Alpetto, Monte Puscio, Monte Panigas, Sass Tavarac


Published by GIBI , 24 April 2019, 15h29.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:22 April 2019
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:00
Height gain: 1602 m 5255 ft.
Height loss: 1588 m 5209 ft.
Route:Km. 17,3 > Crevenna cimitero, Eremo San Salvatore, attacco ferrata del Sass Tavarac, Alpetto, Caslino d'Erba, Capanna Mara, Monte Puscio / Croce di Maiano, Culmaneta, Praa Buarola, Croce Pessina, Monte Panigas, Praa Buarola, Sass Tavarac, Panigàà, Eremo di San Salvatore, Crevenna, Cimitero di Crevenna.
Access to start point:Strada Statale Como - Lecco, passato il discesone di Albavilla ( Supermedia ) all'incrocio anziché scendere verso Erba prendere a sinistra e seguire le indicazioni per Pontelambro, Caslino d'Erba, Canzo, Sormano, prima di arrivare a Pontelambro in località Lezza sulla sinistra parte la strada che sale all'Eremo di San Salvatore ... piccolo parcheggio al Cimitero di Erba - Crevenna con annessa Chiesa di San Giorgio.
Accommodation:Capanna Mara
Maps:Kompass n° 90 scala 1 : 50000 Lago di Como, Lago di Lugano

Dopo tre giorni ben soleggiati passati però ad oziare per casa oggi giorno di Pasquetta bisogna assolutamente muoversi anche per cercare di smaltire un poco di quel ( tanto ) che si è mangiato in questi giorni, il tempo non è bellissimo tanto più che da domani in avanti sono previste intense precipitazioni e la scelta ricade sui comodamente raggiungibili sentieri della Valle Bova.

Poco prima delle 12 sono al Cimitero di Crevenna ma mentre mi sto mettendo il secondo scarpone una fitta mi colpisce il fondo schiena ... azzz ci risiamo ... nonostante il dolore però oramai conoscendomi abbastanza bene prendo comunque lo zaino in spalla e mi avvio salendo verso l'Eremo di San Salvatore per poi imboccare il sentiero che mi porta fino ai piedi del Sass Tavarac, non conoscendo le difficoltà del tratto attrezzato e volendo comunque andare a cercare i ruderi dell'Alpetto torno sui  miei passi e proseguo seguendo le indicazioni per l'Alpetto e il Monte Puscio, i segni vanno poi sparendo e il sentiero / mulattiera pur sempre evidente è in parte ricoperto di vegetazione e tronchi caduti e quindi decisamente poco frequentato ma poco dopo le 13 eccomi finalmente all'Alpetto un luogo ben frequentato nell'anno 500 e ancora in piedi almeno fino ad una trentina di anni fa ma adesso ridotto purtroppo ad un rudere.
L'idea a questo punto sarebbe quella di proseguire per il Monte Puscio ma non vedo più alcuna indicazione, proseguo un poco scavalcando alcune piante e fino ad una valletta franata dove decido di non rischiare di scivolare a valle tra l'altro non avendo neppure la certezza che sia la strada giusta e perciò torno all'Alpetto torno fino al bivio dove la palina indicava chiaramente Alpetto e Monte Puscio e scendo invece verso Caslino d'Erba e una volta raggiunto il paese seguo le indicazioni che risalgono verso la Capanna Mara che raggiungo poco dopo le 15 dove alla cappelletta del CAI di Carate faccio una pausa pranzo di circa un quarto d'ora.

Alle 15.30 riparto raggiungo finalmente il Monte Puscio e la Croce di Maiano scendo fino alla deviazione per la Croce Pessina la raggiungo e questa volta salgo anche in vetta al Monte Panigas per non dimenticare che il Waypoints l'aveva inserito 
Poge solo nel gennaio dello scorso anno, ridiscendo al bivio fino ad incontrare quello successivo che " scende " alla vetta del Sass Tavarac quindi risalgo passo dal Sasso d'Erba bella palestra d'arrampicata sempre molto frequentata ripasso dall'Eremo di San Salvatore e poco prima delle 17.30 pur con un bel mal di gambe probabile conseguenza del mal di schiena sono di ritorno al Cimitero di Crevenna evitando la pioggia in arrivo !

Giorgio


Escursione odierna di Km. 17,3

NB.  Tempi indicati soste escluse :

Cimitero Crevenna - Eremo San Salvatore - Alpetto - Caslino d'Erba - Capanna Mara > 3h 10'
Capanna Mara - Monte Puscio - Monte Panigas - Sass Tavarac - Sasso d'Erba - Eremo Sioan Salvatore - Cimitero Crevenna > 2h

Hike partners: GIBI


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Menek says:
Sent 24 April 2019, 16h25
Tu e Igor dovete viaggiare in coppia... mal di qua, mal di la ma poi alla fine sempre super giri! :))) Ciao Gio
Menek

GIBI says: RE:
Sent 24 April 2019, 19h17
Grazie Dome, si bel giro,
e per quanto riguarda il mal di schiena oramai è una cosa ciclica che ritorna quando meno me l'aspetto ma ho imparato a gestirla anche perché fa molto meno male in piedi rispetto a sdraiato o seduto e quindi il problema maggiore sono più che altro gli spostamenti in auto ... ma piano piano sta già passando o almeno spero !

ciao Giorgio

turistalpi Pro says: RE:
Sent 24 April 2019, 20h18
Auguri Giorgio per il mal di schiena…...non sottovalutarlo troppo….A me è appena passato del tutto ma grazie al riposo, antidolorifici, massaggi e fisioterapista….Ora sto proprio bene. Certo che chi è abituato a luuunghe camminate come le tue fa fatica a stare fermo….pazienza quando passa ti sembra di essere rinato..
Ancora tanti auguri
Ciao
Enrico

GIBI says: RE:
Sent 25 April 2019, 11h24
Grazie Enrico ... il mal di schiena sta passando anche a me e per fortuna che sono in ferie, poi con il tempo piovoso fuori si soffre di meno a restare a casa altrimenti sarebbe stata una vera fregatura !

ciao Giorgio

Camoscio says:
Sent 25 April 2019, 10h19
Buona scelta! Quando il tempo è un po' incerto meglio non allontanarsi troppo da casa. Spero che ti passi il mal di schiena. Anche io devo conviverci...

GIBI says: RE:
Sent 25 April 2019, 11h26
Grazie Camoscio ... oramai ci sono abituato ... il mal di schiena è un po' come il Natale ... quando arriva ... arriva e bisogna conviverci !

ciao Giorgio


Post a comment»