassina.. il sole non ne vuole proprio sapere ed il vento è pure aumentato.. 

Riprendiamo a camminare ed in meno di 40 minuti – con una salita finale un po’ più ripida – eccoci in cima al Monte S. Giorgio dove si gode una bellissima vista sul lago di Lugano.

In vetta un edificio con un locale invernale aperto e alcune panchine per guardare il panorama.

Il tempo di qualche foto e incominciamo a scendere  seguendo i cartelli per  Serpiano, Crocifisso e Meride. 

Dopo un panino al volo..visto il freddo in località Alpe Busino, dove tra l’altro si possono ammirare  enormi castagni secolari, ripartiamo di tutta fretta. 

La nostra intenzione è di vedere la parte più interessante del "Sentiero geo-paleontologico" che gira attorno al Monte San Giorgio toccando anche il versante italiano, dove incontriamo finalmente alcuni pannelli illustrativi delle zone di ritrovamento dei fossili di rettili tra cui il “famoso” Ceresiosaurus calcagnii. 

La zona è famosa anche per la presenza di giacimenti di scisto bituminoso da cui si ricavava un unguento; a Meride si può ancora vedere la fabbrica dove veniva prodotto.

Il sentiero di rientro attraversa un bellissimo bosco di Faggi, Farnie e Castagni con un sottobosco altrettanto ricco di Aghifogli  e noccioli e dal  profumo intenso dovuto ad un tappeto di Allium ursinum.

Una bella escursione, lunga, facile per immegersi in un’atmosfera d’altri tempi!  Se abbiamo trovato fossili?? … solo i tre esemplari in foto: i due più antichi  - del Tardo Novecento mediano - o giù di lì -ancora in perfetto stato di conservazione!!!


Hike partners: Ricky e Lalla


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»