Generoso mt 1701-anello da Muggio


Published by turistalpi Pro , 10 March 2019, 20h23.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike: 9 March 2019
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Monte Generoso 
Time: 7:00
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:come waypoints

Mi spiace per il carnevale dei Moschettieri al San Giorgio, dai sarà per un'altra volta…. ma l'idea odierna era di andare più a nord ed anche più in alto. Scarto l'Engadina poiché in questa settimana e specie oggi e domani ci sono gli eventi legati alla Engadin Skymarathon. In viaggio vedo che a nord i monti sono ancora innevati anche per la recente nevicata. Voglio camminare un po' ed allora inverto la marcia e passo da Castel S.Pietro dove però tutti i posteggi che conosco sono ora a tempo….Allora proseguo sempre in val Muggio e parcheggio a Muggio per fare il più o meno solito anello. Scendo al ponte sul Breggia e risalgo a Roncapiano...i sentieri sono asciutti e perfetti, la giornata è bella ed abbastanza calda…..il cammino è piacevole e veloce. A Roncapiano chiedo informazioni se il sentiero per l'alpe Nadigh  è ancora infestato dalle reti tese per rinsaldare il manto erboso dopo i mega lavori del Fiore di Pietra. Risposta negativa ed allora proseguo. Il sentiero è stato un poco rifatto ed allargato. Quando lo stesso poi gira sul versante ovest  sembra invece che si debba salre diritto e ripidissimo…...Ma io giro tranquillamente a sinistra sul vecchio tracciato ed ancora ben mantenuto. Così giungo a Nadigh ancora fresco….e poco prima mi era appena sfuggito un camoscio, peccato! Poco più sopra verso l'alpe Piana mi colpisce uno spettacolo del mistero della natura. Appena qualche metro dal sentiero una grossa pecora marrone aveva da poche ore partorito un bel agnellino. La pecora era eretta ed immobile tutta tesa per il piccolo che invece sembrava stupito di quanto lo circondava. Penso che la madre non avesse più latte per il piccolo e comunque era lì e non si muoveva quasi a difesa del suo fagottino( avevo visto un rapace che volteggiava in cielo)…...Spero tanto che riescano non so come a sopravvivere e con questo pensiero purtroppo proseguo nella mia ascesa. Faccio una breve sosta all'alpe Piana e poi continuo sino alla cima. Lasciando la cima incontro 2 bikers di cui uno dice che ci conosciamo, è Paolo di cui ho letto diverse relazioni.....era caratterizzato dal motto "....si può fare", almeno così ho letto. Ci salutiamo e poi lui sale ed io scendo (gli orari e le vie sono diverse..).Qualche foto e poi scendo alla chiesetta poco sopra al Fiore di Pietra (chiuso, apre il 6/4).  Comodamente semi sdraiato mangio, guardo e penso ( la pecora ed il suo fagottino mi hanno veramente molto colpito….). Poi scendo per il sentierone normale del Bellavista fino alla chiesetta d'Armirone. Già da tempo volevo rifare il sentiero Muggiasca-Roncapiano ben descritto nel libretto di Angelo Valsecchi di anni fa e così seguo le indicazioni per la Muggiasca. Tra l'altro questo tratto l'avevo già percorso con Pinuccia tantissimi anni fa e quindi ora vedo come è cambiato. Il primo tratto presenta un tappeto con circa 50 cm di foglie ed è immerso nel bosco. Vedo ad un certo punto una stradina asfaltata sotto 50 metri di dislivello e nella direzione giusta...Il sentiero termina appunto sulla stradina. Cammino sull'asfalto in discesa e vedo la cascina ma prima incontro 2 boscaioli ai quali chiedo dove porta questa stradina…...La strada termina alla Muggiasca e poi c'è il sentiero che  mi dicono  è un po' da fare con attenzione ma a piedi si passa (forse pensavano che fossi  in mtb!....). Il sentiero ben segnato penetra in un cupo bosco e attraversa 5 vallette in ambiente dirupato con alcune corde fisse piuttosto lasche (non ricordo che ai tempi ce ne fossero….) e poi dopo un ponticello esce in ambiente soleggiato e più aperto…...questo tratto è più piacevole del primo. Comunque il tutto abbastanza camminabile (con attenzione). Arrivo a Roncopiano e scendo per il sentiero di stamane piuttosto velocemente (telefonata di Pinuccia) sino al parcheggio. Finalmente ho camminato come volevo e con poche persone incontrate…..chissà la pecora e l'agnellino…...

Hike partners: turistalpi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Poncione says:
Sent 10 March 2019, 20h35
Bel giro, Enrico... commoventi la pecora e l'agnellino...

turistalpi Pro says: RE:
Sent 10 March 2019, 20h59
Grazie Emiliano…..
Ciao

GIBI says:
Sent 12 March 2019, 00h46
Peccato non esserci visti al San Giorgio ma a questo giro con un giornata così non potevi proprio rinunciare ... bravo !

ciao Giorgio

turistalpi Pro says: RE:
Sent 12 March 2019, 19h24
Si mi è spiaciuto ma dopo l'intero febbraio al mare avevo bisogno di camminare su monti un po' più alti anche perché avendo Pinuccia ammalata ho dovuto diradare un poco le uscite……
Ciao e stai in salute!
Enrico

Camoscio says:
Sent 12 March 2019, 07h08
Il Monte Generoso non delude mai! E poi la scena della pecora e del suo agnellino non capita tutti i giorni.

turistalpi Pro says: RE:
Sent 12 March 2019, 19h25
Esatto…..
Ciao
Enrico


Post a comment»